Anno 7°

domenica, 8 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia : News,sui 50 euro

Colore e Sapori: in una villa la cucina (buona!) del giovane Raoul Susini

Raoul

mercoledì, 4 dicembre 2019, 10:02

di Marco Bellentani

Da qualche mese, Colore e Sapori, in Viale Carducci, prospicente le mura di Lucca, gode di una nuova gestione: un vero e proprio progetto sul drink & food che regala alcune novità nella nostra città. Una location rara, in una splendida villa, con rimandi decò, sale con arazzi e uno stile misto tra l'antico e il moderno, per un'offerta che si sta evolvendo come i suoi due piani. Il primo tra cocktail bar e ristorante: adatto per aperitivi, sfiziosi snack (sta per inaugurarsi una sorta di pinseria), anche il fumo freddo del Narghilè e il secondo tra pesce fresco e grandi carni: il ristorante. Il progetto gode dell'esperienza di Giovanni Susini, già chef di diversi locali a Mosca e con una storia/avventura di respiro internazionale e, va sottolineato, della bella mano del figlio, a cui Giovanni lascia la cucina: il giovanisso Raoul Susini.

La nostra visita, che ripeteremo, un po' casuale, un po' spinta dalla curiosità della location, infatti, si concentra sulle belle speranze di questo giovane italo/brasiliano: 21 anni. Già con esperienze estere (Dubai), Raoul ci regala un'ottima conoscenza della materia, classicismo italico e attenzione ai processi tecnici del mestiere di chef. Non c'è mai improvvisazione, ma non c'è nemmeno spocchiosità, voglia di stupire fine a se stessa, tanto comune nei giovani rampolli. Concentrandosi nel menu di carne - e promettendo una nostra review anche sul pesce, che si presenta in una vetrina ghiacciata all'entrata del secondo piano - scopriamo la cena a Colore e Sapori. Stanze raffinate, servizio alla mano e una carta di vini che sta attenta sia alla qualità che alla salubrità della bevuta: etichette come Solatione, Fattoria Terranuova, Prosecchi col fondo si incastonano deliziosamente con etichette blasonate, costituendo una carta dei vini piacevole, per esperti e neofiti.

Per la carne, non ci si limita al prezioso Tomahawk, a tagli di manzo, ma si procede sicuri verso un percorso rigoroso, ricco, opulento. Iniziamo con l'Insalata di Anatra, con mango e prugne, dove il pennuto è reso croccante, sfizioso. Buono il Risotto zafferano e guancia, con un'ottima mantecatura e con un delicato lavoro di chef sullo zafferano, dove non si odono note sbruciacchiate ne insaporitori. Lasciamo agli improvvisati tale materia, Raoul - per la sua età - sorprende piacevolmente. Epico l'Agnello, presentato con il suo stinco, finemente rigenerato, abbondante, suadente. Di buona fattura anche l'Anatra Muta con Mostarda di Cremona. Non ci si inventa nulla, ma si procede con una mano che sembrerebbe più da decano che da giovane di belle promesse. Nei tavoli accanto vediamo servire pesce al sale, voluminosi spaghetti di mare. Al piano terra si può finire con un cocktail, una Charteuse, un Rum d'annata. Prezzo medio sui 50, per una location che sta ancora definendosi, ma che gode della bellezza e della storia delle ville di Lucca. Gente che sa il fatto suo, senza fare la voce grossa, e un piccolo talento - da non disperdere - a nome Raoul. La strada è ancora lunga, ma le basi sono da bomber. Bravo.

Tradizione. Bellezza. Sostanza.
(foto da cellulare dell'autore)

WhatsApp Image 2019 12 04 at 10.37.081


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


Orti di Elisa


tambellini


Locanda di Bacco


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


bonito400


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 6 dicembre 2019, 23:38

I salumi norvegesi sbarcano a Lucca al Real Collegio

A Il Desco oggi sono stati protagonisti i salumi norvegesi, grazie all’evento organizzato da AIS delegazione Lucca, che ha curato un insolito viaggio enogastronomico tra salumi prodotti in Norvegia e vini di diverse regioni italiane. Video


giovedì, 5 dicembre 2019, 13:03

Il cibo e la salute: se ne parla a Il Desco 2019

E' questo il tema del convegno, a cura del prof. Raffaele Domenici, in programma sabato 7 dicembre al Real Collegio


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 5 dicembre 2019, 10:54

Arriva dicembre e AILI torna al Desco!

Nell’ultimo fine settimana di novembre e nel primo di dicembre, torna a Lucca Il Desco, la nota manifestazione enogastronomica, giunta ormai alla 15esima edizione, che celebra il cibo, in tutte le sue forme e tutte le sue sfaccettature, e le tipicità sia locali che non


giovedì, 5 dicembre 2019, 10:53

Stasera alla Tosca 'La cena del porco'

Questa sera, a partire dalle 20, al ristorante La Tosca di Paolino Luporini a Gignano di Brancoli, la cena del porco con un menu straordinario a 15 euro


mercoledì, 4 dicembre 2019, 13:03

Il Mercato del Carmine rivive con Il Desco

In occasione dell'ultimo fine settimana di apertura de Il Desco, si terrà sabato 7 dicembre dalle ore 17:00 alle ore 24:00 presso il Mercato del Carmine a Lucca l'edizione invernale del Hoppy Boozeday


mercoledì, 4 dicembre 2019, 12:12

Le fornelle partecipano a Il Desco 2019

Sabato 7 dicembPer la terza volta il "Fornello di Lucca", delegazione del Club di Piacenza, è presente a Il Desco con un nuovo appuntamento con la Storia e la tradizione della cucina tipica lucchese che vede protagonista "i tagliarini in brodo di fagioli"re alle 11:00 assieme all'Accademia della Cucina per...