Anno 7°

sabato, 23 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

Open Studi Aperti, gli architetti aprono i loro studi a tutti i cittadini

martedì, 8 maggio 2018, 09:33

Il 18 e 19 maggio si terrà una grande manifestazione di architettura che unirà in un unico fil rouge tematiche come la sicurezza dell’abitare, lo sviluppo sostenibile, la convivenza e l’integrazione, la valorizzazione delle bellezze del paesaggio e dei territori e la tutela del patrimonio artistico.

Open Studi Aperti è il nome dell'iniziativa che vede coinvolti grandi e piccoli studi, architetti di fama internazionale e giovani professionisti che muovono i primi passi della loro carriera. Si tratta di una grande azione di testimonianza della funzione culturale e sociale dell'architetto. Dall’esperienza virtuosa di ordini territoriali che avevano già organizzato eventi simili negli anni passati, il Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori ha scelto di concentrare le iniziative in un unico evento nazionale per il secondo anno consecutivo. Una grande mostra diffusa con l'obiettivo di avvicinare i cittadini e gli architetti, per farne comprendere l'importanza del ruolo come protagonisti delle trasformazioni dello spazio, sia pubblico che privato. Gli studi che aderiscono potranno far conoscere le specializzazioni e gli ambiti in cui operano per diffondere la cultura della sicurezza, della sensibilità verso il territorio e il patrimonio artistico, dell'attenzione verso il paesaggio e l'ambiente, a testimonianza che l'architettura non riguarda solo gli architetti ma, sopratutto, i cittadini.

A una settimana dall’apertura della 16° Mostra Internazionale di Architettura di Venezia, Open Studi Aperti è la possibilità, per centinaia di studi di architettura, di rappresentare, idealmente, l’intera categoria professionale offrendosi di mostrare la propria quotidianità creativa e progettuale, dando la possibilità di assistere a piccole conferenze e dibattiti con altri professionisti, organizzando installazioni artistiche o mostre fotografiche di opere realizzate o cantieri in corso. Ribadendo che l'architetto è portatore di positivi valori collettivi in grado di dare un contributo decisivo nel risolvere le questioni sociali, economiche e culturali della nostra società.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


Orti di Elisa


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


lunedì, 18 febbraio 2019, 00:01

Buon compleanno Cristina!

Il 18 febbraio è un giorno speciale per Cristina Pardini: compie 9 anni. Mamma Fabiana, babbo Nicola, il fratellino Alessio, Loto, Miao Miao, nonna Luigia, nonna Maddalena, nonno Cesare, gli zii, i cugini e tutti gli amici augurano a Cristina tanta felicità


domenica, 17 febbraio 2019, 00:01

Giovanni e Carmelina, cinquant'anni insieme

Oggi Giovanni e Carmelina di Chimenti, frazione di Altopascio, festeggiano le nozze d'oro. Tanti tanti auguri dai figli Michele, Elisa a Davide


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 9 febbraio 2019, 18:18

I campioni del ciclismo all'Audi Center Terigi

"Un piccolo evento per qualche cliente appassionato di ciclismo". Così Alessandro Terigi ha definito l'iniziativa con i campioni di ciclismo Paolo Bettini e Michele Bartoli che si è tenuta stamani presso l'Audi Center Terigi a San Concordio. Terigi è inoltre egli stesso un appassionato delle due ruote


sabato, 9 febbraio 2019, 13:37

Isi Barga, la tragedia delle foibe spiegata ai ragazzi

Un incontro intenso quello di stamani (9 febbraio) presso l’aula magna dell’ISI Barga, dove il professor Andrea Giannasi ha parlato ai ragazzi in sala della tragedia delle foibe, fin dalle sue origini più profonde a fine 1700, in occasione del “Giorno del Ricordo”


sabato, 9 febbraio 2019, 08:45

“Italia addio, non tornerò”, presentazione alla Camera dei Deputati

Il docufilm, a cura della giornalista Barbara Pavarotti, prodotto dalla “Fondazione Cresci per la storia dell’emigrazione italiana” di Lucca, verrà presentato ufficialmente alla Camera dei Deputati, in sala Nilde Iotti, martedì 12 febbraio, con ingresso alle 14 (necessario accreditamento)


venerdì, 8 febbraio 2019, 15:04

La prefettura celebra il giorno del ricordo all’istituto “Lorenzo Nottolini”

Si è svolta nella mattinata di oggi all’istituto “Lorenzo Nottolini” di Lucca, la celebrazione del “Giorno del Ricordo”, istituito nel 2004 per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra...