Anno XI

sabato, 4 dicembre 2021 - Giornale non vaccinato

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Leonardo Romanelli e Soledad cucinano insieme il “cibreo”, un piatto di rara esecuzione

mercoledì, 21 luglio 2021, 13:24

di francesca sargenti

Il “cibreo”, piatto povero della cucina toscana, e il critico enogastronomico Leonardo Romanelli sono stati i veri protagonisti della serata di ieri sera presso il Ristorante Premiata Tintoria Verciani di via del Fosso a Lucca, organizzata da Stefano De Ranieri, titolare del ristorante. 

La presentazione dell’ultimo libro di Romanelli, Racconti e ricette, presso l’Osteria di quartiere - Lo stellario è stata moderata da Lirio Marigalaviti, scrittore e giornalista, che ha aperto la serata introducendo sapientemente i cinquanta racconti del libro: storie di vita comune abbinate ad altrettante ricette, con aneddoti e indicazioni suggerite dallo stesso Leonardo Romanini per prepararle al meglio. 

“Questo libro – ha commentato Romanelli - trae spunto dalla commistione di umori, sapori e sentimenti di donne e uomini che culminano in un altro racconto, che più che la classica ricetta con ingredienti, tempi, difficoltà e modalità di realizzazione è semmai la cronistoria affettuosa della genesi di un piatto o di un cibo, una riflessione emotiva sul perché di una carbonara o di un tiramisù. Storia e ricetta finiscono così per intrecciarsi e ci fanno vivere in un micro-affresco di vita. Ed ecco che la cucina e la tavola assumono un ruolo diverso a seconda degli umori, ed in particolare le ricette, eseguite basandosi sul sentimento, non risulteranno mai uguali, perché diversi gli stati d’animo. “ 

Questo è stato solo l’inizio di una serata gustosa, leggera e divertente.

Affascinati dal piccolo trattato sul piacere della degustazione la serata è, infatti, proseguita con una vera e propria degustazione di piatti legati alla tradizione magnificamente realizzati: scarpaccia di zucchine, parmigiana di melanzane, baccalà mantecato, lasagna, vitello tonnato e cibreo, per finire con le frittelle di mele. 

Piatti non solo da degustare, ma anche da riscoprire, come il cibreo. “Vecchissimo piatto di recupero e super gustoso, come lo ha definito Stefano De Ranieri – che è stato un piacere poterlo realizzare in questa occasione”. 

Una serata sicuramente non banale, dove il cibreo è riuscito a catalizzare l’attenzione dei commensali. Un piatto difficilmente reperibile e di rara e difficile esecuzione, un piatto anche di grande lignaggio superbamente preparato da Soledad, la cuoca del Mecenate, con la supervisione di Leonardo Romanelli, la cui preparazione ritroviamo nel libro Racconti e ricette e che sintetizza la filosofia sul cibo dell’autore.

“La curiosità di fronte al cibo, agli ingredienti e alle modalità di preparazione – ha infatti affermato il critico enogastronomico Romanelli – è un l’elemento di orgoglio e felicità, grazie alla quale possiamo scoprire nuovi sapori, ma con il diritto assoluto di poter affermare anche che non ci piace il risultato”. 

Ma come viene preparato il “cibreo”? Vi lascio con la curiosità di andare a soddisfare la vostra curiosità e il vostro palato.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

lamm

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 4 dicembre 2021, 17:42

Coccolandosi da Dhea

Siete mai stati al bar-caffè-pasticceria-ristorante Dhea in viale Luporini a S. Anna? Bene provate a farci un salto quantomeno per una colazione, un pranzo o anche un aperitivo


venerdì, 3 dicembre 2021, 16:08

Panettone siciliano al pistacchio di Bronte o al cioccolato di Modica: la Sicilia accende il Natale da Fastuka

Lo sapevate che anche in Sicilia si producono i classici panettoni natalizi preparati, però, con una ricetta e ingredienti rigorosamente provenienti dall'isola? Da Frastuka in via Cenami, Alessandro e Antonio li hanno appena messi invendita


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 3 dicembre 2021, 14:01

A Lucca cresce l'attesa per Il Desco, la mostra mercato dei sapori e saperi italiani

Conto alla rovescia a Lucca per la 16esima edizione de Il Desco, l'evento dedicato ai sapori e saperi italiani che accenderà nuovamente i motori dopo la pausa imposta dall'emergenza sanitaria del 2020, nel fine settimana dell'11 e 12 dicembre, con ingresso gratuito (con Green Pass) ed orario continuato dalle 10...


venerdì, 3 dicembre 2021, 13:57

Il futuro nel piatto, cinque ristoranti in cerca di un futuro più sostenibile

Si conclude questa sera la serie itinerante di serate enogastronomiche a tema dal titolo “Il futuro nel piatto”. L’evento, inserito nel calendario eventi del Il desco 2021, è nato dalla collaborazione fra i ristoranti Mecenate, Osteria dal Manzo, Locanda di Sesto, Buca di S.


mercoledì, 1 dicembre 2021, 18:21

Peck...ati di gola

Visita di piacere in via Spadari a Milano, 138 anni di storia distribuiti su 4 mila metri quadrati di superficie: è il regno di Leone Marzotto e vero e proprio tempo della gastronomia d'élite. Photogallery


mercoledì, 1 dicembre 2021, 09:25

A lezione dagli chef stellati per superare l'abbandono scolastico

Con Educhef un corso gratuito a Lucca per Under 18 finanziato dalla Regione Toscana. Lo erogano le agenzie Formatica e Zefiro: dieci posti disponibili, scadenza domande il 13 dicembre