Anno XI

mercoledì, 20 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Frastuka, da Bronte con furore

sabato, 10 luglio 2021, 11:41

di aldo grandi

Com'è bella l'Italia e come sono belli, unici e diversi da tutti gli altri gli italiani. Altro che omogeneizzazione spinta e distruzione delle peculiarità locali. Antonio e Alessandro Zingale sono saliti alcuni mesi fa da Bronte, Bronti in siciliano, paese alle pendici occidentali dell'Etna, in provincia di Catania, e hanno aperto il loro bar-caffè all'interno della libreria Mondadori di via Cenami-via Roma. 

Una scommessa, certo, soprattutto in questi tempi di post, si fa per dire, pandemia e di lockdown più o meno spinto. Antonio Zingale ha compiuto proprio quest'anno i suoi primi cinquant'anni e se qualcuno, anni addietro, gli avesse predetto che sarebbe sbarcato in terra di Lucchesia, probabilmente gli avrebbe dato del matto.

Siciliano in tutto e per tutto, nemmeno contaminato dal centro o dal nord visto che è arrivato a Lucca appena quattro mesi fa, ha voluto provare a esportare personalmente i sapori della sua città in Toscana e lo ha fatto con passione, cercando di restituire agli appassionati un pezzo della terra che ha lasciato.

La Sicilia è una terra meravigliosa, ma lui stesso riconosce che la qualità della vita, a queste latitudini, è tutt'altra cosa e in meglio. La moglie insegna a Lucca e lui ha provato a fare il salto lasciando la sua attività e provando a cambiare scenario.

Il caffè è un'arte e non sempre produce capolavori, spesso solo croste che, al massimo, riescono ad essere, nella migliore delle ipotesi, buone imitazioni. Così quando abbiamo testato il caffè alla crema di pistacchio e di mandorla, beh, un po' scettici lo eravamo, ma abbiamo dovuto ricrederci subito. I pistacchi di Antonio provenienti da Bronte e Dop, sono deliziosi e il caffè va giù e lascia un retrogusto delicato. Così come ci fa impazzire, anche di più a dire il vero, il latte alla mandorla fatto direttamente da Antonio e Alessandro e che, bevuto freddo, è eccezionale. Dovete assolutamente provarlo, un bel bicchiere di questo alimento vegetale fa bene e rinvigorisce.

Sono arrivati gli arancini agli spinaci dopo quelli al pesce spada. Dobbiamo scegliere e scegliendo, inevitabilmente, si rinuncia a qualcosa: noi rinunceremo alla dieta e verremo a mangiarne almeno due o tre, sono eccezionali alla vista, cotti al forno e aumentano la nostra percezione del gusto.

Il nonno di Antonio, classe 1899, da Piana degli Albanesi si trasferì a Bronte dove, poi, è rimasto tutta la vita. All'epoca non c'era granché da mangiare e, allora, la ricotta veniva allungata con dello zucchero e, con croste di pane duro, si facevano dei dolci che, a tutti gli effetti, possono essere considerati gli antenati degli attuali cannoli alla siciliana. La ricotta viene da Palermo, i cannoli vengono preparati a Lucca e basta assaggiarli per capire la differenza tra questi e quelli frutto della produzione industriale.

Antonio e Alessandro dovranno imparare a convivere con un popolo, quello lucchese, piuttosto lontano da quello isolano da cui provengono. Consigliamo loro di aprirsi alla città, di sorridere e di accogliere con la stessa facilità e bellezza con cui la Sicilia accoglie i suoi visitatori. 

A tutti i lucchesi un invito: fate come la signora che, stamani, si è presentata nel locale e ha chiesto due caffè al pistacchio da asporto. Perché voleva farli assaggiare. L'Italia è una eccellenza, diffidate delle imitazioni e, soprattutto, dei tentativi di renderla e di renderci tutti uguali. Non lo siamo, non lo vogliamo essere, non lo saremo mai.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 ottobre 2021, 11:19

Da Aldo a Viareggio, una carbonara di mare senza... pietà

Pochi ingredienti: un soffritto iniziale con aglio, olio, prezzemolo e peperoncino, un po' di pescato giornaliero, soprattutto cozze, vongole, totani, gamberetti e un pesce affumicato (o salmone o spada), brodo di pesce, un cucchiaino di panna per creare più cremosità (ma che, ci tende a sottolineare, nella carbonara classica non...


domenica, 17 ottobre 2021, 22:20

Relais Villa Olmo, coccole fuori dal mondo

Siete stanchi e stressati? Avete voglia di farvi... cullare da uno staff gentile ed efficiente? Di dormire in un borgo del Cinquecento immersi in un'atmosfera d'altri tempi? Allora salite in auto e raggiungere Impruneta, terra del cotto e del peposo docg


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 13 ottobre 2021, 23:48

Il Grande Caldo... in un mondo così freddo c'è bisogno di amici che ti riscaldino

Una serata alla fattoria Borgo La Torre di Montecarlo di Chiara e Betty merita un tampone: di fronte a chi vuole imporci il vaccino, la scelta di farsi scartavetrare il naso per stare insieme diventa un gesto di grande autonomia di pensiero e indipendenza di giudizio


mercoledì, 13 ottobre 2021, 22:13

Non solo pasticceria: da Dhea arrivano le cene a base di pesce

Sarà per la posizione, di fronte alle mura della città, sarà per l’ambiente rifinito e particolare, sarà per i dolci belli da vedere e buoni da mangiare, sarà per la statua di Apollo e Dafne che si incontra arrivando al negozio


mercoledì, 13 ottobre 2021, 08:23

Micheloni cavalca il cambiamento e diventa “ristorante a casa tua”

Adattamento. È questa la parola che, da oltre un anno, risuona tra le fila di imprenditori e professionisti di vario genere. D’altro canto, adattarsi al cambiamento, per molte attività, è stata l’unica scelta possibile per sopravvivere.


lunedì, 11 ottobre 2021, 18:04

40^ Mostra Micologica del Gruppo Micologico "M. Danesi" al Foro Boario

L’annuale esposizione di specie di funghi, che conta quest’anno la 40° edizione, si propone di portare alla visione ed alla conoscenza alcune centinaia di specie fungine con esemplari freschi, raccolti dai nostri soci e determinati dai nostri esperti micologi