Anno 7°

venerdì, 10 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

Anna Vagli a Giallo Criminale: "Le prove per la colpevolezza di Bossetti ci sono"

sabato, 26 ottobre 2019, 14:27

di chiara bernardini

Bossetti colpevole. Bossetti innocente. Il confronto tra chi sostiene la prima e chi la seconda continua a essere aperto, acceso e non intende fermarsi. Questa volta è toccato a Giallo Criminale ospitare gli esperti in questione.

Ieri sera record di ascolti per la puntata "Bossetti è innocente?": ha toccato numeri di condivisione altissimi ed è stato trasmesso sul canale in diretta da Dì Tv. Vuoi per l'argomento, vuoi per la presenza di persone preparate, vuoi per il conduttore Davide Cannella - già conosciuto dal pubblico per l'accurata ricostruzione e analisi del caso sul "mostro di Firenze".

Parole forti, importanti e al tempo stesso delicate. Sì, perché per riuscire a discutere di un tema simile questo serve: conoscenza, preparazione e la capacità di sapersi confrontare. Il giudice di cassazione Gennaro Francione, il biologo forense Eugenio D'Orio e la criminologa Anna Vagli sono stati in grado di farlo tenendo incollato allo schermo un gran numero di spettatori. "La condanna all'ergastolo per il solo DNA è pura follia", termini tutt'altro che delicati quelli utilizzati dal giudice Francione a sostegno dell'innocenza di Bossetti.

"Il processo è nullo - continua - Non basta un solo elemento per dimostrare la colpevolezza, anzi, il DNA in questo caso dovrebbe essere considerato esclusivamente come un indizio. Nulla più". Un aspetto che potrebbe essere anche preso per vero, se non fosse che "ci sono tanti altri elementi a sostegno della colpevolezza di Bossetti", interviene così la dottoressa Anna Vagli. Dopo aver studiato passo passo l'incartamento processuale la sua teoria è chiara: "Bossetti è colpevole, non potrebbe essere altrimenti".

Dietro un'affermazione così importante ci sono mesi e mesi di studio e accurate analisi: "Intanto - continua Vagli - la presenza di particelle di calce in prossimità della ferita e sull'arma è considerata per forza di cose una prova. Ci sono poi ulteriori elementi che ne dimostrano la colpevolezza: uno di questi riguarda le ricerche su internet di ragazzine che possedevano tutte le caratteristiche di Yara. O ancora, le lettere che scriveva appena entrato in carcere. Le parole utilizzate non lasciavano niente al caso nei confronti di una detenuta che, guarda un po', anche lei aveva gli stessi caratteri distintivi". Sono stati tanti gli argomenti di dibattito in trasmissione, i punti di vista toccati e le discussioni accese, ognuno a sostegno della propria teoria. Nel marasma dei pro e contro radicali c'è anche chi è riuscito a fare da cuscinetto in una situazione tutt'altro che comoda. Il biologo Eugenio D'Orio infatti è intervenuto in maniera chiara, precisa e professionale, affermando di essere mediamente d'accordo con entrambe le parti. "Il DNA rinvenuto appartiene pacificamente a Bossetti, è vero. Sarebbe stata necessaria, però, anche una contestualità scientifica della traccia come valore di prova".

Un confronto senza fine, un dibattito che difficilmente - almeno per ora - riuscirà a concludersi. Bossetti colpevole. Bossetti innocente. Ciò che è certo è che al momento è condannato. 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

toscano

auditerigi

Orti di Elisa

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


giovedì, 9 luglio 2020, 11:25

Fratel Arturo Paoli, cinque anni dopo

A 5 anni dalla scomparsa di fratel Arturo Paoli, un incontro ispirato a ciò che ha reso unica e speciale la sua esistenza: la profondità umana, l'attenzione ai poveri, la cultura come bellezza e armonia


mercoledì, 8 luglio 2020, 21:44

I Giorni di San Paolino nell’era Covid-19

Nonostante l’emergenza Cov id-19 abbia portato all’annullamento o alla posticipazione di molti eventi a manifestazioni, il Comune di Lucca, insieme ai gruppi storici della città, ha voluto mantenere viva la tradizione dei Giorni di San Paolino


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 8 luglio 2020, 15:06

S. Paolino, tornano le gazzarre dell'artiglieria sulle Mura

La rievocazione della gazzarra dell'artiglieria delle Mura, a cura dell’Historica Lucense, torna il 12 luglio per la festa del patrono. E così rivive l’antica tradizione nata con il corpo dei bombardieri della Muraglia istituito nel 1524


martedì, 7 luglio 2020, 18:57

Diritto alla famiglia: Forum Nazionale a Lucca nel maggio 2021

Il Comitato Esecutivo dell’Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia (ONDiF), in accordo con il direttivo della sede lucchese dell’associazione, ha deciso di modificare la data del Forum Nazionale la cui organizzazione nello scorso febbraio era stata affidata dal Coordinamento Nazionale proprio alla Sezione della nostra città


martedì, 7 luglio 2020, 17:06

“Fashion in Flair”, nona edizione a Villa Bottini

Dopo una lunga pausa ripartiamo con grande energia ed entusiasmo! Vi aspettiamo nel meraviglioso giardino e nelle sale di Villa Bottini per ricominciare a fare. Shopping in grande stile!


lunedì, 6 luglio 2020, 16:06

Approfondimenti, teatro e atmosfere celtiche per la prima settimana di Real Collegio Estate

Tornano i talk con Paolo Mandoli nel chiostro di Santa Caterina: si parla di coronavirus. Seguono gli appuntamenti con il Lucca Teatro Festival e La Dama e l’Unicorno