Anno 7°

mercoledì, 3 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

“Opera di… Natale”: alla Cremeria Opera tutto il gusto delle feste

venerdì, 13 dicembre 2019, 16:55

A Natale, si sa, siamo tutti più buoni! Ed è proprio la bontà il tema delle feste natalizie firmate Cremeria Opera. La gelateria, infatti, ha deciso di ospitare, oltre a un evento goloso, il “Babbo” più atteso da ogni bambino, per festeggiare il Natale con i suoi clienti, dai quelli più grandi a quelli più piccoli, tra magia, divertimento e dolci.

Due eventi che animeranno di colore, luci e tradizione natalizia le sedi di Sant’Anna e di Sant’Alessio nei fine settimana precedenti al Natale.

Si comincia domani per un weekend (14 e 15 dicembre) di creatività e crescita: la sede di Sant’Alessio, infatti, dalle 15 ospiterà un laboratorio speciale dedicato alla produzione del panettone: i partecipanti impareranno i vari procedimenti da seguire per creare un panettone artigianale perfetto. Il laboratorio si rivolge agli adulti e ai bambini sopra i 10 anni ed è a numero chiuso (è possibile iscriversi direttamente in negozio fino a esaurimento dei posti).

Sarà il fine settimana successivo (21 e 22 dicembre), quello che porterà alla Cremeria la magia del Natale con due giornate fatte per sorprendere, scaldare i cuori, sognare e continuare a farlo imbucando la propria letterina: dalle 15 alle 19, infatti, Babbo Natale arriverà nella sede di Sant’Anna accompagnato da un elfo. I più piccoli potranno consegnare la loro letterina natalizia, imbucandola in un’apposita busta delle lettere, e farsi scattare una foto insieme a Babbo Natale.

Un regalo unico per scambiarsi gli auguri, imparare cose nuove, assaporare tutta la bontà dei dolci tipici natalizi e lasciarsi trascinare dalla magia del Natale.

Per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero 05831809707 (Sant’Anna) oppure 05831520063 (Sant’Alessio).

Giulia Del Chiaro

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

Orti di Elisa

tambellini

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 2 giugno 2020, 22:10

Enologia in rosa, ma non solo: il paradiso di Donatella Cinelli Colombini

Alla Fattoria del Colle di Trequanda si riapre l'accoglienza ai turisti dal 1 luglio, ma il cuore dell'azienda, così come quello del Casato Prime Donne di Montalcino, batte sempre e ancora più forte


sabato, 30 maggio 2020, 09:35

Paolino Luporini, un grande rientro ed un gradito ritorno

Dopo due mesi di lockdown e tutti i problemi ad esso connessi, riprende vigore l'attività enogastronomica di Paolino Luporini e la sua Tosca a Gignano di Brancoli: mai mollare è la parola d'ordine


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 29 maggio 2020, 12:23

Riparte anche l’Accademia della Cucina Italiana

Riparte anche l’Accademia della Cucina Italiana. Il consiglio direttivo della delegazione lucchese guidata da Daniela Clerici si è recata mercoledì sera presso il ristorante Stefani a San Lorenzo a Vaccoli per la prima cena conviviale dopo il cosiddetto “confinamento” degli ultimi due mesi


mercoledì, 27 maggio 2020, 17:14

Manager dell’enogastronomia di Confesercenti con la Buca di S. Antonio

Manager dell’enogastronomia, della tipicità e della ristorazione: questa la figura professionale oggetto del percorso formativo gratuito MAESTRO, organizzato a Lucca da Cescot Toscana Nord, l’agenzia formativa della Confesercenti Toscana Nord


lunedì, 25 maggio 2020, 01:01

Guida: come degustare un vino rosso

La degustazione del vino è un evento molto particolare, affascinante e divertente quando si conoscono le regole di base, un po’ complicata quando è un’esperienza nuova e mai provata


mercoledì, 20 maggio 2020, 23:28

Una sera d'altri tempi al St. Bartholomeo di Mario e Barbara

Una serata piacevole, mite, seduti ai tavoli rispettosi del distanziamento sociale, ma a chiacchierare con avventori che hanno riscoperto il gusto di raccontare e raccontarsi in un'atmosfera che non avevamo mai respirato