Anno 7°

giovedì, 24 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

Kety Fusco annuncia il suo tour italiano 2019, nel segno della modern classical music

giovedì, 10 gennaio 2019, 18:07

La musica classica incontra quella elettronica nel tour italiano dell'artista indipendente Kety Fusco. Tour che la porterà a suonare a Firenze (5 gennaio, NextEmerson), Como (12 gennaio, Officina della Musica), Milano (14 gennaio, Gattò), Lucca (16 gennaio, Spazio Lum), Roma (18 gennaio, Lettere Caffè) e Pisa (19 gennaio, Route66).

  • Le premesse

L'arpa è lo strumento d'elezione di Kety Fusco sin dall'età di 7 anni. Dopo aver frequentato il Conservatorio, prima a Lucca e poi a Brescia, e dopo essersi diplomata, si trasferisce in Svizzera, a Mesocco, per conseguire il Master of Arts in Music Performance. Fusco ha suonato come prima arpa con diverse orchestre – dall'Orchestra Filarmonia Veneta "Gian Francesco Malipiero" all'Orchestra da Camera di Lugano diretta da Stefano Bazzi – e come solista con la Filarmonica Giuseppe Verdi di Calci (PI) esibendosi nelle Danze Sacre e Profane di Debussy.

  • Gli sviluppi

Dall'ambito accademico alla sperimentazione, il passo è breve e si concretizza nella scelta di suonare l'arpa elettrica, studiata in compagnia dell'amico musicista Zeno Gabaglio. Messe alle spalle varie collaborazioni (Nadine Carina, Charlie Roe, Niton), nell'ottobre 2016 prende il via la partnership con la band alt-rock ticinese Peter Kernel che coinvolge Kety, insieme alla Wicked Orchestra, nell'arrangiamento delle sue canzoni per un 12" e un live set proposto nell'autunno 2018.

  • La svolta

Nel corso dei suoi concerti in giro per l'Europa, passando per locali storici e festival importanti (per esempio, i francesi Les Rockomotives di Vendôme e Hop Pop Hop Festival di Orleans), Kety Fusco avverte la necessità di scrivere dei brani. I "suoi" brani. Nel gennaio 2017 esce così l'incantevole singolo Floating Fragments, creato con arpa elettrica, loop machine, sintetizzatori e subwoofer, in omaggio alla forza leggiadra delle donne che non si arrendono mai. A ruota, seguono il più ritmato Tears & Drops e Moving In The Dark, inciso dal vivo. Nelle composizioni strumentali di Fusco si avverte l'influenza di maestri del minimalismo come Terry Riley, Alva Noto, Yann Tiersen e Jon Hopkins. Pensate, altrimenti, a un mash-up fra la classe avant-virtuosistica di Zeena Parkins e la tensione verso la modernità di Ólafur Arnalds, da solo e nell'IDM/ambient dei Kiasmos.

  • Il futuro

A gennaio 2019, in concomitanza con il tour italiano, Kety Fusco ha in programma l'uscita di un nuovo travolgente inedito, Medusa. Ma non è finita: il suo primo EP, The Shy Dancer, sarà pubblicato a inizio maggio dall'etichetta svizzera United Soloists. Siete avvisati.

Per materiali, feedback o interviste: press@digipur.it


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


Orti di Elisa


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


mercoledì, 23 gennaio 2019, 16:21

Il sonno è nutrimento: un talk show a Villa Bertelli

Sonno ed alimentazione protagonisti sabato 26 gennaio, a partire dalle 10.00 del Giardino d’Inverno di Villa Bertelli, con un appuntamento in cui medici ed esperti spiegheranno l'importanza del “dormire bene” per la nostra salute e lo stretto legame tra qualità del sonno e sana alimentazione


mercoledì, 23 gennaio 2019, 11:21

Andrea Lanfri, primo decisivo "passo" verso l'Everest

Mentre l’atleta paralimpico lucchese saliva in vetta ai 6268 metri del Chimborazo decine di sostenitori partecipavano al crowdfunding sul portale Ogni Sport Oltre per finanziare la missione sul “Tetto del Mondo”. Ora l’impresa è possibile


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 22 gennaio 2019, 20:49

Treno della memoria: la Shoah studiata sui libri, la Shoah vista nei campi di sterminio. Gli studenti raccontano

Lo dicono a più riprese, lo dicono tutti i giovani uscendo dal campo di Birkenau o dal museo di Auschwitz. Aver studiato sui libri il sistema dell'orrore, per quanto in modo approfondito, non è stato come averlo visto con gli occhi.


lunedì, 21 gennaio 2019, 15:11

Gli studenti di Lucca a Birkenau

Luciana Pacifici aveva poco più di sette mesi, morì in braccio alla sua mamma rinchiusa nel carro bestiame piombato diretto ad Auschwitz, stremata dalla fame e dal freddo dell'inverno 1944. Di lei resta qualche foto, aveva gli occhi dolci e profondi come la sua mamma.


sabato, 19 gennaio 2019, 14:12

Alla Lucar presentato il nuovo Rav4 hybrid: "Potenza e sostenibilità"

Serata evento alla concessionaria Lucar di Michele Serafini. E' stato presentato il Nuovo Rav4 hybrid, il nuovo SUV ibrido della Toyota. Per l'occasione si è svolto un aperitivo a cura della Cremeria Opera, con Mirko Tognetti che ha realizzato uno show cooking con la tecnica innovativa dell'azoto liquido


giovedì, 17 gennaio 2019, 16:55

Sabato il primo corso di primo soccorso e utilizzo del defibrillatore rivolto a bambini e ragazzi organizzato dalla Cecchini Cuore ONLUS

Parte sabato il primo di una serie di corsi di primo soccorso e utilizzo del defibrillatore rivolto a bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie di Lucca organizzato dall'istruttore BLSD Fabrizio Bonino della Cecchini Cuore ONLUS