Anno XI

giovedì, 2 dicembre 2021 - Giornale non vaccinato

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

A.S. Lucchese

Fermana, si tenta la cura Riolfo per risollevare i canarini

lunedì, 18 ottobre 2021, 18:27

di michele masotti

Sulle ali dell’entusiasmo della convincente vittoria di Pontedera, per la Lucchese è già di tempo di vigilia del secondo turno infrasettimanale della stagione. Domani sera, calcio d’inizio fissato alle 21, i rossoneri saranno di scena, per la prima volta nella loro ultracentenaria storia, sul terreno di gioco della Fermana, attuale terzultima forza della classe con cinque punti ma con una rosa, al netto degli infortunati, di tutto rispetto. Contro la squadra di Riolfo, subentrato dopo la quarta giornata al dimissionario Maurizio Domizzi, la Pantera, che dovrà sicuramente fare a meno di Picchi, Nannini e Zanchetta, andrà alla ricerca del secondo risultato utile di fila: in questo primo scorcio di stagione, infatti, capitan Coletta e compagni non hanno mai inanellato una mini striscia positiva. Contro i canarini marchigiani Guido Pagliuca dovrebbe confermare a grandi linee l’undici utilizzato a Pontedera, con l’unica variazione che potrebbe riguardare la mediana per dare un turno di riposo all’onnipresente Frigerio. Al posto del valido classe 2001 si gioca una maglia da titolare Bensaja e Nunzio Brandi.

Fondata nel 1920, la Fermana ha toccato il punto più alto della sua storia nella stagione 1999-2000, quando disputò il suo unico campionato di Serie B. Per il resto sono complessivamente 24 le annate nelle quali i marchigiani, che nell’estate 2006 subirono un fallimento, hanno militato nei professionisti. Lo stadio “Bruno Recchioni”, ampliato proprio in occasione della stagione spesa in cadetteria, porta il nome di un ex calciatore canarino ucciso e membro della divisione Acqui che venne fucilato dalle truppe naziste a Cefalonia il 24 settembre 1943. Dal 2016 al timone del club gialloblù troviamo Umberto Simoni, imprenditore fermano con attività nel campo delle analisi chimiche e biologiche nelle Marche che conquistò subito, che centrò subito il salto tra i professionisti nella sua prima annata. Tutti i cinque punti conquistati dalla Fermana, frutto di una vittoria (2-0 al Grosseto) e due pareggi, sono arrivati tra le mura amiche. Sette, invece, sono state le reti messe a segno contro le quindici incassate dai canarini, una delle seconde peggior difese del girone B. In estate il nuovo direttore sportivo Matteo Scala, cresciuto sotto dell’attuale ds del Napoli Cristiano Giuntoli, ha in buona parte il volto della rosa affidandola ad una guida come Domizzi. L’ex difensore di Modena e Udinese, alla sua prima stagione in panchina dall’inizio dopo aver traghettato il Pordenone alla salvezza in B, non ha saputo toccare le corde giusto ad un organico interessante ma frenato da una serie di infortuni ai danni dei giocatori più esperti. A Giancarlo Riolfo, dunque, tocca un compito simile a quello assunto, per poco più di tre mesi, nello scorso campionato alla guida della Pistoiese.

Il tecnico ligure può contare su una formazione molto strutturata dal punto di vista fisico: non è un caso che cinque dei sette gol siglati dai canarini siano arrivati da situazioni di palla inattiva. Un ulteriore elemento di difficoltà da arginare per una Lucchese che, come ben noto, ha il proprio punto debole in questo fondamentale. Di contro i marchigiani hanno, a loro volta, delle evidenti difficoltà in fase difensiva. Out sicuramente gli infortunati di lungo corso Boateng, Scrosta e De Pascalis, lo staff sanitario gialloblù è al lavoro per mettere a disposizione del tecnico di nuovo l’attaccante Ettore Marchi e il difensore centrale Blondett. Il modulo proposto dai gialloblù, reduci dalla sconfitta di misura patita a Pescara, sarà il 4-3-1-2. Il portiere sarà il classe 1979 Paolo Ginestra, tornato a difendere i pali dopo che in avvio di campionato Domizzi gli aveva preferito Moschin. Come terzino destro agirà Giovanni Rossoni mentre sul lato opposto agirà Nicolò Sperotto. Accanto a capitan Gianluca Urbinati, giunto alla settima stagione in gialloblù, ci sarà Blondett se sarà le adeguate garanzie fisiche. In caso contrario toccherà, come accaduto due giorni fa, al francese Corinus.

A dettare i tempi della manovra in mediana spetterà ad un fermano doc come Giorgio Capece, classe 1992 tornato in gialloblù dopo quattro stagioni. Come mezzali paiono favoriti il duttile Davide Mordini e il senegalese ex Chievo Verona Malick Mbaye, con Graziano nel ruolo di prima alternativa. Il fantasista risponde al nome di Marco Frediani, classe 1993 scuola Roma che non ha mantenuto le attese di un carriera che si prevedeva più luminosa. In attacco, qualora Marchi dovesse dare nuovamente forfait, Riolfo dovrebbe dare fiducia alla coppia formata da Nepi, migliore marcatore dei suoi con due centri assieme a Urbinati, e Cognini. L’olandese Bolsius e il baby Lovaglio, seconda punta presa in prestito dal Torino, sono le possibili carte da giocarsi nel corso del match.

Fermana-Lucchese sarà diretta da Kevin Bonacina di Bergamo, coadiuvato dagli assistenti Alessio Miccoli di Lanciano e Andrea Sprezzola di Mestre.

 


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

il casone

auditerigi

toscano

Directo Responsive Web

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in A.S. Lucchese


martedì, 30 novembre 2021, 15:50

Lucchese protagonista alla presentazione del libro di Paolo Bottari

Saranno Tony Carruezzo e Nazzareno Tarantino, due degli ospiti speciali che interverranno giovedì prossimo 2 dicembre a Borgo a Mozzano alla presentazione del libro del giornalista Paolo Bottari “L’Oro di Lucca”, dedicato alla storia dello sport lucchese


domenica, 28 novembre 2021, 14:55

Una matura Lucchese supera indenne l’esame di Pescara

Settimo risultato positivo nelle ultime otto uscite per la Lucchese che torna dall’insidiosa trasferta di Pescara con uno 0-0 frutto di una gara accorta, preparata prima e realizzata poi molto bene tatticamente dalla truppa rossonera


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 26 novembre 2021, 12:54

Lucchese senza paura a Pescara. Pagliuca: “C’è un bel clima di entusiasmo e consapevolezza”

Antivigilia di una delle trasferte più lunghe della stagione per la Lucchese, di scena domenica alle 14:30 allo stadio “Adriatico-Giovanni Cornacchia” di Pescara


mercoledì, 24 novembre 2021, 22:37

Pescara, momento difficile per la panchina del traballante Auteri

Le due vittorie negli ultimi undici match certificano il negativo periodo che sta vivendo il Pescara, retrocessa dalla B e una delle “big 6” che, secondo i pronostici degli addetti ai lavori, avrebbe dovuto battagliare per tornare direttamente in cadetteria


domenica, 21 novembre 2021, 18:16

Lucchese batte il Siena e comincia a sognare

Preziosa e bellissima vittoria della Lucchese, che si aggiudica il derby contro il Siena. E con questo successo si proietta nella zona alta della classifica salendo a quota ventuno


giovedì, 18 novembre 2021, 14:26

Il Siena grandi firme prova a spiccare il volo con Maddaloni in panchina

Terzo derby stagionale per la Lucchese che, reduce dalla prova di maturità superata a Gubbio, riceverà al Porta Elisa domenica, calcio d’inizio alle 17:30, la visita dell’ambizioso Siena, quarta della classe ma già attardato di nove lunghezze dalla capolista Reggiana