Anno 5°

giovedì, 24 maggio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

La Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia ospita la ‘Cerimonia dei vini’

mercoledì, 3 settembre 2014, 11:29

Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia ospiterà il 5 settembre, presso la propria sede in via Roma a Pistoia, la cerimonia di avvio di un progetto dedicato alla promozione e valorizzazione dei produttori di vino dell’Alta Toscana.

Il progetto, realizzato da Metadv e sostenuto dalla Banca e da Mediocredito Italiano, la società del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata in finanza d’impresa, consiste nella realizzazione e diffusione del libro guida “Vini dell’Alta Toscana”, dedicato alle aziende vitivinicole nelle province di Pistoia, Lucca e Massa Carrara. Si tratta di produttori spesso poco noti ma con etichette dalle straordinarie peculiarità, tipiche del territorio dell’Alta Toscana.

Circa 140 le aziende vitivinicole coinvolte dal progetto che il 5 settembre, alle ore 19, parteciperanno alla ‘cerimonia di consegna delle bottiglie’ che segna l’avvio del progetto. Durante la cerimonia ogni produttore consegnerà le proprie bottiglie, scelte tra le sue etichette preferite. Queste bottiglie di vino verranno degustate in occasione degli ‘aperitivi di degustazione’ che si terranno nei prossimi mesi in varie location tra Pistoia, Lucca e Massa Carrara: il giudizio espresso via via dagli assaggiatori verrà trasformato in un percorso di storia e gusto oggetto della guida dei Vini dell’Alta Toscana.

Le degustazioni saranno effettuate da Gino Carmignani, presidente del Consorzio Vini DOC Montecarlo, Moreno Petrini, presidente del consorzio Vini DOC Colline Lucchesi, Giovan Pio Moretti, consigliere dell’Associazione Grandi Cru della Costa Toscana, affiancati da Alessio Colomeiciuc, presidente della Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia, da Paola Michelotti, responsabile del progetto e da ospiti via via coinvolti dagli organizzatori e provenienti dal mondo enogastronomico, giornalistico e culturale delle varie province.

Il progetto “Vini dell’Alta Toscana” si inserisce tra le iniziative di valorizzazione che Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia intende promuovere per sostenl’economia locale. Una volontà emersa lo scorso maggio già in occasione del convegno “Alta Toscana, un’area forte d’Europa” realizzato dalla Cassa di Risparmio presso la Fondazione Lazzareschi a Capannori. In quella sede uno studio accurato sul territorio evidenziava  proprio l’aumento delle esportazioni nel settore enologico dell’Alta Toscana, a testimonianza di una vivace produzione vinicola che merita attenzione sia sul mercato interno che internazionale.

Ancora una volta la nostra Cassa di Risparmio, in questa occasione assieme a Mediocredito Italiano - il polo per la finanza d’impresa di Intesa Sanpaolo - è punto di riferimento per la cultura e lo sviluppo del territorio – spiega Alessio Colomeiciuc, presidente della Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia –. Ritengo che la guida dei vini dell’Alta Toscana rappresenti un’opportunità di promozione per tutto il territorio in quanto è frutto dei coinvolgimento delle tante, eccellenti ma poco note case vinicole presenti in quest’ampia area. La produzione del vino, infatti  - prosegue Colomeiciuc – è tra le più caratteristiche dell’Italia, ma spesso facciamo riferimento alle etichette più note dimenticando il patrimonio di qualità e conoscenza che ciascun territorio può esprimere. Quello legato al vino è un mondo fatto di tradizione, di storia, di emotività, di costume che in pochi anni ha assunto la forza di un fenomeno culturale  e sul quale anche l’Alta Toscana ha forti potenzialità”.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px



Orti di Elisa


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


mercoledì, 23 maggio 2018, 17:08

A scuola di legalità: gli studenti della Dante Alighieri ricordano Falcone

Questa mattina, per il 26° anniversario della tragica strage di Capaci, gli alunni delle classi quarte della scuola primaria Dante Alighieri di Piazzale Verdi, hanno voluto ricordare il giudice Giovanni Falcone, affiggendo alla cancellata esterna della scuola, una serie di striscioni e disegni riportanti messaggi volti alla memoria del magistrato...


mercoledì, 23 maggio 2018, 15:34

Il Rotary premia con borse di studio gli studenti dell'istituto "Busdraghi"

Il concorso promosso dal Rotary Club Lucca sul tema "Apriamoci alla città e al suo territorio" ha visto quest'anno, per la sua settima edizione, concorrere l'Istituto Tecnico Agrario N. Brusdraghi, i cui allievi si sono cimentati con elaborati dedicati al tema "Lucca e il suo territorio: manifestazioni, monumenti, industrie che...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 23 maggio 2018, 14:26

“Festival del Fiume 2018”: sette giorni di iniziative per riportare il Serchio al centro della città

Il “Festival del Fiume 2018”, che partirà lunedì 28 maggio e terminerà domenica 3 giugno, si svolgerà principalmente alla fattoria urbana “Riva degli Albogatti” di via Callarone a Nave, proprio nei pressi del fiume


martedì, 22 maggio 2018, 12:06

Torna il campo estivo Summer Soccer ad Antraccoli e al centro sportivo Sandro Vignini

Torna anche quest’anno per un’edizione ancora più ricca l’ormai famoso “Summer Soccer”, il campo estivo all’insegna dello sport, del gioco, della creatività e del sano divertimento per i bimbi e ragazzi dai 4 ai 14 anni. Open day sabato 26 maggio


martedì, 22 maggio 2018, 11:54

Progetto G.C.M.U.N. - Global Citizens Model United Nations, consegna degli attestati agli studenti del Liceo Quadriennale

Domani mercoledì 23 maggio si terrà l’incontro per la consegna degli attestati di partecipazione agli studenti del liceo internazionale quadriennale che hanno partecipato al progetto G.C.M.U.N


lunedì, 21 maggio 2018, 14:17

1200 scout a Lucca

Oltre 1200 scout toscani di età compresa tra i 16 e i 20 anni e capi adulti, hanno giocato e si sono confrontati sul tema della “partecipazione” e del “protagonismo” nell’evento conclusivo “Fuoco di Pentecoste”, a coronamento del percorso annuale proposto dai capi Agesci della regione