Anno XI

martedì, 19 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Nulla da fare per la Lucchese a Chiavari: l’Entella si impone per 2-0

domenica, 12 settembre 2021, 17:57

di michele masotti

2 - 0 

Virtus Entella (4-3-1-2): Paroni, Cleur (60’Di Cosmo), Silvestre, Coppolaro e Barlocco; Dessena, Paolucci e Rada (83’Macca); Schenetti (72’Morosini); Lescano (72’Magrassi) e Merkaj (60’Karic) A disposizione: Borra, Alesso, Lipani, Cicconi, Meazzi e Pavic Allenatore: Gennaro Volpe

Lucchese (4-3-1-2): Coletta, Corsinelli, Bachini (46’Bellich), Baldan e Nannini (87’Visconti); Brandi (69’Belloni), Bensaja e Frigerio; Gibilterra (58’Nanni); Fedato e Semprini A disposizione: Cucchietti, Papini, Panati, Dumbravanu, Eklu, Schimmenti, Lovisa, Ruggiero e Belloni Allenatore: Carbone (Pagliuca in tribuna poiché squalificato)

Arbitro: Maria Marotta di Sapri (Assistenti Cortese di Palermo e Ferrari di Rovereto)

Marcatore: 26’ Lescano e 71’Schenetti

Note: Ammoniti Cleur, Paolucci, Lescano, Schenetti, Frigerio, Bellich e Fedato. Calci d’angolo 5-2. Recupero 2’ e 3’

Con un gol per tempo, arrivati curiosamente al medesimo minuto, la Virtus Entella infligge alla Lucchese la seconda sconfitta di fila. Non è bastata ai rossoneri una prova volitiva per strappare un punto al “Gastaldi” dinanzi ad una formazione decisa a riscattarsi dopo il passo falso della domenica precedente. Eppure anche in terra ligure, la Pantera ha dato l’occasione di poter creare dei pericoli all’esperta difesa biancoceleste salvo però difettare nel killer instinct, vedi chance sciupata da Fedato sul finire della prima frazione, che avrebbe potuto scrivere un capitolo diverso nel match. Di contro, non sono passate inosservate le difficoltà, specialmente sulle palle inattive, della retroguardia ospite e le giornate storte dei vari Nannini, Coletta e Bensaja, apparso non ancora padrone della mediana. Nessun dramma, comunque, poiché saranno in tante a perdere a Chiavari ed in più Virtus Entella e Lucchese sono state programmate per vivere un campionato dalle diverse ambizioni. Urge, però, riannodare il filo con i tre punti dal match di domenica 19 settembre quando al Porta Elisa salirà l’Olbia.

Sospinta da un centinaio di tifosi, tornati finalmente a sostenere la Pantera in campo esterno dalla trasferta di Savona del febbraio 2020, la Lucchese fa visita ad una delle sei sorelle di questo girone B, ossia la Virtus Entella, con l’intento di ripartire dopo l’immeritato k.o. di domenica scorsa. Senza gli infortunati Babbi, Zanchetta e Picchi, Pagliuca, con il match analyst Carbone a fare le sue veci in panchina, ripropone il 4-3-1-2 cambiando tre pedine rispetto alla partita contro il Cesena. Fuori Bellich, Papini e a sorpresa Eklu, dentro Bachini, Gibilterra e Brandi, con il centrocampista prelevato in prestito dal Verona ad agire come mezzala destra. Confermato, anche complici le fatiche in nazionale di Nanni, il tandem offensivo Semprini-Fedato. Identico modulo scelto dal tecnico ligure Volpe che di uomini ne cambia ben cinque dopo il tracollo, 3-1, subito per mano della matricola Montevarchi. L’esperto ex Inter e Milan Silvestre (318 presenze in Serie A) rimpiazza al centro della difesa l’infortunato Pellizzer, Cleur viene preferito come terzino destro a Di Cosmo mentre a centrocampo il dinamismo di Rada ha la meglio su Cicconi. A sorpresa l’Entella rivoluziona la prima linea offensiva con il giovane tecnico locale che concede una chance al duo Lescano-Merkaj.

Al 10’ un break a centrocampo di Frigerio innesca la cavalcata di Corsinelli, il cui traversone viene deviato di testa sul fondo dall’inserimento di Semprini. Rossoneri ben messi in campo e compatti quel tanto che basta per non lasciare spazio all’inventiva dell’ex di turno Schenetti. Come di consueto gli ospiti ricercano la spinta sulla corsia laterali, specialmente a destra dove il sopracitato Corsinelli alza con una certa frequenza il suo raggio di azione. Per il primo sussulto dei biancocelesti, bisogna attendere il 22’ quando la conclusione di Lescano finisce sul fondo a causa della deviazione di Baldan. Dal susseguente tiro dalla bandierina Nannini buca l’intervento, ma buon per lui che Dessena spedisce clamorosamente a lato a pochi passi da Coletta. Il numero uno rossonero deve inchinarsi al 26’ quando Lescano, sempre sugli sviluppi di un corner, effettua una bella girata che vale l’1-0. Rivedibile la marcatura di un difensore sull’attaccante argentino. Intorno alla mezzora a rimettere in gioco una Lucchese frastornata, per poco non ci riesce un malinteso tra Barlocco e Paroni, con il terzino ex Vicenza costretto a spazzare via per evitare brutte sorprese. Un’occasione ancora più grossa capita, quando il cronometro indica il 37’, su piedi di Fedato ma l’ala veneta, imbeccata da un geniale assist di Gibilterra, si fa ipnotizzare da Paroni che para in due tempi. In pieno recupero l’esperto estremo difensore locale si ripete sul rasoterra a centro area del solito Gibilterra.

Al rientro dagli spogliatoi, Baldan ritrova a fianco a sé in difesa Bellich, per un cambio che sa di bocciatura per Bachini. Aggressivo l’impatto della Pantera, con un Fedato decisamente più nel vivo della manovra. Proprio da un cross del classe 1992 scaturisce una nuova palla gol che Corsinelli di testa, non proprio la specialità della casa, non riesce a convertire nel pareggio. Al 58’ Carbone aumenta il peso offensivo dei suoi inserendo Nanni per il positivo Gibilterra. Visto l’andamento del match Volpe, a sua volta, decide di coprirsi togliendo una punta, Merkaj, per un centrocampista, Karic. La partita diventa sempre più frammentata e nervosa, con il tassametro delle ammonizioni che corre inesorabilmente. Lucchese ancor più a trazione anteriore a venti minuti dalla fine quando Belloni rileva Brandi. Nemmeno il tempo di effettuare la sostituzione, che il team ligure raddoppia. Il neo entrato Di Cosmo sfonda sulla destra e serve all’altezza del dischetto del rigore un pallone per l’accorrente Schenetti. Il tiro del classe 1991 non è irresistibile ma sorprende ugualmente Coletta, apparso incerto nell’occasione per uno dei suoi rarissimi errori in questi tre anni dipinti di rossonero.

È il gol che fa scorrere i titoli di coda sulla partita con venti minuti di anticipo, visto che l’Entella, a cui ha giovato particolarmente l’ingresso a centrocampo di Karic, amministra da par suo la sfera sfruttando la propria elevata cifra tecnica. Un altro subentrato, Morosini, costringe Coletta ad una difettosa respinta con una punizione dal limite dell’area.

Seconda sconfitta di fila per la Pantera, che domenica prossima, in quella che si spera sia l’ultima lontano dalla panchina per Guido Pagliuca, sarà chiamata al riscatto contro l’Olbia, compagine sì da rispettare ma decisamente più abbordabile che il team ligure.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

il casone

auditerigi

toscano

Directo Responsive Web

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


martedì, 19 ottobre 2021, 21:53

La Lucchese torna da Fermo con un pareggio: rossoneri più volte vicini al gol

La Lucchese dà continuità al blitz di Pontedera pareggiando a reti inviolate in casa della pericolante Fermana. I rossoneri, che mantengono una lunghezza di vantaggio sulla zona playout, hanno sempre controllato la partita


lunedì, 18 ottobre 2021, 18:27

Fermana, si tenta la cura Riolfo per risollevare i canarini

Sulle ali dell’entusiasmo della convincente vittoria di Pontedera, per la Lucchese è già di tempo di vigilia del secondo turno infrasettimanale della stagione


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 16 ottobre 2021, 17:15

Pagliuca dopo la vittoria: "Tutto il merito va ai ragazzi"

Guido Pagliuca commenta con entusiasmo la vittoria della sua Lucchese nel derby contro Pontedera elogiando il lavoro dei giocatori in campo


sabato, 16 ottobre 2021, 14:44

Riscatto rossonero: la Lucchese espugna Pontedera con pieno merito

Si colora di rossonero il primo derby toscano della stagione della Lucchese, corsara per il secondo anno di fila sul sintetico del “Mannucci” di Pontedera


giovedì, 14 ottobre 2021, 13:04

Pontedera, la solita ricetta per un’altra stagione di buon livello

Per una Lucchese in piena crisi di risultati, nelle ultime quattro giornate è stato raccolto solo un punto, sabato alle 14:30 scoccherà al “Mannucci” di Pontedera l’ora del primo derby toscano


domenica, 10 ottobre 2021, 14:56

Altro schiaffo per la Lucchese: esulta il Pesaro che vince 2 a 1 al Porta Elisa

Il pomeriggio del Porta Elisa riserva un verdetto amaro ad una Lucchese sciupona e ingenua, due gol presi su altrettante palle da fermo, che viene superata da una cinica Vis Pesaro