Anno 7°

mercoledì, 24 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

“AcqueDotte”, studenti del Vallisneri al lavoro per rivitalizzare l’acquedotto del Nottolini

venerdì, 22 marzo 2019, 23:24

Il liceo Vallisneri ha promosso durante l’anno scolastico 2018/2019 il progetto AcqueDotte – Etica Estetica Memoria dell’acquedotto del Nottolini a Lucca, un’attività rivolta agli studenti del triennio e finalizzata alla sensibilizzazione dei cittadini, con l’obiettivo di rivitalizzare e valorizzare l’acquedotto del Nottolini. L’attività fa parte dei piani di intervento per un’istruzione di qualità sostenuta dal Miur tramite i finanziamenti Europei PON-FSE.

I 120 studenti protagonisti di questo progetto operano, per gruppi, su quattro moduli.

Il primo modulo ha permesso agli studenti di entrare in contatto con l’acquedotto, attraverso un sopralluogo e di effettuarne la ricostruzione storica.

Nel corso del secondo modulo sono stati intervistati i sindaci di Lucca e di Capannori e si è attivata la collaborazione con gli alunni della scuola primaria di Guamo dell’I.C. Don Aldo Mei. In tale contesto gli studenti del Vallisneri hanno evidenziato il legame che unisce i cittadini all’acquedotto attraverso testimonianze di nonni e genitori.

L’obiettivo del terzo modulo, tutt’ora in corso, è quello di informare e disensibilizzare la cittadinanza sul valore identitario dell’acquedotto attraverso la stampa, il web e i social. A questo proposito un gruppo di studenti ha creato l’account Instagram @acquedotte_lucca, per avvicinare un pubblico sempre più vasto: chiunque può dare il proprio contributo utilizzando gli hashtag #acquedotteLucca, #Nottolini e #acquedotteNottolini. Al termine di questo modulo, lunedì 8 aprile 2019, sarà organizzato un evento al Liceo come ulteriore attività di promozione di questo bene e del contesto ambientale in cui si colloca.

Con il quarto modulo, infine, sarà elaborata una proposta di riqualificazione e di valorizzazione dell’acquedotto del Nottolini da presentare al territorio.

 

Partner del progetto sono Archivio di Stato Lucca, Archivio Fotografico Lucchese ,Comune di Capannori, Comune di Lucca, Domus romana, FAI, Fondazione Campus Accademia del Turismo di Lucca, Fondazione Promopa, Fondazione Ragghianti, Geal, Istituto comprensivo don Aldo Mei, Provincia di Lucca, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara, Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Architettura


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


Orti di Elisa


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


mercoledì, 24 aprile 2019, 14:56

Festa della mamma, Fondazione Telethon e Uildm nelle piazze

Il 4 e 5 maggio, in più di 1.600 piazze in tutta Italia, saranno distribuiti i Cuori di biscotto dai volontari di Fondazione Telethon e UILDM - Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, e di AVIS, Anffas e UNPLI


martedì, 23 aprile 2019, 11:40

Ego Slow Roll, la primavera si accende di movimento

Ego Slow Roll, tutti in bicicletta in notturna per le vie di Lucca: ritrovo venerdì 26 aprile ore 20.30 Ego City Fit Lab, Viale Carlo Del Prete. Evento gratuito in collaborazione con “Lucca ama la bici” e “Carrozzeria Sant’Anna”, che metterà in palio un prezioso regalo fra tutti i partecipanti,...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 21 aprile 2019, 22:49

60 anni di storia...

E' un vero e proprio record quello che vanta il negozio di acconciature maschili Alessandro, posto in in via Vecchia Pesciatina al n° 990 a S. Vito


sabato, 20 aprile 2019, 18:51

Musei affollati, successo a Lucca

Grande successo a Lucca per l'iniziativa promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali nei musei nazionali della città Palazzo Mansi e Villa Guinigi


venerdì, 19 aprile 2019, 15:39

In arrivo i festeggiamenti per i 650 anni dalla fine del dominio pisano

Era l'8 aprile 1369 quando l'imperatore Carlo IV emise il proclama che restituiva a Lucca l'indipendenza, ponendo fine al dominio pisano. In memoria di quella data fu istituita la Festa della libertà, che cadeva la prima domenica dopo Pasqua


venerdì, 19 aprile 2019, 14:55

Il 27 aprile Lucca celebra la Festa della Libertà: celebrazioni religiose, rievocazioni storiche e convegni

Lucca si appresta a celebrare la festa della Libertà, una cerimonia che affonda le radici nella storia del tempo. Era infatti il 1369 – in particolare l'8 aprile – quando Carlo IV emette un proclama che restituisce alla città di Lucca l'indipendenza e la libertà politica dalla dominazione di Pisa