Anno XI

lunedì, 25 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Da Montecarlo una provocazione shock per la ristorazione: menù espressi a 5 euro per tornare a mangiare insieme

sabato, 9 gennaio 2021, 17:55

Arriva da Montecarlo, da una realtà importante nel campo della ristorazione anche per i grandi numeri per comitive e ricevimenti come la Fattoria il Poggio, una proposta-provocazione che sottolinea il momento nerissimo del comparto alle prese con uno slalom fra aperture e chiusure che disorienta i clienti e li allontana dai locali, anche nelle poche opportunità di apertura concesse.

Sono Gianni Rossi e Simone del Ministro, titolare e direttore della struttura che si trova al confine fra  Montecarlo e Pescia, a presentare questo menu shock da 5 euro con tre portate espresse, ovvero cucinate al momento con la consueta e rinomata qualità del locale, con una proposta dal nome latino "Per aspera ad convivium".

"Siamo consapevoli che proporre questo menù a 5 euro farà molto discutere- confermano Rossi e Del Ministro- ma noi abbiamo un duplice obiettivo : fare riflettere tutti sui sacrifici che stiamo facendo, i danni economici che stiamo sopportando e le negative ricadute occupazionali che comporta tutto questo, ma anche riportare la gente a uscire, venire da noi a mangiare a un costo simbolico e ultrapromozionale, per tornare a vedere persone felici e serene che si riuniscono intorno a un tavolo e gustano i nostri piatti, secondo una tradizione secolare che ci vede esprimere i nostri sentimenti e le nostre inclinazioni prevalentemente  in riunioni conviviali nelle quali noi, senza falsa modestia, siamo rinomati ovunque".

Lo sconforto  di Rossi e Del Ministro è lo stesso di migliaia di locali che hanno coscienziosamente seguito le prescrizioni anti-covid diramate dal ministero della Salute e , nonostante questo, sono stati obbligati alla chiusura pressochè totale degli esercizi.

"Come ogni altra realtà del nostro settore abbiamo messo in pratica tutte le disposizioni che il governo ci ha richiesto- continuano i due ristoratori-  per poter garantire un ambiente rispettoso delle norme anti-covid: distanziamento dei tavoli, distanziamento delle sedie, colonnine con igienizzante a disposizione dei clienti e dei dipendenti in ogni angolo interno ed esterno del nostro locale, abbiamo lavorato ( quando ci è stato permesso) con dispositivi di protezione individuale, sia in sala che in cucina, abbiamo aumentato il personale dedito alle pulizie ordinarie e straordinarie, abbiamo provveduto all' installazione delle barriere protettive nelle nostre postazioni di accoglienza e di cassa, abbiamo sanificato gli ambienti, abbiamo usato i guanti ( in sala e in cucina) anche durante l' estate, fino a quando non hanno revocato l' obbligatorietà, abbiamo investito forze e risorse economiche per rispetto dei nostri clienti e dei nostri dipendenti. Poi, tutto è stato vanificato e sconfessato, non ci stiamo".

Per informazioni chiamare il numero 0583-22088.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 24 gennaio 2021, 10:40

Finalmente da Chiara e Betty al ristorante La Torre di Montecarlo

Hanno riaperto anche loro: era ora. Ieri, sabato, ovviamente a pranzo, Chiara Gambacorti ed Elisabetta Gemignani sono tornate ad allietare i loro... innamorati avventori. Potevamo mancare all'appuntamento?


lunedì, 18 gennaio 2021, 13:40

Addio ad Alessandro Filomena, lo chef gentile

Lutto nel mondo della ristorazione versiliese: è morto stasera Alessandro Filomena, 52 anni. Una malattia che già inficiò la sua ultima avventura, quella al Coquus, ultima tappa di tante battaglie, di tante soddisfazioni e di tanti sacrifici ai fornelli.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 6 gennaio 2021, 11:01

'Dpcm' è il nuovo gusto di gelato ai tempi del Covid: l'idea di Mirko Tognetti della Cremeria Opera

Un'idea geniale, ma anche... provocatoria: un dolce acronimo degli ingredienti del gelato stesso: datteri, pinoli, curcuma e miele


martedì, 29 dicembre 2020, 20:50

Lassù Paolino ci ama: alla Tosca cenone e pranzo di Capodanno da asporto e con consegna a domicilio

Paolo Luporini, titolare della Tosca di Gignano di Brancoli, lassù in Brancoleria a picco sulla città, anche se in difficoltà per la chiusura Covid, non molla e rilancia. Flavio Torrini ha raggiunto il ristorante in Mtb, ha preso carne e tordelli ed è rientrato a casa con tanto di borsa...


domenica, 20 dicembre 2020, 21:39

St. Bartholomeo, nessun virus può abbattere la cucina romana di Mario Mazzero

In via Anfiteatro c'è il ristorante St. Bartholomeo di Mario e Barbara. Anche per loro fiducia nel futuro e sguardo ben dritto in avanti: prima o poi tutto tornerà come prima


domenica, 20 dicembre 2020, 21:33

Ristorante Kinki-Sushi, dalla Cina con amore

È stato un anno difficile per tutti, ma nessuno ha mai demorso. Al Kinki Sushi di via delle Città Gemelle a S. Anna si sono reinventati trovando nuovo modo di stare accanto ai clienti: domicilio, asporto e tanta creatività all'interno delle pietanze