Anno 7°

martedì, 23 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

Ufo sulle Apuane, i risultati di una ricerca Shado

giovedì, 23 febbraio 2017, 14:39

Il Gruppo Ricerche Ufologiche SHADO di Lucca in collaborazione con il Centro Ufologico Nazionale (CUN) e il Gruppo ANSU di Forte dei Marmi (LU) la scorsa estate hanno dato vita ad un progetto di monitoraggio riguardante l'area delle Alpi Apuane.

Questa operazione di carattere prettamente ufologico è nata con lo scopo di controllare e monitorare questa vasta area a causa della elevata quantità di segnalazioni e di avvistamenti UFO da sempre presenti in questa zona, ma esponenzialmente aumentati negli ultimi anni.

Il Gruppo SHADO, da sempre attivo nel campo della cosiddetta Ufologia Sperimentale, ha messo a punto un progetto spalmato in un periodo di cinque mesi (giugno-luglio-agosto-settembre-ottobre 2016).

Data la vasta area da monitorare, SHADO si è avvalso della preziosa collaborazione di altre associazioni e ricercatori indipendenti come lo stesso CUN di cui Moreno Tambellini (responsabile dello SHADO) è consigliere nazionale e degli amici del Gruppo ANSU, guidato da Antonio Scarano.

Lo scopo del progetto denominato APU-AN Project (dal titolo del libro del Dott. Maurizio Martinelli, APU-AN il ritorno del Sole alato, dedicato agli antichi misteri delle Alpi Apuane) è stato quello di rilevare tutti gli eventuali fenomeni non identificati sia a terra che in aria. L'idea e la voglia di realizzare un progetto di monitoraggio dell'intera area apuana, nasce dopo anni di raccolta di dati e informazioni, inerenti fenomenologie insolite e fenomeni aerei non identificati riguardanti appunto il territorio delle Alpi Apuane e territori limitrofi.

Un lavoro analogo era già stato fatto dal nostro gruppo nel 1996, con l'Operazione Sentinel, un programma di monitoraggio riguardante in quella occasione una precisa zona dell'Appennino Tosco-Emiliano. L'archivio storico del Gruppo SHADO di Lucca, nel corso degli anni, ha raccolto infatti numerose segnalazioni attinenti a questo tipo di fenomeni, sia per quanto riguarda la zona appenninica, che per quella apuana, questo ha portato alla sempre più evidente consapevolezza, che queste aree racchiudessero sicuramente qualcosa di interessante, che sicuramente valeva la pena di indagare in maniera più approfondita.

Inoltre, come detto, negli ultimi tempi vi è stato un notevole incremento di segnalazioni ed eventi anomali, provenienti appunto da quella zona, incremento, che ha sicuramente contribuito ancora di più a spingerci nella direzione di pianificare e realizzare uno specifico progetto di monitoraggio su ampia scala.

Oggi i risultati più che soddisfacenti di questa operazione e le relative immagini, dove sono stati ripresi oggetti non identificati e fenomeni di natura sconosciuta, che si sono manifestati nel corso del progetto e che hanno confermato la particolare stranezza di questi luoghi, si possono apprezzare, pubblicati sul numero di febbraio in edicola della rivista UFO International Magazine, organo ufficiale del Centro Ufologico Nazionale.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


Orti di Elisa


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


domenica, 21 aprile 2019, 22:49

60 anni di storia...

E' un vero e proprio record quello che vanta il negozio di acconciature maschili Alessandro, posto in in via Vecchia Pesciatina al n° 990 a S. Vito


sabato, 20 aprile 2019, 18:51

Musei affollati, successo a Lucca

Grande successo a Lucca per l'iniziativa promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali nei musei nazionali della città Palazzo Mansi e Villa Guinigi


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 19 aprile 2019, 15:39

In arrivo i festeggiamenti per i 650 anni dalla fine del dominio pisano

Era l'8 aprile 1369 quando l'imperatore Carlo IV emise il proclama che restituiva a Lucca l'indipendenza, ponendo fine al dominio pisano. In memoria di quella data fu istituita la Festa della libertà, che cadeva la prima domenica dopo Pasqua


venerdì, 19 aprile 2019, 14:55

Il 27 aprile Lucca celebra la Festa della Libertà: celebrazioni religiose, rievocazioni storiche e convegni

Lucca si appresta a celebrare la festa della Libertà, una cerimonia che affonda le radici nella storia del tempo. Era infatti il 1369 – in particolare l'8 aprile – quando Carlo IV emette un proclama che restituisce alla città di Lucca l'indipendenza e la libertà politica dalla dominazione di Pisa


mercoledì, 17 aprile 2019, 17:58

In palestra si dorme? Sì, anche. Ego Wellness Resort, nel mese green, presenta il napping

Straordinariamente, in questo mese di aprile, anche Ego Wellness Resort ha ospitato l’esperienza del napping, grazie alla collaborazione con La Casa del Materasso che ha messo a disposizione i suoi materassi e cuscini, trasformando lo Studio 1 del Resort in una vera e propria camera del sonno. Le due sessioni...


mercoledì, 17 aprile 2019, 17:09

3° prom di primavera: musica e solidarietà al Foro Boario grazie all'associazione Alice Benvenuti onlus

Una serata di musica e allegria ma senza dimenticare la beneficenza: questi sono gli obiettivi del terzo prom di primavera, iniziativa, che si terrà domani 18 aprile alle 21 al Foro Boario, animata da gruppi musicali e dj, e che è stata organizzata dall'associazione Alice Benvenuti onlus