Anno XI

martedì, 19 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

"Salotto del vino e del verde": sold-out l'edizione 2021

mercoledì, 8 settembre 2021, 15:35

Non ha certamente risentito dell’anno di stop a causa della pandemia, almeno in termini di qualità del servizio e presenze, il Salotto del Vino e del Verde di Montecarlo, evento collaterale della Festa del Vino che il 5 settembre ha mandato in archivio l’edizione 2021.

Per sei sere un pubblico ristretto ha potuto assaggiare i piatti della tradizione lucchese, preparati dai migliori chef del territorio e serviti in abbinamento ai vini Montecarlo DOC e IGT prodotti dalle aziende vinicole attive nel comprensorio previsto dal disciplinare. Tutto eseguito magnificamente nella splendida cornice del giardino dell’Istituto Pellegrini-Carmignani, situato centro a Montecarlo (LU).

NUMERI - Le restrizioni non hanno spaventato gli amanti della buona tavola e a poche ore dall’apertura delle prenotazioni il Salotto aveva già esaurito i posti a disposizione. Gli oltre 400 commensali, distribuiti in sei serate, hanno gustato una cena composta da 5 portate e 4 vini prodotti delle aziende vinicole di Montecarlo, abbinati secondo le indicazioni dei sommelier AIS o FISAR in servizio. In totale sono stati 26 vini i diversi presentati e assaggiati durante l’evento. Un lavoro paragonabile a quello di un ristorante vero e proprio, reso possibile grazie all’impegno di tantissimi attori coinvolti: il Comune, la Proloco e il Centro Commerciale Naturale di Montecarlo, le aziende vinicole del Consorzio del Vino Montecarlo DOC, i ristoranti e i fornitori, ma anche la Fisar Montecarlo e l’AIS Lucca, senza dimenticare i ragazzi volontari che hanno prestato servizio come camerieri. “Non è stata la Festa del Vino che avremmo voluto organizzare, ma il Salotto si è confermato ancora una volta il fiore all’occhiello della manifestazione - afferma il Sindaco di Montecarlo, Federico Carrara - il tutto esaurito in ogni serata testimonia abbondantemente il successo di un format consolidato, che non si è arrugginito nonostante l’anno di stop. Ci tengo particolarmente a ringraziare tutta l’organizzazione, i produttori vinicoli, i ristoratori e i fornitori, per aver dato vita, anche quest’anno, ad un evento di promozione del territorio efficace e di qualità”. “Il bilancio dell’edizione 2021 non può che essere positivo - sottolinea il consigliere delegato alle Politiche Agricole e alla DOC, Fulvio Donatini - siamo ripartiti tra tante difficoltà e incertezza, ma solo poterci essere e rimettere in moto la macchina organizzativa è motivo di grande soddisfazione. Quest’anno a causa delle restrizioni abbiamo dovuto limitare le presenze, mantenendo però immutato il livello del servizio e dell’offerta enogastronomica. Spero vivamente che sia stato l’evento della ripartenza e posso promettere già da adesso che se tutto andrà come deve, incrociamo le dita, l’anno prossimo sarà un Salotto sensazionale”.

I PRODOTTI DI ECCELLENZA - Il Salotto del Vino e del Verde anche quest’anno si è confermato un’importante vetrina per eccellenze gastronomiche del territorio. Dalle patate fornite dall’azienda Terre di Garfagnana al Fagiolo di Sorana prodotto e tutelato dall’associazione “Il Ghiareto”, dalle carni prodotte dall’Azienda Agricola il Grillo, passando per le farine della Filiera Garfagnina, il farro IGP del consorzio e i migliori prodotti dell’appennino toscano come tartufo, polenta o tonno del Chianti. Materie prime esaltate in menù ad hoc proposti dai ristoranti che hanno partecipato all’iniziativa: Serendepico, Forassiepi, Trattoria DaVero, Osteria Martinelli, Locanda Lunardi’s, Olio su Tavola e lo Chef Franco Mazzei.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 18 ottobre 2021, 11:19

Da Aldo a Viareggio, una carbonara di mare senza... pietà

Pochi ingredienti: un soffritto iniziale con aglio, olio, prezzemolo e peperoncino, un po' di pescato giornaliero, soprattutto cozze, vongole, totani, gamberetti e un pesce affumicato (o salmone o spada), brodo di pesce, un cucchiaino di panna per creare più cremosità (ma che, ci tende a sottolineare, nella carbonara classica non...


domenica, 17 ottobre 2021, 22:20

Relais Villa Olmo, coccole fuori dal mondo

Siete stanchi e stressati? Avete voglia di farvi... cullare da uno staff gentile ed efficiente? Di dormire in un borgo del Cinquecento immersi in un'atmosfera d'altri tempi? Allora salite in auto e raggiungere Impruneta, terra del cotto e del peposo docg


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 13 ottobre 2021, 23:48

Il Grande Caldo... in un mondo così freddo c'è bisogno di amici che ti riscaldino

Una serata alla fattoria Borgo La Torre di Montecarlo di Chiara e Betty merita un tampone: di fronte a chi vuole imporci il vaccino, la scelta di farsi scartavetrare il naso per stare insieme diventa un gesto di grande autonomia di pensiero e indipendenza di giudizio


mercoledì, 13 ottobre 2021, 22:13

Non solo pasticceria: da Dhea arrivano le cene a base di pesce

Sarà per la posizione, di fronte alle mura della città, sarà per l’ambiente rifinito e particolare, sarà per i dolci belli da vedere e buoni da mangiare, sarà per la statua di Apollo e Dafne che si incontra arrivando al negozio


mercoledì, 13 ottobre 2021, 08:23

Micheloni cavalca il cambiamento e diventa “ristorante a casa tua”

Adattamento. È questa la parola che, da oltre un anno, risuona tra le fila di imprenditori e professionisti di vario genere. D’altro canto, adattarsi al cambiamento, per molte attività, è stata l’unica scelta possibile per sopravvivere.


lunedì, 11 ottobre 2021, 18:04

40^ Mostra Micologica del Gruppo Micologico "M. Danesi" al Foro Boario

L’annuale esposizione di specie di funghi, che conta quest’anno la 40° edizione, si propone di portare alla visione ed alla conoscenza alcune centinaia di specie fungine con esemplari freschi, raccolti dai nostri soci e determinati dai nostri esperti micologi