Anno XI

mercoledì, 27 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

La Lucchese ribalta l’Olbia nella ripresa: decisivi i cambi di Pagliuca

domenica, 19 settembre 2021, 17:44

di michele masotti

2-1 

Lucchese (4-3-1-2): Coletta, Nannini (59’Visconti), Baldan, Bellich e Corsinelli (66’Papini); Picchi, Bensaja (59’ Fedato) e Frigerio; Belloni (66’ Eklu); Semprini (82’ Bachini) e Nanni A disposizione: Cucchietti, Gibilterra, Babbi, Panati, Dumbravanu, Schimmenti e Brandi Allenatore: Riccardo Carbone (Guido Pagliuca in tribuna poiché squalificato)

Olbia (4-3-1-2): Ciocci, Travaglini, Emerson, Brignani e Arboleda; Lella (46’ Palesi), Giandonato (74’ Occhioni) e Chierico (79’Demarcus); Biancu (79’ Mancini); Udoh e Ragatzu A disposizione: Barone, Van der Want, Boccia, Mancini, Pisano, Demarcus, Pinna, Lapia e Scanu Allenatore: Massimiliano Canzi

Arbitro: Gigliotti di Cosenza (Assistenti Collavo di Treviso e De Nardi di Conegliano)

Marcatori: 21’ Biancu, 65’ Semprini e 76’ Nanni

Note: calci d’angolo 9-3. Ammoniti Chierico, Picchi, Nanni e Biancu. Recupero 3’e 5’

Grazie ad un secondo tempo votato all’attacco e alle perfette sostituzioni di Guido Pagliuca, vedi gli ingressi di Eklu, Fedato e Visconti, la Lucchese supera in rimonta per 2-1 una coriacea Olbia salendo a quota sei in classifica.

In un match piacevole e a tratti spigoloso, la maggiore voglia di vincere dei rossoneri ha fatto la differenza contro una compagine che ha palesato dai due volti: pungente in avanti e ballerina in difesa. Un pregio da riconoscere al direttore sportivo Deoma, al quale non abbiamo risparmiato delle critiche quando dovute, è quello di aver costruito una rosa profonda con cambi all’altezza se non, come oggi, migliori dei titolari.

Siamo soltanto alla quarta giornata ma il girone B della Serie C propone già un match importante per questo scorcio di stagione rossonera. Di fronte al pubblico amico del Porta Elisa, infatti, la Lucchese riceve la visita dell’Olbia, attuale seconda forza di un torneo che sta emettendo i primi “vagiti” stagionali ma assolutamente alla portata della Pantera. Pagliuca, che sconta l’ultima giornata di squalifica, cambia quattro uomini rispetto all’ultimo turno. Fuori Bachini, Brandi, Gibilterra e, a sorpresa, Francesco Fedato, apparso il più in palla in terra ligure. Al loro posto dentro Bellich, il recuperato Picchi, Nanni e Belloni, alla prima da titolare con questi colori. Dal canto suo Canzi, alla seconda stagione sulla panchina dei sardi, opta per un schieramento speculare. L’unica novità rispetto al vittorioso 3-2 contro la Viterbese consiste nel ritorno in attacco, in coppia con King Udoh, di bomber Ragatzu. Fiducia in mezzo al campo al classe 2001 Chierico, preferito al più esperto Palesi.

Propositivo l’avvio dei padroni di casa, aggressivi nei raddoppi sui portatori di palla isolani e con un Belloni in grande spolvero nella svariare sulla trequarti. Immediata, come sovente accade nel gioco impostato da Pagliuca, la ricerca sulla fasce per sfruttare la gamba di Corsinelli e Nannini. Al 8’ uno sciagurato retropassaggio di Bensaja per poco non viene capitalizzato da Udoh, fermato dalla provvidenziale uscita con i piedi di capitan Coletta. La replica di marca locale porta la firma di Bellich, ma il suo colpo di testa non inquadra lo specchio della porta. Con il passare dei minuti gli isolani alzano il giro del loro pressing, con Giandonato che francobolla Belloni. Al 21’ i sardi sbloccano il punteggio: Bellich allontana di testa ma il talentuoso Biancu da fuori area lascia partire un gran destro al volo che non lascia scampo all’incolpevole Coletta. Veemente la reazione della Pantera. Al 29’ ci vuole un prodigioso colpo di reni di Ciocci nello schiaffeggiare in corner la conclusione ravvicinata di Nanni. La partita resta piacevole dal punto di vista agonistico, con la direzione di gara di Gigliotti assolutamente all’inglese. Il fischietto calabrese attende il 30’ prima di estrarre il giallo all’indirizzo di Biancu. Nel primo dei tre minuti di recupero, frutto delle ripetute perdite di tempo dell’Olbia, buono spunto di Nanni in area ospite che salta Emerson con un sombrero per poi finire a terra dopo un lievissimo contatto con Brignani.

Al rientro dagli spogliatoi nessun cambio tra i rossoneri mentre Canzi si affida a centrocampo all’esperienza di Palesi in luogo di Lella. La Curva Ovest, tornata a riempirsi in parte, non fa mancare il coro di incitamento ai rossoneri che provano a rendersi insidiosi in maniera disordinata con una serie di mischie. Chi invece va vicino al bersaglio grosso, è nuovamente l’Olbia. Classica giocata di Ragatzu che converge centralmente e scarica un rasoterra che finisce di un soffio sul fondo. Al 59’ Pagliuca decide di giocarsi il tutto per tutto con Fedato al posto di un deludente Bensaja: Pantera ora disposta con un 3-4-3 visto che nel frattempo Visconti era subentrato a Nannini. Sussulto rossonero con Fedato al 64’ che impegna alla deviazione in corner Ciocci. Dal seguente tiro dalla bandierina, Semprini raccoglie palla al limite dell’area e decide di fare copia e incolla del gol partita siglato ad Imola a fine agosto. Il destro a giro dell’attaccante romano termina la sua corsa all’incrocio dei pali. L’inerzia del match si sposta dalle parte della Lucchese, nel frattempo subito riequilibrata da Pagliuca con gli ingressi più conservativi di Papini ed Eklu per Corsinelli e Belloni. Proteste locali per un dubbio offside sanzionato a Nanni, ormai prossimo a trovarsi a tu per tu con Ciocci.

Al 73’ tornano a farsi vedere i sardi dalle parti di Coletta, attento nel respingere il destro di Giandonato. Quattro minuti dopo la Pantera mette la freccia nel punteggio con una splendida ripartenza. Visconti vede un corridoio centrale per Nanni, freddissimo nel superare con un tocco preciso Ciocci. Gioia personale meritata per l’attaccante sammarinese, al primo centro tra i professionisti. Con la situazione capovolta, spetta a Canzi correre ai ripari inserendo interpreti offensivi come Mancini e Demarcus. Al 81’ Coletta canna completamente i tempi dell’uscita, Demarcus rimette dentro con Baldan che compie l’intervento della domenica anticipando sulla linea Udoh. Scivolata che vale quanto un gol quella dell’ex Pistoiese. In zona cesarini un’altra bella galoppata di Visconti, decisamente positivo il suo ingresso, serve Nanni che in spaccata calcia incredibilmente all’interno dell’area di rigore. Nel quarto dei cinque minuti di recupero il portierone rossonero si riscatta ampiamente salvando il risultato sulla botta ravvicinata di Udoh.

Successo, il primo stagionale tra le mura amiche, meritato per una Pantera stravolta positivamente dai cambi di Pagliuca. Se pensiamo che nel passato campionato per festeggiare due vittorie si dovette attendere metà dicembre, il passo avanti compiuto nell’allestimento della squadra è stata notevole.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

il casone

auditerigi

toscano

Directo Responsive Web

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


lunedì, 25 ottobre 2021, 17:49

Lucchese, nuovo colpo per la mediana: preso l’ex Lazio Minala

Dopo aver conquistato sette punti in tre partite che hanno migliorato la propria posizione, adesso i rossoneri sono a +4 sulla zona playout, la Lucchese ha completato un nuovo acquisto


sabato, 23 ottobre 2021, 17:36

Lucchese ci ha preso gusto: Shaka Mawuli stende la Viterbese

Settimana da incorniciare per la Lucchese che supera di misura, match winner il solito immenso Shaka Mawuli, la Viterbese al termine di una bella “battaglia”. Foto Alcide


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 22 ottobre 2021, 13:12

Lucchese, Pagliuca: “Viterbese ostica ma noi dobbiamo dare continuità”

La terza e ultima partita di questa densa settimana per la Lucchese prevede il match interno, calcio d’inizio domani alle 17.30, contro una Viterbese ultima in classifica ma ringalluzzita nel morale dopo il 2-0 inflitto al Siena


giovedì, 21 ottobre 2021, 17:03

Lucchese attenta ad una Viterbese in forte ripresa

Il trittico di impegni settimanali, che sino a qui hanno fruttato quattro punti alla Pantera, si concluderà sabato quando al Porta Elisa, calcio d’inizio alle 17:30, salirà la Viterbese


martedì, 19 ottobre 2021, 21:53

La Lucchese torna da Fermo con un pareggio: rossoneri più volte vicini al gol

La Lucchese dà continuità al blitz di Pontedera pareggiando a reti inviolate in casa della pericolante Fermana. I rossoneri, che mantengono una lunghezza di vantaggio sulla zona playout, hanno sempre controllato la partita


lunedì, 18 ottobre 2021, 18:27

Fermana, si tenta la cura Riolfo per risollevare i canarini

Sulle ali dell’entusiasmo della convincente vittoria di Pontedera, per la Lucchese è già di tempo di vigilia del secondo turno infrasettimanale della stagione