Anno 7°

lunedì, 13 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Paolino Luporini, un grande rientro ed un gradito ritorno

sabato, 30 maggio 2020, 09:35

Lo avevamo lasciato una delle ultime sere di presunta normalità, a inizi marzo, poco prima che arrivasse il lockdown a schiantare sogni, aspettative e certezze di milioni di partite Iva alle prese con una classe dirigente di parassiti. Sono stati due mesi e mezzo di sofferenza, perplessità, domande sui massimi sistemi e anche una condizione personale non sempre facile da affrontare. Ma, alla fine, lui, al secolo Paolino Luporini, titolare del ristorante La Tosca a Gignano di Brancoli, ce l'ha fatta a rientrare, da solo, alla guida di quell'attività che per quest'uomo è fonte di vita e non soltanto.

E' stato un piacere rivederlo dietro il banco o al forno per le sue famose pizze sottili e digeribilissime. E' stato un massaggio al cuore risentire la voce di questo eterno ragazzo che crede con entusiasmo nella sua professione. Così è ripartito, con i suoi fedeli collaboratori, con i suoi affezionati clienti che, sia pure in misure di emergenza sanitaria, hanno voluto testimoniare la loro fedeltà ad un locale che non ti delude mai, in ogni stagione e con qualsiasi tempo.

E così siamo saliti anche noi, su a Gignano di Brancoli, per portare il nostro saluto e il nostro benvenuto a questo caro amico che ha scelto, come tantissimi altri nel settore della ristorazione, di continuare sulla propria strada nonostante sia ben consapevole che nessuno stato, anzi, verrà mai ad aiutarlo. 

Noi accogliamo Paolino con un grande abbraccio e un invito a perseverare nella sua avventura enogastronomica.

Per chi si avventura lungo i tornanti che conducono alla Pieve di Brancoli e, poco sopra, a Gignano, ad attenderlo troverà  i piatti della tradizionale cucina lucchese, i tordelli meravigliosi e le penne alla Tosca, la carne tenera frollata personalmente da Paolino e le pizze, assolutamente ineguagliabili. 

Mettiamo anche il numero telefonico per le prenotazioni e tutti insieme riabbracciamo questo ristoratore che il Covid-19 e la burocrazia non hanno piegato: 320/9033186 

 

Foto Ciprian Gheorghita


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

Orti di Elisa

tambellini

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 12 luglio 2020, 10:09

Venerdì 17 serata siciliana all'Antica Locanda dell'Angelo

La straordinaria arte culinaria di Antonina Foti per un menu isolano senza pari: appuntamento venerdì 17 luglio in via Pescheria


sabato, 11 luglio 2020, 12:54

60 anni de "Il Cuore"

Tre generazioni, un'attività che ha saputo rinnovarsi, anticipando i tempi, e la scelta, quotidiana, di offrire sempre prodotti di qualità: sono gli ingredienti che hanno portato "Il Cuore" a festeggiare i primi 60 anni di vita nel "cuore" della città


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 11 luglio 2020, 09:25

C'è solo un modo: il nostro. Ammodonostro in via della Fratta 22

Un nuovo locale nel cuore del centro storico condotto da Vittoria Dalia e con un cuoco ispirato: la cucina tradizionale toscana a portata di casa. E la domenica sera anche musica dal vivo. Foto di Ciprian Gheorghita


mercoledì, 8 luglio 2020, 23:34

Fattoria del Colle, a tavola con Brunello e Cenerentola

Un week-end nella tenuta di Donatella Cinelli Colombini a Colle Trequanda, ad un passo o quasi da Montalcino, Sant'Antimo, Pienza. Dopo il lockdown riapre il resort


mercoledì, 8 luglio 2020, 21:21

“L'Oste di Lucca: le specialità”: il sogno di Maurizio del Magro diventa realtà al numero 7 di via Cenami

Era il progetto di Maurizio Del Magro, noto ristoratore di via Cenami che, a febbraio del 2018, è venuto prematuramente a mancare. Un obiettivo al quale pensava da tempo e che i due figli Chiara e Matteo, insieme con il genero Antonio Di Cecio, hanno voluto rendere realtà


martedì, 7 luglio 2020, 11:45

Tenuta del Buonamico: il Fortino, Syrah d'autore

Inizia un ciclo di incontri con la monumentale realtà di una cantina che è eccellenza del territorio lucchese in tutto il mondo: da Montecarlo, Tenuta del Buonamico. Abbiamo chiesto al nostro enogastronomo Marco Bellentani un parere sul vino di punta.