Anno 5°

domenica, 22 luglio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta_prenota

Avv Alberta Cagnacci Lucca


Ce n'è anche per Cecco a cena


Ce n'è anche per Cecco a cena

Un governo impuro

mercoledì, 18 luglio 2018, 14:12

di barbara pavarotti

Questo governo è contaminato. Qualsiasi cosa faccia o farà sarà sempre sbagliata. Potrà fare cose di sinistra, che in teoria quindi la sinistra (non i renziani) dovrebbe apprezzare. Potrà fare cose di destra, quelle che la destra di Berlusconi non si è mai sognata di fare. Nulla: sarà sempre contestato e visto come “impuro”. Il problema è proprio lì, nel suo essere un governo spurio, nato da un ibrido e che quindi spiazza perché racchiude in sé due anime apparentemente inconciliabili. Un po’ come quei matrimoni d’interesse che alla fine però, a dispetto di tutti, reggono benone. E quindi, a ogni mossa e ancora prima della sua nascita, giù col disprezzo: dei vertici europei, di tutte le autorità economiche e finanziarie possibili e immaginabili, di Inps, Confindustria, delle associazioni di ogni ordine e grado e chi più ne ha più ne metta. Dei media, quelli del club, ovvero tutti. E’ indifferente che siano schierati a destra o a sinistra. Perché tanto disprezzo, cosa ha in sé di pericoloso questo governo? E’ normale che i seguaci di altre fedi politiche lo contestino, ma qui siamo oltre. Siamo alla denigrazione generalizzata da parte di tutti coloro che hanno un ruolo di comando, accompagnata dall’auspicio vivissimo di una fine ingloriosa e prematura. L’antropologa Rosaria Impenna, ex allieva di Ida Magli, la studiosa morta nel 2016, analizza questo fenomeno con le lenti dell’antropologia culturale...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Il giornale di Chicco e le Gazzette

lunedì, 16 luglio 2018, 17:28

di barbara pavarotti

Tutti inneggiano al nascituro quotidiano online di Enrico Mentana che darà lavoro pagato ai giovani e farà lavorare gratis i “vecchi”, ovvero i giornalisti già affermati, con uno stipendio o una pensione, nel ruolo di maestri. Enrico spiega che l’informazione ormai “è spesso il racconto fatto da sessantenni a sessantenni con modalità novecentesche” e quindi occorre recuperare quell’enorme fetta di lettori under 30 (ma anche 40, 50) per la quale esistono solo i social e al massimo legge i messaggi su whats app. Di sicuro vedere i notiziari in tv o acquistare in edicola un giornale per i ventenni è preistoria. L’informazione “ufficiale” è ritenuta, non a torto, putrida e stantia. Subito sono fioccate le offerte gratuite di collaborazione da parte di firme più o meno illustri nonché una marea di curriculum inviati dagli aspiranti giornalisti. Mentana spera di convincere qualche imprenditore a finanziare il progetto e anche di ricorrere al crowdfunding e agli abbonamenti, a una cifra irrisoria, 10-12 euro all’anno. Per i primi tempi, se sarà in passivo, ci metterà del suo. Sarà un successo, di sicuro, ed era ora che un giornalista famoso varasse un progetto di questo tipo. Però per quanto riguarda le Gazzette è un po’ la scoperta dell’acqua calda. Fin dalla loro nascita questi quotidiani digitali fondati da Aldo Grandi fanno la stessa cosa...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Aldo Grandi al rogo!

sabato, 14 luglio 2018, 21:21

di barbara pavarotti

Aldo Grandi sta dalla parte sbagliata. Sempre. Perché non è diplomatico, non conosce le mezze misure, perché a ogni editoriale è come se volesse giocarsi la sua vita ai dadi, perché provoca senza pudore e ignora reticenze e compromessi. Aldo Grandi è nato così, pecora nera in un mondo di pecore. E ora il gregge si fa lupo. Un branco di lupi affamati pronto a gettarsi sulla preda per dilaniarla. Tutti contro il cattivo, il mostro, lo “pseudo giornalista” che vuole la fine dell’era boldriniana e della sinistra e non manca occasione di fare la Cassandra di sciagure. Già in atto peraltro, ampiamente provate. Ma siccome per la gente perbene è meglio voltarsi dall’altra parte e far finta di nulla, perché non è carino, santo cielo, ricordare a ogni piè sospinto ciò che non va, per questa gente perbene insomma Aldo Grandi è troppo permale. Sono diventati feroci dunque i nostri moderati. I timorati di Dio e degli uomini non vedono l’ora di crocifiggerlo, almeno a parole, di radiarlo, di espellerlo dal sistema che, se non ci fosse lui a rompere le balle, via, andrebbe tanto benino. E’ ora di fargliela pagare insomma. Stanno tirando fuori tutto il loro rancore, a lungo represso, contro chi senza sconti ha smascherato imbrogli, corruzione, favoritismi di un sistema di potere talmente diffuso e ramificato che la gran parte dei cittadini, rintronata da una martellante e persuasiva opera di persuasione, non vede nemmeno più. Fatto bene, dunque, molto bene...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Una enorme figura di m...a

venerdì, 29 giugno 2018, 19:52

di aldo grandi

Per quanto ci riguarda, la nuova proprietà e la nuova dirigenza della Lucchese Libertas srl hanno chiuso i conti. E non stiamo riferendoci, certamente, a quelli economici che, a quanto pare, non stanno navigando in buone acque, ma alla sincerità, alla stima, a quel rapporto di fiducia che, all'inizio di un'avventura dovrebbe instaurarsi tra chi si assume un impegno e chi, all'opposto, ne dovrebbe 'certificare' il contenuto. Lorenzo Grassini ci aveva convocato tutti, noi della stampa e degli altri mezzi di informazione, martedì scorso per comunicarci che, a causa di un inconveniente tecnico-bancario, non era stato possibile pagare, come previsto dalla normativa, né gli stipendi né gli F24, complessivamente una cifra che si aggira su alcune centinaia di migliaia di euro. Tra un sorriso e un tentativo di spiegazione, Grassini, accompagnato dall'amministratore  Gianni Ferruzzi, si è impegnato verbalmente nei nostri confronti a saldare il debito entro e non oltre il 29 giugno, ossia oggi, venerdì, ultimo giorno utile prima di incorrere in un'altra pesantissima penalizzazione. A questo punto, e ammesso che la documentazione presentata dalla società sia in ordine, c'è stata solamente l'iscrizione al campionato di Lega Pro della prossima stagione che per i rossoneri inizierà, nella più ottimistica delle previsioni, con quattro punti di penalizzazione...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Lucca, da isola bianca a isola rossa

mercoledì, 27 giugno 2018, 23:57

di aldo grandi

Quando questo scribacchino di provincia sbarcò per la prima volta a Lucca, nel lontanissimo autunno 1989, la città di Lucca era conosciuta politicamente a livello regionale e nazionale, per essere, per tradizione, un'isola bianca in mezzo a un arcipelago rosso dove per arcipelago si intendeva la regione Toscana. Lucca, infatti, era una roccaforte della Dc, la Democrazia cristiana e nessuno si sarebbe mai sognato di vedere, un giorno, l'opposizione al governo della città. Invece la cosa si verificò e, ai giorni nostri, con la Toscana conquistata città per città dalla Lega di Salvini e dalla destra o dai Pentastellati, Lucca è rimasta da sola, con Firenze e Prato, a tenere alti i colori del Pd e della Sinistra italiana. Le ultime elezioni amministrative a Prato e Firenze, tuttavia, si sono tenute nel 2014 e le prossime, di conseguenza, avranno luogo nel 2019. Siamo proprio sicuri che se fiorentini e pratesi avessero votato quest'anno, non avrebbero fatto la stessa fine di Massa, Carrara, Pisa, Pistoia, Grosseto, Arezzo e Livorno? Ergo, solo Lucca, dove la Sinistra ha vinto nel 2017, può governare più o meno tranquillamente per altri quattro anni. Oggi, a Palazzo Santini, cugino del Palazzo dei Bradipi ossia Orsetti, si è svolto l'ennesimo consiglio comunale con aspirazioni... nazionali. Sì, perché così come la giunta cattocomunista...


Ce n'è anche per Cecco a cena

Bada culo!

lunedì, 25 giugno 2018, 01:50

di aldo grandi

Una cosa è certa: Alessandro Tambellini ha avuto davvero un gran culo. Se le elezioni amministrative a Lucca invece di tenersi nel 2017, si fossero svolte un anno dopo cioè ora, Remo Santini sarebbe stato eletto sindaco, ma anche qualunque altro nome avrebbe ottenuto un successo a spese della Sinistra. Purtroppo le cose sono andate in maniera diversa e la storia, quella vera, non si fa con i se e con i ma, ma con la concretezza. Di sicuro, comunque, c'è che la giunta Tambellini è, alla luce dei risultati delle due ultime elezioni, delegittimata e non più in grado di rappresentare i desiderata degli italiani e, soprattutto, dei lucchesi. Persino i cugini pisani hanno messo cervello con la vittoria strepitosa del candidato di centrodestra, prima volta nella storia repubblicana, che, ci auguriamo, non attrezzerà tendopoli come quella di S. Anna e non erigerà moschee. Diciamo pure che gli italiani si sono ripresi il diritto di decidere da soli se accogliere o meno milioni di disperati che altro non sanno fare, a Lucca come ovunque, se non l'accattonaggio spinto o dedicarsi alla microcriminalità spicciola. Se Pisa è crollata dando ragione alla pasionaria della Lega Susanna Ceccardi sindaco di Cascina che lo aveva previsto e anche annunciato, Massa, altra roccaforte rossa, è sbriciolata senza possibilità di scampo. A Lucca l'amministrazione Tambellini non vuole avere rapporti con la Gazzetta e un suo consigliere, Gianni Giannini, si inventa accuse per il sottoscritto che non esistono se non nella mente di chi si diverte a criticare senza nemmeno sapere...


vicopelago tennis club


bonito400


BF Cristiana Francesconi



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Ultime notizie brevi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 21 luglio 2018, 16:06

Temporali, vento e grandinate in arrivo, soprattutto nel nord della Toscana

Oggi pomeriggio e domenica condizioni di instabilità, con possibilità di temporali, grandinate e forti colpi di vento. Lo comunica la Sala operativa della Protezione civile, che ha emesso un avviso di vigilanza con codice giallo, valido soperattuto per il nord della Toscana, dalle 12 di oggi fino alle 24 di...


sabato, 21 luglio 2018, 13:00

Il sindaco Menesini incontra i cittadini di Matraia

Continua il ciclo di incontri “Faccia a faccia col sindaco”. Martedì 24 luglio alle ore 21 nello spazio sagra di Matraia il primo cittadino, Luca Menesini, incontrerà i cittadini della frazione di Matraia per illustrare i progetti in corso e quelli di prossima esecuzione già programmati dall'amministrazione nonché per rispondere...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 21 luglio 2018, 10:09

Stasera spettacolo di grande wrestling a Marlia

Torna a Marlia un grande evento sportivo organizzato dalla Scuola Italiana Wrestling. Stasera, (sabato 21 luglio), alle ore 21, in via Paolinelli n° 31 arriva una superstar dei lottatori americani, per un imperdibile show wildboar, del Summer Tour della SIW.


venerdì, 20 luglio 2018, 15:30

Lavori alla centrale di Vinchiana: per tre giorni riduzione della portata del condotto pubblico

A causa di lavori effettuati da Enel per la sostituzione del gruppo 1 della Centrale di Vinchiana, nei giorni 23, 24 e 25 luglio sarà interrotta l’alimentazione diretta del Condotto Pubblico: nella mattina del 23, personale specializzato eseguirà le manovre per alimentare il canale dall’invaso di San Gemignano.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 20 luglio 2018, 15:09

I vigili del fuoco salvano un gattino di un giorno intrappolato in un tubo di scarico

Intorno alle 21 di ieri sera, una squadra di vigili del fuoco è intervenuta in via Turati a S.Anna per liberare un gatto di appena un giorno che era entrato all'intero di un tubo di scarico delle acque piovane di una casa in ristrutturazione.


venerdì, 20 luglio 2018, 14:03

Teatro del Giglio: biglietteria aperta anche sabato 21 e sabato 28 luglio

La Biglietteria del Teatro del Giglio sarà aperta sabato 21 e sabato 28 luglio dalle ore 10.30 alle ore 13.00. Rimangono in vigore i consueti giorni di apertura, dal martedì al venerdì, in orario 10.30-13.


venerdì, 20 luglio 2018, 08:42

Corsanico Festival, quarto concerto con Flavio Cucchi

Sabato 21 luglio alle 21.15, presso la Pieve di San Michele Arcangelo a Corsanico, andrà in scena il quarto concerto del Corsanico Festival "Da Vivaldi a Chick Corea" con Flavio Cucchi alla chitarra. In programma musiche di: Vivaldi, Haendel. Kreisler. Duarte, Borghese, Brouwer, Corea.


giovedì, 19 luglio 2018, 16:34

Ercolini (Ambiente e Futuro e di Zero waste Italy): "No, al forno crematorio, ci sono alternative"

Dopo il consiglio comunale, Rossano Ercolini, presidente di Ambiente e Futuro e di Zero waste Italy, interviene in merito al forno crematorio: "Il forno crematorio è inquinante come dimostrano già alcuni casi in Toscana (nel 2013 ad Arezzo l'ARPAT ha fatto chiudere uno di questi impianti per eccesso di diossine...


giovedì, 19 luglio 2018, 16:29

Trekking con i piedi nell’acqua, escursioni musicali e camminate tra i segreti del meteo

Un trekking risalendo un torrente con i piedi nell’acqua. Un’escursione accompagnata da un musicista itinerante. Camminate tra storia e natura a San Pellegrino in Alpe e Sant’Annapelago. E un trekking a Fanano tra Croce Arcana e lago Scaffaiolo condito da pillole di meteorologia.


giovedì, 19 luglio 2018, 16:27

Ritornano le Notti dell'Archeologia

Ritornano le Notti dell'Archeologia a far rivivere a lume di candela lo splendido sito archeologico di San Giovanni e Reparata, nel centro storico di Lucca.