Anno 7°

mercoledì, 20 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

Sabato il primo corso di primo soccorso e utilizzo del defibrillatore rivolto a bambini e ragazzi organizzato dalla Cecchini Cuore ONLUS

giovedì, 17 gennaio 2019, 16:55

Parte sabato il primo di una serie di corsi di primo soccorso e utilizzo del defibrillatore rivolto a bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie di Lucca organizzato dall'istruttore BLSD Fabrizio Bonino della Cecchini Cuore ONLUS.

Il corso sarà tenuto dal Dr. Maurizio Cecchini, specialista cardiologo dell'Università di Pisa, si svolgerà alla Scuola Media D. Chelini a S. Vito alle ore 10 ed è riservato ai ragazzi e bambini alunni del Comprensorio 6..

"E' importantissimo dare le informazioni del soccorso di base ai bambini sin dall'età scolastica; molti credono che siano troppo piccoli per apprendere certe cose, ma è dimostrato, ad esempio in Danimarca dove appunto insegnano certe pratiche nelle scuole elementari, come l'età, in certe situazioni, conti veramente poco. Un bambino istruito è comunque sempre più di aiuto rispetto ad uno che non lo è.  Se i corsi poi venissero ripetuti tutti gli anni, in tutte le scuole di formazione e grado, ci ritroveremmo, in futuro, ad avere adolescenti ed adulti pienamente consapevoli delle azioni da intraprendere in caso di arresto cardiaco e le loro azioni sarebbero a quel punto automatiche con le conseguenze positive che possiamo ben immaginare.
A Pisa, negli ultimi anni, 12 persone su 18 colte da arresto cardiaco, sono state salvate da passanti: persone senza alcuna esperienza medica se non, in alcuni casi, quella di aver partecipato a un corso BLSD. La percentuale, anche se i numeri sono piccoli, è altissima: vuol dire che 2 persone 3, grazie all'informazione e alla formazione, sono tornate ed in futuro, potranno tornare a casa dai propri cari. Il numero di questa percentuale può essere aumentato SOLO ed ESCLUSIVAMENTE insegnando a più persone possibile cosa fare in certe situazioni e chiaramente, dotando le vie e le piazze della nostra città di un elevato numero di defibrillatori. L'informazione anche con piccoli spot pubblicitari, giocherebbe un ruolo fondamentale ma purtroppo, anche se noi ed altre associazioni ce la stiamo mettendo tutta, pare che ancora questo concetto, per molti, non sia del tutto chiaro."

Il corso si concentrerà sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare, l'utilizzo del DAE e la manovra di Heimlich, fondamentale nel soccorso di persone con le vie respiratorie ostruite.
Sarà illustrato come riconoscere un arresto cardiaco, come sia importante chiamare subito i soccorsi ed intervenire immediatamente per fare in modo che la persona a terra abbia il più alto numero di probabilità di sopravvivenza; tutto questo si può fare usando solamente le mani, che se usate nel modo giusto, in attesa del defibrillatore, possono mantenere in vita il paziente per un certo lasso di tempo. Inutile specificare cosa accade se nessuno fa niente. Anzi si: il paziente muore nel giro di qualche minuto"

Ringraziamo Claudio Crosilla che per la seconda volta si è prodigato per organizzare tutti gli incontri necessari, il Dirigente dell'Istituto Comprensivo Lucca 6, professor Giovanni Testa ed il vice preside professore Carlo Carmagnini per la disponibilità e l'interessamento dedicati a questo progetto. Ovviamente il ringraziamento più grande va al Dr. Maurizio Cecchini che per la tredicesima volta, a titolo totalmente gratuito, fa tappa a Lucca per insegnare a tutti, in questo caso anche ai nostri figli, come cercare di salvare la vita a un essere umano.

Tutte le scuola interessate a organizzare un corso possono contattare Fabrizio Bonino al numero 342-8602303.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


Orti di Elisa


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


lunedì, 18 febbraio 2019, 00:01

Buon compleanno Cristina!

Il 18 febbraio è un giorno speciale per Cristina Pardini: compie 9 anni. Mamma Fabiana, babbo Nicola, il fratellino Alessio, Loto, Miao Miao, nonna Luigia, nonna Maddalena, nonno Cesare, gli zii, i cugini e tutti gli amici augurano a Cristina tanta felicità


domenica, 17 febbraio 2019, 00:01

Giovanni e Carmelina, cinquant'anni insieme

Oggi Giovanni e Carmelina di Chimenti, frazione di Altopascio, festeggiano le nozze d'oro. Tanti tanti auguri dai figli Michele, Elisa a Davide


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 9 febbraio 2019, 18:18

I campioni del ciclismo all'Audi Center Terigi

"Un piccolo evento per qualche cliente appassionato di ciclismo". Così Alessandro Terigi ha definito l'iniziativa con i campioni di ciclismo Paolo Bettini e Michele Bartoli che si è tenuta stamani presso l'Audi Center Terigi a San Concordio. Terigi è inoltre egli stesso un appassionato delle due ruote


sabato, 9 febbraio 2019, 13:37

Isi Barga, la tragedia delle foibe spiegata ai ragazzi

Un incontro intenso quello di stamani (9 febbraio) presso l’aula magna dell’ISI Barga, dove il professor Andrea Giannasi ha parlato ai ragazzi in sala della tragedia delle foibe, fin dalle sue origini più profonde a fine 1700, in occasione del “Giorno del Ricordo”


sabato, 9 febbraio 2019, 08:45

“Italia addio, non tornerò”, presentazione alla Camera dei Deputati

Il docufilm, a cura della giornalista Barbara Pavarotti, prodotto dalla “Fondazione Cresci per la storia dell’emigrazione italiana” di Lucca, verrà presentato ufficialmente alla Camera dei Deputati, in sala Nilde Iotti, martedì 12 febbraio, con ingresso alle 14 (necessario accreditamento)


venerdì, 8 febbraio 2019, 15:04

La prefettura celebra il giorno del ricordo all’istituto “Lorenzo Nottolini”

Si è svolta nella mattinata di oggi all’istituto “Lorenzo Nottolini” di Lucca, la celebrazione del “Giorno del Ricordo”, istituito nel 2004 per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra...