gianimisticafascista

Anno XI

sabato, 27 febbraio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

23 Aprile, San Giorgio e la Guardia Giurata

giovedì, 23 aprile 2020, 15:16

di emanuele pellicci

Gran parte delle associazioni che sostengono i valori delle Guardie Giurate riconoscono in San Giorgio il loro Patrono. Oggi 23 aprile è San Giorgio, protettore di uomini e donne che nel loro operato quotidiano espletano la funzione di Pubblico Servizio. A contrasto di atti criminosi e nella prevenzione della sicurezza in ogni dove. Di giorno e di notte. Operativi spesso in condizioni provanti e da soli ma con la dedizione di chi fa del proprio servizio una missione per il bene comune. 

La Guardia Giurata (GPG – Guardia Particolare Giurata) non ha una vita facile, soprattutto nel contesto istituzionale, dove leggi di regolamentazione della categoria sono obsolete e, nonostante tentativi di ammodernamento, restano ancora farraginose. Questo complica l'operatività e soprattutto l'incolumità della singola Guardia in servizio. Tuttavia cresce lo spirito di servizio e la voglia di professionalità a livello individuale. Questa strada di crescita e ottimizzazione delle competenze è la direzione che rende giusto riconoscimento al comparto delle Guardie Particolari Giurate. Il percorso è lungo ed è soprattutto disseminato di ostacoli, i quali spesso tentano di rallentare la funzionalità di questa figura. Ma è ormai palese la sua funzione pubblica con le dinamiche di prevenzione e tutela dei luoghi adibiti anche alla società. Dove la Guardia opera in sinergia con tutte le altre autorità preposte alla pubblica sicurezza, come presidi in istituzioni, aeroporti, stazioni, luoghi di vigilanza pubblica. Gran parte degli Istituti di Vigilanza si sono predisposti ad offrire un servizio operativo misurato sul territorio, anche se alcune realtà devono purtroppo ancora allinearsi correttamente ad un concetto di sicurezza sussidiaria. O peggio, ottemperare maggiormente i propri doveri verso il CCNL. 

In questo momento ci sono Guardie Giurate operative in compiti di delicata gestione pubblica relativa all'emergenza nazionale del coronavirus. Uomini e donne esposti in prima persona, in prima linea come si dice per altre categorie di lavoratori, a gestire i flussi dei cittadini negli ambienti pubblici e privati. Esponendo così la propria salute al diretto contagio del virus. Ma anche questa è una missione che va compiuta nel rispetto del proprio giuramento e nello spirito di sacrificio che questa professione richiede fin dal primo giorno operativo. Ed un elogio fa fatto a quegli Istituti di Vigilanza che durante questa emergenza nazionale hanno dotato i propri agenti di ogni supporto di protezione, dimostrando unità e forza di squadra. Un noto istituto fa periodicamente sanificare anche ogni veicolo che è impiegato in servizi di pattugliamento e di operatività territoriale. 

Questi gesti di protezione verso le Guardie Giurate sono in questo giorno di San Giorgio il segnale più importante che ogni uomo ed ogni donna in servizio può ricevere. Un segnale di forza per schiacciare il drago che quotidianamente tenta di mordere chi lo contrasta. Dunque buon lavoro a tutte le Guardie Giurate.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

toscano

auditerigi

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


mercoledì, 24 febbraio 2021, 19:41

A tre anni dalla scomparsa, si ricorda l'artista lucchese Marzio Tinti

A tre anni dalla scomparsa avvenuta il 26 febbraio 2018, venerdì prossimo si vuole ricordare la figura dell'artista lucchese, scultore e pittore Marzio Tinti di cui le sue opere sono state esposte in molte gallerie italiane ed estere e risultano anche in collezioni private di tutto il mondo, inoltre è...


martedì, 23 febbraio 2021, 17:42

La scuola al tempo della pandemia

È Luigi Lippi, dirigente scolastico presso l’I.S.I.S.S. della Piana di Lucca, il protagonista della web conference organizzata dal Centro di Cultura per lo Sviluppo di Lucca prevista alle ore 18:00 di venerdì 26 febbraio. Si intitola “Rischi sanitari e rischi educativi: un confronto in corso d’opera”, e le tematiche trattate...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 18 febbraio 2021, 16:59

Anpana porta a spasso i cani di chi è in quarantena o positivo

Continua, a pieno ritmo, il progetto "Zamp-eggiando con il tuo cane" ideato da Anpana Lucca per supportare le persone/famiglie positive o in quarantena, senza una rete parentale, che non hanno possibilità di portare fuori a spasso il proprio cane


giovedì, 18 febbraio 2021, 16:05

Al via "I venerdì del noi": alle 21 ogni venerdì di Quaresima

Con la Quaresima, a fianco delle proposte delle parrocchie e dei sussidi degli Uffici Pastorali a disposizione sul sito della diocesi, prendono il via anche gli incontri online intitolati «I venerdì del noi», con l’arcivescovo Paolo Giulietti, vari relatori e testimonianze missionarie


mercoledì, 17 febbraio 2021, 23:06

Il Tirreno 'copia' l'articolo della Gazzetta e poi ci scrive anche 'Riproduzione riservata'

Che soddisfazione gente: un giornale storico e prestigioso come il quotidiano livornese ha preso un articolo pubblicato giorni fa da Valter Nieri e lo ha riproposto usando le stesse frasi e le medesime considerazioni


lunedì, 15 febbraio 2021, 12:51

Celebrazione in memoria di Maria Pia Bertolucci a due anni dalla morte

Sabato 20 febbraio è il secondo anniversario della morte di Maria Pia Bertolucci, volontaria, animatrice culturale, politica ma anche donna di fede. Non aveva ancora compiuto 58 anni