Anno XI

martedì, 15 giugno 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

'I gelati di Piero' hanno un nuovo gusto: il Gattopardo

giovedì, 3 giugno 2021, 23:59

di aldo grandi

Chi conosce Piero Pacini sa che è un uomo dotato di una delle caratteristiche più importanti e preziose che possano accompagnare la vita di una persona a tutte le latitudini e in tutti gli evi: la curiosità. I suoi 'gelati di Piero' sono una istituzione nella nostra città e lui è uomo tutto d'un pezzo che non scende mai a compromessi con quelli che sono i propri principi. Dopo aver ideato il gusto di messer Puccini e di aver conosciuto una risonanza internazionale per questo e per altre iniziative, ecco che, improvvisamente e a inizio stagione estiva, nasce un nuovo gusto il cui nome rievoca antichi splendori letterari, storici e cinematografi: il Gattopardo, dal libro di Giuseppe Tomasi di Lampedusa edito a inizi anni Sessanta da Feltrinelli. 

Gli ingredienti? Semplice, eccoli qua: fior di latte, ricotta, scorza di arancia, crema e granella di pistacchio. 

"A me - spiega Piero Pacini - da sempre piace unire arte, cultura e artigianalità e trasformarle in magnifici gusti di gelato. In questo mi dà un grande aiuto la mia adorata Caroline che è sempre avanti. Ogni decisione è sempre presa insieme. Il gusto del maestro Puccini lo scorso anno, il girone dei golosi a inizio 2021 per commemorare Dante e, oggi, il Gattopardo che nasce dopo aver visto, in Tv una sera, il capolavoro di Visconti e vedendo lo scenario politico che parte dalla nostra città e giunge fino a Roma con la famosa frase dove tutto cambi perché tutto resti com'è. Devo dire che le due prove per quest'ultimo gusto sono state divorate e sono 'scomparse' subito dalla vetrina. Un apprezzamento sia dai clienti locali sia da quei pochi turisti che hanno ricominciato a visitare Lucca soprattutto i tedeschi che hanno le ferie di Pentecoste insieme ad austriaci e svizzeri. In questi due week-end, grazie anche all'aiuto del meteo, hanno, infatti, varcato il Brennero per venire nel Bel Paese come lo definiva Wolfgang Amadeus". 

Foto Ciprian Gheorghita


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 13 giugno 2021, 10:58

Vàsame, una pizza al... bacio

In napoletano Vàsame vuol dire Baciami ed effettivamente la pizzeria appena nata in Passeggiata a Viareggio è quanto di meglio si possa assaggiare del piatto italiano più conosciuto al mondo insieme agli spaghetti


sabato, 12 giugno 2021, 09:52

Intimità, entusiasmo, simpatia, qualità: questo ed altro da Lunardi's a Montecarlo

Ha aperto un mese fa, nella piazzetta centrale del paese, location riservata e, allo stesso tempo, accarezzata dalla luce e dal vento: un ristorante con un'enoteca straordinaria e una cucina legata al mondo contadino, ma rivisitato in chiave fresca e giovanile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 9 giugno 2021, 13:07

Maestrod'olio non è mai, ma non per colpa sua, profeta in patria: Pietrasanta apre le porte a Fausto Borella

Da venerdì a domenica, piazza Duomo e il chiostro di Sant'Agostino tornano ad essere vissute al meglio: 60 aziende italiane specializzate nell'enogastronomia si riuniranno per dar vita a un evento come non si vedeva ormai da troppo tempo. Stand, degustazioni, assaggi e tanta voglia di stare insieme


martedì, 8 giugno 2021, 00:59

Da Canova a Castroni, c'è caffè e caffè

Roma non si discute, si ama recitava una vecchia canzone di Antonello Venditti, ma, a volte, quella Roma non esiste davvero più da un pezzo ed è diventata una mungituristi per eccellenza


lunedì, 7 giugno 2021, 08:20

Sapore di... pizza! Sara e Renato una coppia vincente

Lo cantava anche Aurelio Fierro, in coppia col Signor G - Giorgio Gaber - cinquant'anni fa: "Io te 'ncuntraje, volevo offrirti nu brillante 'e quinnece carate, ma tu vulive 'a pizza, 'a pizza e niente cchiù!". Un piatto talmente classico da essere unico. Inimitabile.


domenica, 6 giugno 2021, 19:45

Al Ba Ghetto di Portico d'Ottavia serata kosher con l'amico Ilan Dabush ed... Enrico Mentana

Serata romana alla corte di Ilan Dabush e del suo Ba Ghetto, ristorante di cucina ebraica a Portico d'Ottavia. Un saluto e un incontro con Enrico Mentana