Anno 7°

sabato, 14 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Alla Tosca da Paolino dove c'è trippa anche per i gatti

martedì, 23 luglio 2019, 08:53

di aldo grandi

Vero. Ci metti un po' per arrivare, prima la strada del Brennero passando per Ponte a Moriano e Vinchiana, poi tutta quella serie di tornanti che nemmeno al Tour de France. Siamo, gente, in Brancoleria, zona tra le più panoramiche e verdi della Lucchesia, sperduta tra boschi e tracce di antichi tesori, d'estate un fresco che non ti dico e in inverno tutti a coprirsi col maglione perché, a queste latitudini fa, effettivamente, un po' freddo. Nelle notti estive capita spesso di incrociare volpi che attraversano la via o gatti più o meno selvatici ancora abituati a procurarsi il cibo senza necessariamente mangiarlo da quelle orribili scatolette preconfezionate che a pensarci bene fanno tanto teoria Gender anche loro.

Dopo aver svoltato un po' a destra e un po' a sinistra, eccoti il luogo dove trovare parcheggio non è facile, ma sicuramente possibile, soprattutto, se si ha voglia e fiato per cimentarsi in qualche decina di metri di salita. In piazzetta, a Grignano di Brancoli, con tanto di muro di cinta sopra il quale sta la terrazza panoramica, ecco il ristorante-trattoria Da Tosca di Paolino. Paolino chi? Paolino e basta, lui è il protagonista di questo locale che, magari, può far storcere la bocca a coloro che sono abituati alla cucina Gourmet, ma che, quatto quatto, accoglie tra le sue mura e ai suoi tavoli personaggi illustri e notabili della città che conta.

Diciamo che da Lucca ci si impiega una ventina di minuti e forse anche qualcosa di più, ma la vista che si gode sul Serchio e più in giù fino alla città è di quelle che meritano il sacrificio. L'estate in terrazza ha un valore inestimabile, il servizio è, salvo i pienoni e i doppi turni del week-end quando è meglio prenotarsi in largo anticipo, da schegge con due camerieri che volano come fossero in quattro. Ai fornelli Paolino ordina e dirige.

In tavola il menu colpisce per il costo contenuto quando, ad esempio, la qualità della pizza, stratosferica tanto è soffice, leggera e digeribile, meriterebbe un prezzo più alto se si pensa che non supera i sei, massimo sette euro. Per non parlare degli altri piatti, dai tordelli ai maccheroni, dagli spaghetti ai secondi piatti che, con la tagliata, battono tutto il battibile. Ecco, se c'è una cosa che non si può non assaggiare alla Tosca è proprio la carne, scelta, curata e frollata personalmente da Paolino, un taglio morbido che non teme rivali. Per il resto piatti gustosi, semplici, tipici della cucina lucchese, circondati da un'atmosfera lontana anni luce dalle paiellets dei grandi chef stellati, ma vicino, molto vicino al cuore e all'anima della gente comune.

Il ristorante è chiuso il martedì per riposo settimanale, ma per il resto, piatto ricco, mi ci ficco. E se avete gli occhi giusti per vedere e le orecchie aperte per sentire, vi accorgerete di quanto e quanta gente frequenta queste altitudini, gente che ama la semplicità e la cucina lucchese di una volta, senza tanti fronzoli, ma, soprattutto, senza tante seghe. Certo, c'è di meglio, ma se si pensa che al peggio non c'è mai fine, qui si sta da dio. A prova di scommessa.

 

Ristorante Da Tosca

Via Pieve di Brancoli, 6179, Lucca LU

Orari: chiuso il martedì, apre il mercoledì alle 18.30

Telefono: 366 256 3497

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


Orti di Elisa


tambellini


Locanda di Bacco


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


bonito400


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 14 dicembre 2019, 20:29

Tris d'assi per una stella

Una stella Michelin per il secondo anno consecutivo al ristorante Il Giglio di Paola Barbieri e ai suoi tre... maghi in cucina: Benedetto Rullo, Lorenzo Stefanini e Stefano Terigi


venerdì, 13 dicembre 2019, 16:55

“Opera di… Natale”: alla Cremeria Opera tutto il gusto delle feste

A Natale, si sa, siamo tutti più buoni! Ed è proprio la bontà il tema delle feste natalizie firmate Cremeria Opera. La gelateria, infatti, ha deciso di ospitare, oltre a un evento goloso, il “Babbo” più atteso da ogni bambino, per festeggiare il Natale con i suoi clienti, dai quelli...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 13 dicembre 2019, 16:51

La pasticceria Sandra & l’angolo dolce porta in tavola tutto il calore delle feste

Uno dei dolci natalizi per eccellenza, il panettone, si “tinge” di rosso per accogliere le festività ormai alle porte. Questa la novità ideata dalla pasticceria Sandra & l’angolo dolce che quest’anno, infatti, offrirà una gustosa novità che i suoi clienti potranno assaggiare, in anticipo, in occasione della degustazione di questa...


giovedì, 12 dicembre 2019, 12:20

Il panettone della Cremeria... Opera d'arte e di artigianato

Che Cremeria Opera di Mirko Tognetti, stabilmente in viale Luporini 951 e in via per S Alessio 927, fosse garanzia di qualità è risaputo, ma, che il profumo del dolce, ambasciatore che annuncia l'imminente approssimarsi del Natale, preparato artigianalmente con le proprie mani da Mirko superasse il tempestio dell'acqua battente,...


giovedì, 12 dicembre 2019, 12:19

Alla scoperta dei panettoni della Cremeria Opera

Manca poco più di un mese a Natale e l'attesa ha un sapore più dolce alla Cremeria Opera, oltre che per i loro gustosissimi gelati e prodotti anche per le iniziative in programma


martedì, 10 dicembre 2019, 23:06

Un sogno chiamato “Tambellini”: la passione di una famiglia lunga quasi cento anni

Una passione capace di attraversare tre generazioni, il desiderio di offrire prodotti di alta qualità e un obiettivo di fondo: crescere restando una realtà radicata sul territorio e vicina agli abitanti. Queste le fondamenta su cui la famiglia Tambellini ha costruito il proprio marchio