Anno 7°

martedì, 31 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

“Telefonia 5G risorsa o minaccia?”: prossimo convegno in S. Micheletto

venerdì, 21 febbraio 2020, 14:20

Telefonia 5G risorsa o minaccia? Se ne discuterà sabato 29 febbraio alle 16.30 in San Micheletto durante la conferenza organizza dal coordinamento del gruppo NO 5G di Lucca, che vedrà come relatori il professor Livio Giuliani, noto esperto di elettromagnetismo, biofisico, portavoce dell’ICEMS – Commissione Internazionale per la Sicurezza Elettromagnetica – e la dottoressa Patrizia Gentilini, oncologa ed entomologa, membro dell’ISDE Italia, associazione dei medici per l’ambiente.

Nel corso della conferenza Giuliani affronterà le tematiche del possibile impatto che il 5G avrà sull’ambiente oltre che sulla salute, mentre Gentilini tratterà il tema delle radiofrequenze e del loro impatto sulla salute.

Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare numerosa.

Intanto è notizia recente che anche la Confederazione Svizzera, come accaduto ad inizio febbraio a Pescia, ha aderito alla moratoria sul 5G.

Lo ha comunicato la scorsa settimana l’Agenzia Nazionale per l’Ambiente della Confederazione invitando tutti i Cantoni a uniformarsi alla “moratoria a tempo indeterminato”.

L'Agenzia ha dichiarato di non essere “a conoscenza di nessuno standard nel mondo" che possa essere impiegato per stabilire i criteri delle raccomandazioni da emettere. "Di conseguenza, esaminerà accuratamente l'esposizione proveniente dalle antenne relative al 5G, se possibile in condizioni operative analoghe a quelle del mondo reale. Lavoro che richiederà un po' di tempo".

La notizia assume un particolare rilievo dato che la Svizzera era stato uno dei primi paesi a iniziare la sperimentazione e lo scorso anno aveva installato oltre duemila antenne sebbene alcuni Cantoni avessero già proclamato una moratoria volontaria in attesa di avere dati più esaustivi sulle conseguenze sulla salute del tipo di radiazioni elettromagnetiche adoperati da questa tecnologia innovativa.

La Svizzera cioè ha deciso di adottare il Principio di Precauzione, norma di buon senso che la stessa Europa ha incluso nella propria legislazione però dimenticandosene spesso. Sarà importante conoscere le motivazioni della decisione del governo elvetico che pure aveva già eseguito importanti investimenti in merito al 5G.

Manifestazioni contro il 5G si erano svolte recentemente a Zurigo, Basilea e Ginevra e l’Associazione Medica Svizzera da parte sua aveva richiamato la necessaria precauzione perché esistono “domande senza risposta circa la possibilità di questa tecnologia di causare danni al sistema nervoso o anche tumori”.

In Svizzera sono in corso ben cinque iniziative popolari di proposta per referendum giuridicamente vincolanti, di cui due già formalizzate, aventi lo scopo di raggiungere le 100 mila firme necessarie per indire un referendum nazionale. Una di queste due è volta a dichiarare le società di telecomunicazione responsabili legalmente di danni causati dalle radiazioni agli esseri viventi, a meno di non essere in grado di provare il contrario, invertendo così l’onere della prova. L’altra propone limiti ridotti e tassativi sulle radiazioni da antenne e il potere di veto dei residenti locali circa nuove costruzioni nell’area, fra le quali le antenne radio base necessarie al funzionamento del sistema.

Così la Svizzera è il terzo territorio statale europeo ad applicare una moratoria a tempo indeterminato a questa tecnologia, dopo la regione di Bruxelles e la Slovenia. La ministra dell’ambiente del dipartimento di Bruxelles, Celine Fermault, annunziando lo scorso anno la moratoria a tempo indeterminato, affermò che “i cittadini non sono topi da laboratorio”.

Ma in molte città d’Italia - Lucca compresa -purtroppo lo siamo. 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

toscano

auditerigi

Orti di Elisa

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


lunedì, 30 marzo 2020, 20:36

Dante Giampaoli e la sua canzone sul coronavirus

In questo periodo, chiusi nelle loro abitazioni, gli italiani una ne fanno e cento ne pensano: ciascuno trova nelle proprie passioni, abituali o nuove, il modo per trascorrere il tempo e tenere alto il morale


sabato, 28 marzo 2020, 12:11

Un pronto soccorso pediatrico-chirurgico al poliambulatorio Baby Doctor


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 25 marzo 2020, 19:37

La poesia di Denise Mecchia

Lei è Denise Mecchia, frequenta la 4^ B alla scuola primaria Collodi di San Concordio, ha nove anni e mezzo e dal suo meraviglioso cuoricino è nata questa poesia


martedì, 24 marzo 2020, 08:36

Covid-19: è emergenza anche per le Gazzette. Tienici in vita!

In un momento delicato come questo nel quale l'emergenza Coronavirus ha immobilizzato i pagamenti e ingessato i crediti, anche le Gazzette, come tutte le attività che vivono di introiti pubblicitari privati, rischiano di esaurire le proprie risorse entro pochi mesi


sabato, 21 marzo 2020, 15:03

Anna Vagli a Giallo Criminale: l’altra faccia del Covid-19 è l’incremento della violenza domestica

È stata un grande successo la puntata di Giallo Criminale andata in onda su Radio Caffè criminale lo scorso giovedì e ripetuta in replica ieri sera su youtube, spotify e apple podcast


giovedì, 19 marzo 2020, 15:41

Gesto generoso da parte dello staff de "Il Mercatino"

Lo staff de "Il mercatino", negozio di alimentari di via San Paolino, 23, ha deciso di donare ogni 10 euro di spesa, 50 centesimi all'ospedale San Luca per l'acquisto di prodotti necessari a combattere il Coronavirus