Anno 7°

sabato, 19 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Avv Alberta Cagnacci Lucca


Ce n'è anche per Cecco a cena


Ce n'è anche per Cecco a cena

In viale Regina Margherita, alle spalle della questura, c'è una emergenza: cosa si aspetta a fare qualcosa?

martedì, 15 settembre 2020, 12:35

di aldo grandi

O siamo noi che ci stiamo rincoglionendo oppure qualcun altro che ha gli occhi foderati di prosciutto. Ieri sera ambulanze e volanti sono dovute intervenire per una rissa scoppiata in viale Regina Margherita davanti al kebab, una rissa che ha visto protagonisti alcuni marocchini e altrettanti pakistani. Non è la prima volta che ciò accade e che da una certa ora in poi camminare lungo viale Regina Margherita in prossimità del kebab in questione è quantomeno limitativo. Che ci fosse un problema di ordine pubblico per la notevole presenza di immigrati alcuni dei quali tutt'altro, evidentemente, che bene intenzionati, è risaputo da tempo, ma sembra che si faccia finta di non vedere. Già da alcune settimane circolano in rete consigli a evitare questa zona nelle ore serali proprio per il rischio di liti o risse tra persone appartenenti ad etnie diverse. Un problema che si sta presentando di frequente e al quale, almeno fino ad oggi, nessuno ha pensato di porre rimedio. E siamo, è giusto dirlo, alle spalle della questura e i primi a intervenire sono, ovviamente, gli agenti delle Volanti che non lesinano il loro impegno. Noi che, in questa valle di lacrime, viviamo da oltre un trentennio, non ricordiamo...


Ce n'è anche per Cecco a cena

La scuola come la Chiesa: insegnanti e genitori hanno abdicato al loro ruolo come i sacerdoti

giovedì, 10 settembre 2020, 21:49

di aldo grandi

Forse non tutti si stanno rendendo conto di ciò cui stiamo andando incontro e di che cosa sta per accadere. Questa finta emergenza sanitaria, questa malattia pressoché inesistente attualmente e con una carica virale che non ha ucciso nessuno in queste ultime settimane se non qualche persona che era, ormai, sull'orlo del precipizio, sta producendo una conseguenza inimmaginabile e devastante: sta per produrre danni irreparabili nelle nuove generazioni e, in particolare, in tutti coloro che, da lunedì, frequenteranno le scuole. Bambini che, a scuola, potranno essere accompagnati da un solo genitore per evitare assembramenti; che dovranno indossare la mascherina fino a quando non si metteranno a sedere al proprio banco nemmeno si trattasse di una pestilenza; ogni giorno dovrà essere indossata una mascherina diversa quindi 340 mascherine a testa per tutto l'anno o giù di lì; gli alunni non potranno togliersi la mascherina se non quando lo dirà l'insegnante; se piove e diluvia, vedi, ad esempio, la scuola media Carducci nel centro storico, ciccia: si resta fuori all'acqua sempre e comunque; niente pausa di ricreazione, la merenda si consuma al banco e dopo essersi lavate le mani; niente posti fissi a sedere, ma cambio ogni 15 giorni, un po' come il gioco dei quattro cantoni; obbligo di igienizzare le mani ad ogni rientro in classe; niente abbracci, distanza minima, aria a turno, mani pulite, obbligo della mascherina...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Pezzi di merda. E noi votiamo Susanna Ceccardi

venerdì, 4 settembre 2020, 20:45

di aldo grandi

Vale a Massa e Carrara, ma è come se fosse successo a Lucca, in Garfagnana o in Versilia. Saremo brutali. L'atto vandalico contro la sede della Lega a Carrara e, soprattutto, il silenzio delle altre forze politiche sempre pronte a sciacquarsi la bocca - e anche il culo - con le parole dell'antifascismo e della costituzione, ci fanno decidere senza ombra di dubbio che voteremo per Susanna Ceccardi alla presidenza della Regione Toscana. Coloro che hanno sfondato la porta e sputato sulla sede della Lega in via Santa Maria sono dei bastardi e dei pezzi di merda. Vigliacchi, schifosi e consapevoli, come ai tempi del terrorismo di sinistra, di avere a loro protezione un'area di contiguità che viaggia intorno alle forze della sinistra istituzionale e non solo. Oggi, però, anno di disgrazia 2020, non siamo più negli anni Settanta del Novecento e la gente ha capito bene con chi si ha a che fare. Non bastavano il Covid-19 e l'appello di quell'incapace di Zingaretti ad una rivolta popolare contro i cosiddetti 'negazionisti' - orribile parola che riporta alle polemiche sul nazismo e i campi di sterminio, parola che piace tanto ai comunisti di casa nostra che pur di vincere farebbero resuscitare anche Mussolini per poterlo ammazzare di nuovo - non era sufficiente la costante aggressione verbale e fisica nei confronti di Matteo Salvini la cui unica responsabilità è di fare quello che dovrebbe fare ogni servitore dello stato. Non basta nemmeno far notare che se l'assalto alla sede della Lega fosse avvenuto alla sede di qualche partito di sinistra, sarebbe scoppiato il finimondo...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Fausto Borella l'incompreso

lunedì, 31 agosto 2020, 20:18

di aldo grandi

L'unica colpa che questa città non perdona a Fausto Borella è di non aver seguito le orme paterne e fatto l'avvocato, possibilmente di grido come il padre. Ma come, pensano i benpensanti, ha avuto la fortuna di avere una carriera già avviata e una strada già segnata e che fa?, manda tutto a quel paese e si mette a fare di testa propria? Già, in una città dove lo sport più praticato è godere delle disgrazie altrui oltre a guardare sistematicamente in casa d'altri, era prevedibile che a Fausto Borella - e non solo a lui - facessero sistematicamente le bucce un giorno sì e l'altro pure. Lui, a dire la verità, ha le spalle piuttosto larghe e alla veneranda età del mezzo secolo anche la consapevolezza che non si può piacere a tutti e che è già tanto se si riesce a piacere a qualcuno. Abbandonata la via forense che avrebbe, comunque, potuto garantire agi e sedentarietà, Borella si è messo in testa di fare il maestro. Di che?, ha chiesto qualcuno. D'olio ha risposto qualcun altro. Olio? Ma che razza di maestro è uno che si occupa di olio e, soprattutto, che cosa e a chi insegna? Nessuno a domandarsi se la strada intrapresa da questo figlio d'arte servisse, almeno, a soddisfare le sue aspirazioni. Lui non si è buttato giù, anzi, ha deciso di andare avanti e, pagando quasi sempre di persona, ha provato a raggiungere un posto al sole...


tambellini

bonito400

BF Cristiana Francesconi

tuscania

auditerigi

toscano

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Ultime notizie brevi


venerdì, 18 settembre 2020, 18:02

Elezioni regionali, Barsanti: "Il mio voto e il mio sostegno vanno alla lista di Fratelli d’Italia"

Il consigliere comunale di Lucca, oggi nel Gruppo Misto, dichiara il proprio sostegno elettorale alla lista del partito di Giorgia Meloni e invita tutti i suoi sostenitori ed elettori a recarsi in massa alle urne. "Troppo importante votare per chi potrebbe mandar via la sinistra dopo decenni di potere".


venerdì, 18 settembre 2020, 17:33

Persone con disabilità: partita la raccolta delle domande per i progetti “InAut” di vita indipendente

Nuove opportunità di autonomia per le persone con disabilità. Dallo scorso 15 settembre e per i successivi 30 giorni, è possibile fare domanda, alla Zona distretto della Piana di Lucca, per richiedere un contributo al proprio progetto di vita indipendente.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 18 settembre 2020, 17:22

Benificiarte Lucca: info & guide per Gatti Lucchesi

Scriveva Dostojevskij nell'Idiota che "La bellezza salverà il mondo", chissà se è vero. All'associazione Lucca Info & Guide basterebbe che per questa volta la bellezza dell'arte salvasse i gatti di Gatti Lucchesi, un'organizzazione no profit che da anni si occupa di varie colonie feline e non solo.


venerdì, 18 settembre 2020, 15:32

Capannori, nuovo ciclo della rassegna dedicata agli autori locali

Valorizzare gli autori locali e farli conoscere ad un pubblico più ampio. Questo l'obiettivo della rassegna 'Il territorio racconta' promossa dall'amministrazione comunale che riprenderà con un nuovo ciclo di incontri a partire dal prossimo 1° ottobre.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 18 settembre 2020, 15:08

Capannori, Fratelli d'Italia: "Il comune non ha mai risposto ai fatti segnalati negli ultimi mesi"

Così denuncia Fratelli d'Italia Capannori in una nota rilasciata alla stampa: "E' ormai un comportamento costante quello per cui nessuno, dal Comune di Capannori, risponde alle note critiche dell'opposizione, pubblicate in stampa. Proviamo a tentare una sintesi dei fatti segnalati negli ultimi mesi.1) Il personale delle pulizie va avanti con...


venerdì, 18 settembre 2020, 15:04

Coronavirus, tre nuovi casi in Lucchesia

Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 18 settembre, sono 32, a cui si aggiungono 2 casi positivi di cittadini residenti in altre regioni italiane individuati grazie ai controlli attivati nei porti e stazioni (nello specifico entrambi al porto di Livorno) con l’ordinanza numero 80 della Regione Toscana.


venerdì, 18 settembre 2020, 14:39

Appello al voto di Valentina Mercanti, candidata in consiglio regionale per il Pd

A distanza di poche ore dalle votazioni, la candidata al consiglio regionale del Pd, Valentina Mercanti, lancia un appello agli elettori: "Domenica e lunedì si vota. Tutte le elezioni sono importanti, ma per la nostra Regione questa è la più importante di sempre. E chiede una scelta lucida e razionale.


venerdì, 18 settembre 2020, 13:42

Montemagni (Lega): "Dietro-front dell'amministrazione sul progetto della Manifattura Tabacchi"

"Dopo mesi d'inutile attesa in merito al futuro dell'ex Manifattura Tabacchi di Lucca - afferma Elisa Montemagni, capogruppo in consiglio regionale della Lega e candidata elle elezioni - l'amministrazione comunale è costretta a mutare atteggiamento sulla rilevante tematica, denotando, dunque, scarsa attenzione sulla delicata questione." "I tempi - prosegue il...


venerdì, 18 settembre 2020, 13:41

Il direttore della Scuola IMT su Rai Uno per la rubrica settimanale Tv7

Questa sera il Direttore della Scuola IMT, Pietro Pietrini, sarà ospite di Tv7, rotocalco settimanale di Tg1, in onda, come ogni venerdì, a mezzanotte sulla prima rete della Tv pubblica.Intervistato da Barbara Carfagna, il professor Pietrini interverrà sul tema del distanziamento sociale e delle relazioni interpersonali ai tempi del nuovo...


venerdì, 18 settembre 2020, 13:38

La battaglia del Castellaccio di Aquilea: passeggiata storico-culturale

Nel 76° anniversario della battaglia del Castellaccio di Aquilea il comitato paesano di Aquilea Lu organizza una passeggiata storico culturale al castellaccio scortati dai figuranti della linea gotica della lucchesia in divisa e con i mezzi dell'epoca . Una guida locale spiegherà la storia dei luoghi dal 1300 a oggi.