Anno 7°

lunedì, 28 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'evento

Così distanti così vicini: la Gazzette si ritrovano all'Oste di Lucca ed è subito festa

giovedì, 17 settembre 2020, 07:54

Metti una sera di metà settembre, un direttore (ir)responsabile e una ventina di giornalisti o aspiranti tali attorno ad un tavolo. Le cene delle Gazzette sono così: ci si ritrova, si mangia, si beve, si parla di lavoro, si conoscono i nuovi arrivati e si ride... tanto!

Dopo la prima cena post lockdown a giugno, ieri sera le Gazzette si sono incontrate a Lucca per salutare l'estate e mangiare in compagnia.  

Ad ospitare la combriccola - arrivata anche dalla Garfagnana, da Massa Carrara e dalla Versilia - è stato l'Oste di Lucca di Via Cenami di Antonio Di Cecio che, con la semplicità e l'accuratezza che da sempre lo contraddistinguono, ha accolto i "viandanti raccontastorie" contribuendo a rendere la serata un vero e proprio momento di ritrovo in famiglia.
A dare il via alla cena un antipasto tradizionale composto da bruschette al pomodoro, fegatini e olive. La serata, poi, ha proseguito con un crescendo di pizze piacevoli per l'occhio e rese squisite dagli accostamenti raffinati studiati nel dettaglio (una delizia per il palato la pizza bianca, mortadella e pistacchio!). Il tutto accompagnato da fresche caraffe di birra e - per le giovani collaboratrici più esigenti - prosecco a volontà. Terminate le pizze e - soprattutto - la fame, il titolare ha voluto concludere la cena con un assaggio di dolci che, dalla cheese cake alla torta al cioccolato, hanno saputo conquistare tutta la tavolata. Per chiudere la serata in bellezza, dopo il caffè, il protagonista della tavola è diventato l'amaro al peperoncino che, con il suo sapore eccentrico e stuzzicante, ha fatto da sottofondo ai saluti della buona notte.

Le cene delle Gazzette sono così: una serata al mese (quando si riesce!) di allegra convivialità, sano divertimento e piacevole confronto, al suono di brindisi e forchettate. 

Foto Ciprian Gheorghita


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

toscano

auditerigi

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in L'evento


venerdì, 25 settembre 2020, 12:45

“In nome di Paola”. I Vivai di Picciorana, compiono 70 anni e dedicano l’azienda alla loro titolare scomparsa, Paola Favilla

70 anni di storia per l’azienda vivaistica lucchese che da oggi prende il nome di Paola Favilla


giovedì, 24 settembre 2020, 13:59

Un defibrillatore al Patronato Inac in memoria di Sergio Pagliai

A un anno dalla scomparsa del direttore del Patronato Inac, Sergio Pagliai, la Cia Toscana Nord e i colleghi del Patronato lo hanno voluto ricordare dotando il Patronato di un defibrillatore Dae, posto a fianco dell'ingresso e che garantirà una maggiore sicurezza agli utenti dei servizi che vi vengono erogati


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 23 settembre 2020, 13:45

Lucca Tattoo Expo, al via la settima edizione al Polo Fiere

Mancano pochi giorni alla manifestazione lucchese che abbraccia l'arte millenaria del tatuaggio a tutto tondo, con i Patrocini di: Comune di Lucca, Provincia di Lucca, C.C.I.A.A, Lucca Crea, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e C.N.A


venerdì, 18 settembre 2020, 09:21

“Lucca Expo Sposi” negli antichi chiostri del Real Collegio

Nei giorni 19/20 settembre negli antichi e prestigiosi Chiostri del Real Collegio a Lucca, ospiterà la XXX edizione di Lucca Expo Sposi - Wedding Show


giovedì, 17 settembre 2020, 15:16

Pupi Avati sabato a Lucca

Il Festival Economia e Spiritualità torna sabato 19 settembre a Lucca dopo la tappa d’apertura pratese. Il regista Pupi Avati sarà protagonista del dialogo sulla lotta tra il bene e il male nei tempi della pandemia soffermandosi su quello che egli definisce “il deficit di spiritualità e sacralità di cui...


venerdì, 11 settembre 2020, 13:52

Santa Croce 2020: delegazione dell’Associazione Lucchesi nel Mondo in visita in Cattedrale

Nella mattinata di oggi, venerdì 11 settembre, una delegazione dell’Associazione Lucchesi nel Mondo si è riunita in città e ha fatto visita prima alla Cattedrale di san Martino e poi all’oratorio degli Angeli Custodi