Anno XI

lunedì, 25 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

'Dpcm' è il nuovo gusto di gelato ai tempi del Covid: l'idea di Mirko Tognetti della Cremeria Opera

mercoledì, 6 gennaio 2021, 11:01

di chiara bernardini

Tra le parole più cliccate sul web, quest'anno, sicuramente Dpcm concorre per essere una delle prime. Con ironia e genialità Mirko Tognetti, titolare della gelateria Opera di Lucca, ha deciso di nominare proprio così il suo gusto del mese. No, nessun riferimento alle amare restrizioni emanate dal Governo, anzi un dolce acronimo degli ingredienti del gelato stesso. Datteri, pinoli, curcuma e miele - per l'appunto D.P.C.M. 

Rappresenta la speranza di poter presto riaprire le porte del suo locale afflitto da non poche difficoltà negli ultimi mesi. Un colore -dato dalla curcuma - non casuale, anzi: "Abbiamo pensato a un riferimento all'Italia dell'ultimo periodo e la decisione di crearlo così nasce proprio dalla speranza di riuscire ad entrare al più presto in zona gialla - spiega Mirko - Non abbiamo mai abbandonato i nostri sogni, ma è da quasi un anno che lottiamo con una quotidianità che sembra essere così lontana dalla normalità. Non ci siamo mai persi d'animo e con grande spirito di resilienza abbiamo cercato di aggiungere un pizzico di ironia a queste giornate". Ed ecco quindi che il Dpcm da oggi si potrà assaggiare con il sorriso sulle labbra. Attentissimo alle intolleranze, Mirko spiega come sia un gusto privo di zuccheri aggiunti, se non quelli dati dal miele e dai datteri. Non è certo mancata la curiosità dei clienti che, divertiti, sono subito corsi a vedere cosa fosse questo nuovo "decreto" disponibile alla vendita. "Sei grandissimo", "Buonissimo e divertentissimo, è necessario scherzarci su" sono stati solo alcuni dei commenti. Se c'è una cosa che gli italiani sono stati in grado di dimostrare in quest'anno lastricato dalla pandemia è proprio la forza di saper sorridere di fronte ai periodi bui. E così, dai meme sui social, alle battute sarcastiche siamo arrivati a far nostri termini che fino a pochi mesi fa non pensavamo nemmeno. Con l'augurio che di questo periodo rimanga giusto una buone dose d'istruzione nozionistica, non ci resta che prendere in mano un cucchiaino e mangiare un buon gelato.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 24 gennaio 2021, 10:40

Finalmente da Chiara e Betty al ristorante La Torre di Montecarlo

Hanno riaperto anche loro: era ora. Ieri, sabato, ovviamente a pranzo, Chiara Gambacorti ed Elisabetta Gemignani sono tornate ad allietare i loro... innamorati avventori. Potevamo mancare all'appuntamento?


lunedì, 18 gennaio 2021, 13:40

Addio ad Alessandro Filomena, lo chef gentile

Lutto nel mondo della ristorazione versiliese: è morto stasera Alessandro Filomena, 52 anni. Una malattia che già inficiò la sua ultima avventura, quella al Coquus, ultima tappa di tante battaglie, di tante soddisfazioni e di tanti sacrifici ai fornelli.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 9 gennaio 2021, 17:55

Da Montecarlo una provocazione shock per la ristorazione: menù espressi a 5 euro per tornare a mangiare insieme

Arriva da Montecarlo, da una realtà importante nel campo della ristorazione anche per i grandi numeri per comitive e ricevimenti come la Fattoria il Poggio, una proposta-provocazione che sottolinea il momento nerissimo del comparto alle prese con uno slalom fra aperture e chiusure che disorienta i clienti e li allontana...


martedì, 29 dicembre 2020, 20:50

Lassù Paolino ci ama: alla Tosca cenone e pranzo di Capodanno da asporto e con consegna a domicilio

Paolo Luporini, titolare della Tosca di Gignano di Brancoli, lassù in Brancoleria a picco sulla città, anche se in difficoltà per la chiusura Covid, non molla e rilancia. Flavio Torrini ha raggiunto il ristorante in Mtb, ha preso carne e tordelli ed è rientrato a casa con tanto di borsa...


domenica, 20 dicembre 2020, 21:39

St. Bartholomeo, nessun virus può abbattere la cucina romana di Mario Mazzero

In via Anfiteatro c'è il ristorante St. Bartholomeo di Mario e Barbara. Anche per loro fiducia nel futuro e sguardo ben dritto in avanti: prima o poi tutto tornerà come prima


domenica, 20 dicembre 2020, 21:33

Ristorante Kinki-Sushi, dalla Cina con amore

È stato un anno difficile per tutti, ma nessuno ha mai demorso. Al Kinki Sushi di via delle Città Gemelle a S. Anna si sono reinventati trovando nuovo modo di stare accanto ai clienti: domicilio, asporto e tanta creatività all'interno delle pietanze