Anno XI

mercoledì, 27 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Micheloni cavalca il cambiamento e diventa “ristorante a casa tua”

mercoledì, 13 ottobre 2021, 08:23

di giulia del chiaro

Adattamento. È questa la parola che, da oltre un anno, risuona tra le fila di imprenditori e professionisti di vario genere. D’altro canto, adattarsi al cambiamento, per molte attività, è stata l’unica scelta possibile per sopravvivere. C’è chi, di questa necessità, poi, ha fatto una spinta verso il successo: è il caso dei fratelli Micheloni che, dopo un’esperienza quasi trentennale come ristoratori, hanno rivisto completamente la loro attività specializzandosi nell’asporto come al ristorante e nella produzione di prodotti surgelati e sottovuoto di alta qualità. Nasce così “Fratelli Micheloni Gourmet” (Via Sottomonte 55060 – Lucca), una nuova realtà, tutta da scoprire, che non rinuncia a qualità, freschezza e attenzione nella scelta di produttori locali.

“Con il lockdown dello scorso anno – spiega Stefano Micheloni – abbiamo chiuso per un lungo periodo e anche riaprendo ci siamo resi conto del fatto che i piccoli numeri che, con il distanziamento, potevamo ospitare, non erano sufficienti a riprendere a pieno ritmo. Quindi, abbiamo pensato a un nuovo modo di fare quello che ci è sempre piaciuto fare: cucinare e farlo con passione utilizzando prodotti di qualità, ma con un approccio completamente nuovo che ha trasformato il ristornate in un negozio gourmet”.

Infatti, da ristorante specializzato nella lavorazione del pesce, Micheloni è diventato un vero e proprio negozio dove è possibile acquistare pasta fresca fatta in casa e un ampio menu di piatti cucinati direttamente in sede e venduti sottovuoto o surgelati. Tra le prelibatezze offerte si trova una ricca gamma di prodotti di mare come le salse per la pasta, le cozze ripiene, gli scampi e le lasagne di mare. Non mancano, però, anche piatti di carne con particolare riguardo per la cacciagione.

Su ordinazione, poi, è possibile richiedere anche pane e focaccia fatti con lievito madre o qualsiasi altro piatto si desideri. L’attenzione verso il cliente ha spinto i due fratelli a pensare anche a una linea di prodotti dolciari: è possibile acquistare una vasta gamma di prodotti artigianali di biscotteria, come meringhe e cantucci, dolci tradizionali, come il buccellato e le torte con i becchi, e, infine, anche dolci, sempre fatti in casa, ma surgelati quali tiramisù, profitterol, zuccotto e torta sacher.

Un aspetto fondamentale della mission del punto vendita, ereditata dalla lunga esperienza culinaria di prestigio, è l’attenzione ai produttori locali: in sede è possibile trovare il pecorino di San Ginese, il latte di capra di Barga, i salumi di Vinchiana, la birra di Loppeglia, il miele, il polline e la pappa reale di una ditta di Nave e molto altro ancora.

Oltre a tutte queste novità e alla prosecuzione dell’attività di catering in occasione di eventi particolari, il nuovo Micheloni offre anche la possibilità dello chef a domicilio, una tendenza attualmente molto in voga sia per occasioni importanti che per piccole ricorrenze famigliari.

Infine, per i più appassionati di piatti tipici locali, nazionali o stranieri, il negozio, ogni quindici giorni, organizza una serata a tema come la serata paella e sangria o quella dedicata al cacciucco. Per essere sempre aggiornati su queste e le altre attività, è possibile seguire la pagina Facebook “Eno Ristorante Micheloni”.

Per prenotare, chiedere preventivi o informazioni il numero da chiamare è 0583.947036.

Maggiori dettagli sull’attività, infine, sono disponibili sul sito https://fllimichelonigourmet.it/.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 24 ottobre 2021, 14:12

Bella serata celebrata dalla Accademia Italiana della Cucina al ristorante "Il Nomade" a Viareggio

Sala piena, nel rigoroso rispetto della normativa anti-Covid, per degustare le prelibatezze del noto ristorante, guidato dallo chef Martino Speciale, ed ascoltare la interessante relazione tenuta dal Delegato Alberto Petracca sul ristorante e il ricco menù di carne (spettacolari gli antipasti di tartare di manzo piemontese, carpaccio di cervo e...


sabato, 23 ottobre 2021, 11:21

Cannoli e arancini da Frastuka, il 'covo dei siciliani'

Ci siamo cascati un'altra volta. Passati davanti al Caffè Frastuka degli amici Antonio e Alessandro da quel di Bronte, non abbiamo resistito al richiamo di arancini e cannoli rigorosamente made in Sicily


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 22 ottobre 2021, 13:21

L'impareggiabile... peposo di Alessio Leporatti artigiano della cucina al ‎Diadema Wine Bar & Restaurant del Relais Villa Olmo

Dopo aver sperimentato tra un ristorante e l'altro, stellati e non solo, Alessio Leporatti è, adesso, approdato al Relais Villa Olmo di Impruneta dove propone la sua cucina innovativa, ma costantemente radicata al territorio


lunedì, 18 ottobre 2021, 11:19

Da Aldo a Viareggio, una carbonara di mare senza... pietà

Pochi ingredienti: un soffritto iniziale con aglio, olio, prezzemolo e peperoncino, un po' di pescato giornaliero, soprattutto cozze, vongole, totani, gamberetti e un pesce affumicato (o salmone o spada), brodo di pesce, un cucchiaino di panna per creare più cremosità (ma che, ci tende a sottolineare, nella carbonara classica non...


domenica, 17 ottobre 2021, 22:20

Relais Villa Olmo, coccole fuori dal mondo

Siete stanchi e stressati? Avete voglia di farvi... cullare da uno staff gentile ed efficiente? Di dormire in un borgo del Cinquecento immersi in un'atmosfera d'altri tempi? Allora salite in auto e raggiungere Impruneta, terra del cotto e del peposo docg


mercoledì, 13 ottobre 2021, 23:48

Il Grande Caldo... in un mondo così freddo c'è bisogno di amici che ti riscaldino

Una serata alla fattoria Borgo La Torre di Montecarlo di Chiara e Betty merita un tampone: di fronte a chi vuole imporci il vaccino, la scelta di farsi scartavetrare il naso per stare insieme diventa un gesto di grande autonomia di pensiero e indipendenza di giudizio