Anno 7°

lunedì, 18 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

Inaugurata la struttura realizzata dagli studenti cinesi per Lucca Biennale

martedì, 28 agosto 2018, 23:17

di andrea salerno

Lucca e la Cina, realtà distanti, ma con un importante filo conduttore: la carta. Se infatti Lucca è una città in cui la carta gioca un ruolo centrale nell'economia, il Paese asiatico ne è stato l'inventore nel primo secolo a.C., e proprio per questo è stato scelto come ospite di Cartasia - Lucca Biennale.

Il dipartimento di architettura della Tongji University di Shanghai, per l'occasione, ha realizzato una struttura in carta riciclata, che unisce le arcate romane alle tipiche costruzioni cinesi chiamate “ting” - chiosco -, dove le persone erano solite sostare per riposarsi. La struttura è stata ultimata in 8 giorni da 2 professori e 11 studenti, giunti appositamente in Italia. Essa è formata da tre ambienti comunicanti, alta 2,5 metri nel punto più alto e lunga 8. Per di più, presenta delle figure geometriche trasparenti da cui è possibile vedere l'esterno.

Hanno presenziato all'inaugurazione della struttura, installata presso piazza San Donato, il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, il direttore di Lucca Bienneale, Emiliano Galigani, il console della Repubblica Popolare Cinese, Yan Jinlin e il presidente dell'istituto Confucio di Firenze, Silvia Scaramuzzi.

“Il percorso di collaborazione con l'università Tongji è durato circa due anni. Siamo felici di aver portato gli studenti qui a Lucca per realizzare questa opera” - ha dichiarato Emiliano Galigani -.

Tramite questa prima collaborazione con un paese straniero, Lucca Biennale inaugura una tradizione che vedrà ospite una nazione diversa per ogni futura edizione. Oltre a ciò, questa costruzione segna un allargamento della kermesse, che tra due anni avrà una parte dedicata interamente all'architettura in carta.

“Sono onorato della presenza del console cinese a questo evento – ha esordito Tambellini -. Cina e Italia, pur essendo terre lontane geograficamente, hanno dimostrato, anche in questa circostanza, di saper collaborare proficuamente. La carta, elemento cardine della lucchesia, si può utilizzare per la creazione di vere e proprie opere d'arte come questa”.

Dopo l'intervento di Tambellini, ha preso parola il console cinese: “Nel corso degli ultimi 30 anni, la Cina è diventata uno dei paesi leader nel settore dell'architettura, anche grazie agli studenti dell'università Tongji. I giovani sono il futuro, e sono convinto che potranno costruire cose meravigliose. Lucca è una città antica e ben conservata, perciò gli studenti ne saranno sicuramente ispirati. L'augurio è che il presente sia solo il primo di una serie di scambi fattivi tra la Cina e Lucca”.

Lucca Biennale, dunque, diventerà sempre più una manifestazione di respiro internazionale, che servirà da laboratorio di idee, arte e cooperazione tra i vari paesi.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


brico


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


Orti di Elisa


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


brico


venerdì, 15 novembre 2019, 15:47

La sede della Misericordia di Betlemme intitolata a Maria Pia Bertolucci

Casa Maria Pia: si chiama così da oggi la sede della Misericordia di Betlemme in ricordo della Consigliera Nazionale Maria Pia Bertolucci. Si è svolta oggi la cerimonia di intitolazione dell'edificio che ospita la Misericordia di Betlemme, alla Consorella prematuramente scomparsa


martedì, 12 novembre 2019, 13:51

La guerra rap di Leonardo Cinquini

Dopo “Fino all’alba” Leonardo, che ha scelto LENOX come nome d’arte, ha pubblicato “Dietro la maschera” ed oggi ci presenta “La mia guerra”


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 11 novembre 2019, 18:12

Un successo la celebrazione dei 70 anni di Confartigianato Lucca al Teatro del Giglio

E' stata una celebrazione molto emozionante quella che è andata in scena al Teatro del Giglio domenica 10 novembre


lunedì, 11 novembre 2019, 13:50

"Mister Wonderland" di Valerio Ciriaci vince il Premio alla Distribuzione "Il Cinemino"

La straordinaria storia di Sylvester Z. Poli emigrato dall'Italia (da Coreglia, paese vicino Lucca) in America alla fine del XIX secolo, e diventato il più grande proprietario di sale cinematografiche del suo tempo. Il film è stato girato tra Lucca e USA


lunedì, 11 novembre 2019, 09:05

Il Machiavelli festeggia… 200 anni!

Si è conclusa il 9 novembre la tre giorni organizzata dal Liceo Classico “N. Machiavelli” dedicata al Bicentenario del Ducato di Maria Luisa di Borbone e in particolare, appunto, del Liceo Reale Universitario


lunedì, 11 novembre 2019, 09:02

Una storia d'amore e di ballo: due giovani lucchesi al campionato del mondo di Danza Standard

Legati nell'amore e nella passione per il ballo. Ecco la storia di una giovane coppia che parteciperà, tra poche settimane, ai campionati del mondo di danza