Anno 7°

lunedì, 6 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'interSVISTA

Andrea Colombini senza... peli

venerdì, 13 dicembre 2019, 12:03

di aldo grandi

Andrea Colombini ben ritrovato. Come fa ad essere abbronzato anche in pieno dicembre?

Semplice, oltre che essermi messo a dieta e a regime fisico stretto, attività fisica compresa, un pochino di sano solarium non fa male specie ad uno come me, in genere di colore bianco britannico (quasi cadaverico oserei dire). Ho deciso di cambiare look, sarà l'età che avanza...

Abbiamo ricevuto alcune telefonate con cui ci sono state chieste informazioni sul concerto-evento tradizionale che lei tiene ogni anno al teatro del Giglio il 31 dicembre. Dicono che sul sito ufficiale del teatro ancora non c'è scritto niente. Ma lo fa o non lo fa questo concerto?

Gli interessati basta che vadano sul nostro sito www.puccinielasualucca.com
La serata verrà effettuata e sempre più in grande. Il programma è disponibile online a questo link (basta cliccarci sopra, come basta cliccare sul nostro banner presente anche sul suo giornale) https://puccinielasualucca.com/capodanno2019/
Le prenotazioni e la vendita vengono svolte direttamente dal nostro festival, basta telefonare ai numeri indicati (e solo ad essi) ovvero il 340 8106042 o il 339 4716229, oppure scrivere a segreteria@puccinielasualucca.com Poi dal 21 dicembre avremo biglietteria diretta ANCHE PRESSO IL TEATRO DEL GIGLIO (ma avremo il NOSTRO SPECIFICO BANCO DI BIGLIETTERIA, IL TEATRO QUEST'ANNO NON SVOLGE NESSUN SERVIZIO DI BIGLIETTERIA PER IL NOSTRO SPETTACOLO) .
Se qualcuno cerca l'evento sul sito del Teatro, NON CI TROVERA' NIENTE solo perché l'evento NON E' (cosa che è sempre stata peraltro fin dal 2013) ORGANIZZATO DIRETTAMENTE DAL TEATRO, indi il teatro non lo pubblicizza sul suo sito o con i suoi abbonati (ABBONATI A CUI PERALTRO ABBIAMO COMUNQUE RISERVATO INGRESSO A PREZZO RIDOTTO).Grande serata, inizio ore 20.30. Cena a buffet a cura del Catering di Tony Lazzeroni, Tre Orchestre sul palco (la Terzo Tempo Swing Orchestra dalle 21 alle 22,30 - con Musiche di Ennio Morricone e colonne sonore in chiave swing americano anni 40 e 50), la Papillon Vintage Band (dalle 22.30 alle 23.45) con swing SOLO ITALIANO anni 30, 40 e 50 (dal Natalino Otto e il trio Lescano fino a Buscaglione e Carosone), poi dalla Mezzanotte arriviamo noi della Orchestra Filarmonica di Lucca (60 elementi), con tre splendidi e bravissimi cantanti (Deborah Vincenti, Diana Kirienko e Giovanni Cervelli) e le Cornamuse delle Scots Guards (Guarde Reali Scozzesi), tutto da me diretto. E si va avanti come tradizione impone fino alle 2 di notte, tra Puccini, Valzer Viennesi, Marce Scozzesi, varie ed eventuali. E presenterà il tutto, legandolo con la sua magica chitarra, il mio grande amico e fratello MEME LUCARELLI. Prezzo oltretutto calmierati e speciali riduzioni per over 65, residenti di Lucca e della provincia, abbonati del Giglio. Che si vuole di più?

Veniamo a lei. Ci pare che il suo Puccini e la sua Lucca Festival stia andando alla grande.

Dopo 17 anni di attività e 5 mila 280 eventi circa realizzati, siamo a pieno titolo "istituzione" e portiamo Lucca e Puccini nel Mondo. Cosa altro dire? I risultati parlano più di molte parole: e l'Italia, specie in campo cul-turale, è terra di sole chiacchiere...Poi vedrete il 2020 e 2021, grandissime cose all'orizzonte. Puccini e Lucca sempre più nel Mondo.

Sbagliamo se diciamo che a Pisa sarebbero pronti a farle i ponti d'oro o quasi per fare una iniziativa analoga?

Vedrete...

La conoscevamo come una persona piuttosto restìa ad accettare lo status quo, ma ultimamente ci sembra essersi un po' addormentato. Cosa le è successo?

Semplicemente lavoro molto e mi diverto lavorando: Confucio diceva "fai nella vita quello che ti piace, non lavorerai un giorno solo". Preferisco fare che non parlare.

Sia sincero. Non è che da quando la fondazione Cassa di Risparmio di Lucca si è accorta anche di lei, ha deciso di stare più tranquillo e fare meno casino?

La Fondazione si è accorta di me sin dalla gestione Lattanzi e si accorge di me anche sotto la gestione Bertocchini, che è rinomatamente persona che stimo e che apprezzo. Il casino si fa quando è necessario ed utile: allo stato attuale, fare casino gioverebbe solo a qualche giornale per vendere più copie. Il dibattito politico è annullato e la situazione è davvero fluida. Meglio dedicarsi al mio grande lavoro su Puccini, che mi qualifica più di polemiche e parole inutili.

Lei ha portato avanti, per anni, la bandiera di Giacomo Puccini quando altre istituzioni o la ignoravano oppure non facevano altrettanto, trascurando un potenziale turistico e culturale così importante. Ora pare si siano risvegliati tutti e Puccini lo infilerebbero anche nella minestra.

Beh si, ma come dice il Cavaliere della Rosa di Richard Strauss (una delle mie opere preferite) "è nel "COME" che sta la differenza". Tutti parlano, qualcuno tenta di fare (solo e soltanto sprecando soldi pubblici), poi, ripeto, i risultati e il pubblico premiano chi sappiamo. Lo ribadisco: parole tante, i fatti poi si vedono e si conoscono, che io possa stare simpatico o meno...Sono di media statura ma giganti intorno a me non ne vedo, diceva Andreotti.

Come va con la sua seconda patria, la Gran Bretagna?

L'Exit sarà buona cosa e fonte di salvezza?Se la Gran Bretagna ha fatto quella scelta, come la Storia insegna, l'ha fatta a ragion veduta. Vedrete...La Gran Bretagna non si sbaglia, mai.

Il centrodestra dorme sonni apparentemente profondi sotto il profilo elettorale in vista delle amministrative del 2022. Lei non è che ci farebbe un pensierino a rimettersi in politica?

MMM, acronimo per Ma Manco Morto. Sono stato esaustivo?

Dicono le malelingue che lei abbia sulle scatole, tanto per usare un eufemismo, il sindaco Tambellini. Vero o falso?

Assolutamente no. Gli ho chiesto ieri un incontro perché, pur non avendolo assolutamente antipatico - non farei mai il suo lavoro, allo stato attuale: MMM - gli voglio però chiedere, senza polemica ma solo perché EGLI E' UN AMMINISTRATORE DI COSE DI NOI TUTTI e non un privato che fa della città ciò che vuole, e sono sicuro che Tambellini agisce in questo senso e lo fa da vero amministratore della Res Pubblica, perché per esempio nella gestione del Giglio io devo sempre pagare l'affitto della struttura, e a Lucca mi consenta Colombini e il suo Festival sono nel nostro campo Nulli Secondus (ripeto giganti non ne vedo) e altri invece hanno il Giglio gratis. Basta che Tambellini mi spieghi il perché di queste differenze (io ho anche firmato una dichiarazione di antifascismo e di negazione di ogni forma di discriminazione: quindi perché devo non chiedere se e perché c'è una discriminazione nei miei confronti????) e voglia vedere se anche con la nostra struttura magari si possono intavolare rapporti di collaborazione. Io sono per Lucca, per Puccini e per la grandezza della nostra città sempre di più: perché non collaborare, specie adesso che a 51 anni possono pure dire che un bambino non sono più (e sono sulla breccia dal 1991, indi ho anche un bel pedigrée...)? Spero mi risponda e mi incontri, brevemente (son uomo di poche parole) a prestissimo.

Lei passa per essere un personaggio fuori e, soprattutto, sopra le righe. Perché questa nomea?

Perché quello che ho nel cuore ho sulla bocca. Cosa estranea a molti in questo mondo. E faccio tendenzialmente quello che io voglio e scelgo di farlo.

C'è chi la considera l'essenza stessa del rompicoglioni. Concorda?

Certo: ti dico quello che penso, non compiaccio, non lecco culi notoriamente. E' evidente che agli occhi di taluni, visti anche i risultati ottenuti nonostante il mio comportamento diciamo così "lineare" (e visto, parimenti, l'attegiamento comune, specie nel mio settore...) , io appaia una scheggia impazzita, un rompipalle o cosa altro. D'altronde se non c'ero io e 17 anni di sangue, sudore e lacrime e grande lavoro ed impegno, Puccini sarebbe rimasto in Versilia. Adesso PUCCINI E' LUCCA. Grazie a chi saranno i fatti a stabilirlo (sennò se snocciolo i numeri, poi appaio presuntuoso: ma il vero non è mai presuntuoso, casomai).

Lei è il massimo sponsor di Giacomo Puccini, ma per il resto sembra quasi che si tenga fuori volutamente da tutto ciò che riguarda la promozione di Lucca attraverso altri eventi o canali.Perché, ce ne sono?

A me non pare. Lucca è famosa nel mondo e col grande pubblico per due elementi, solo due, UNICI PER LUCCA NEL MONDO. PUCCINI E LE SPLENDIDE MURA. Il resto ,pur bello e utile e splendido che possa essere, trova doppioni in molte altre città. E' apodittico. Innegabile.

Lucca Summer Festival: quest'anno arriveranno Celine Dion e Paul Mc Cartney. Due colpi niente male. Ce l'ha sempre a morte (o quasi) con il suo nemico Mimmo D'Alessandro?

D'Alessandro? E chi è costui? Come Carneade, non lo conosco e non mi interessa. Conosco solo una società commerciale srl (D&G srl) che è intermediaria di concerti rock e prende una vagonata di soldi pubblici e di vantaggi per fare soldi e non rende niente alla città per quello che usa e sfrutta. Il resto lo lascio decidere ai miei concittadini. Ma la realtà inoppugnabile è quella: vorrei io avere quei soldi e quei vantaggi: vi rovescerei la città e magari farei, come faccio già adesso, BIGLIETTI RIDOTTI PER I LUCCHESI E I RESIDENTI DELLA PROVINCIA. Non le parebbe bello da parte del Summer, visto quello che Lucca da al Festival?
Il Summer? Bellissimo. Fino a che chi lo organizza non lede diritti altrui e leggi. Ripeto, ai posteri l'ardua sentenza. Credo che molte dichiarazioni, che spesso si fa finta di non vedere, di albergatori e commercianti, oltre che di residenti ed abitanti di Lucca, non siano state, specie nelle ultime due edizioni, esattamente favorevoli alla gestione dell'evento ed al suo svolgimento...Lo dicono gli altri, non io. Facciamo le cose nel rispetto di tutti e di tutto, con regolarità e senza forzature. Nessuno ce l'avrà con nessun altro, sono sicuro.

Dica tre nomi e cognomi di altrettanti personaggi di questa città che le stanno, se così si può dire, simpatici o che, comunque, non le stanno antipatici.

Vista la mia nomea, se faccio tre nomi di certo attrarrò su di essi l'ira di chi ce l'ha con me... Ma di certo Marcello Bertocchini Presidente della Fondazione CRL e lArcivescovo Monsignor Paolo Giulietti sono tra quelli che inserisco nella triade. Che poi non è triade ma sarebbe un direttorio, visto che ci sono altri personaggi che stimo, apprezzo, seguo e condivido.

La gente dice che lei, quando dirige, entusiasma: che fa, si droga?

No, la cocaina, che mi dicono essere molto in voga a Lucca , se mi incontrasse, si ecciterebbe lei. Sono semplicemente molto passionale, entusiasta e amo quello che faccio. E' facile, in queste condizioni, essere entusiasmante e coinvolgente. Poi sa, quello che conta è che l'esecuzione sia bella e si dice che le mie lo siano. Lo dicono molto spesso proprio fuori Lucca, dove mi si apprezza diciamo così con animo più libero e scevro da pregiudizi idioti.

Beatrice Venezi: l'abbiamo incontrata un paio di volte e ci è bastato per dire che non le manca nulla. Sotto tutti i punti di vista. Approva?

Ma certo, Bea è una amica e posso ben dire di averla fatta dirigere io per primo a Lucca con la mia Orchestra Filarmonica di Lucca (facemmo pure dei film dei suoi concerti). Quindi perché non ribadirle in questa sede la mia stima e il mio affetto più sincero?


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

auditerigi

Orti di Elisa

toscano

il casone

prenota

prenota

prenota


Altri articoli in L'interSVISTA


giovedì, 2 aprile 2020, 11:03

Giovanni Barco: "Coronavirus, così curo e guarisco i miei pazienti"

Medico chirurgo, professore di cure palliative e terapie ossidative con ossigeno poliatomico liquido, specializzato in farmacologia, biochimica e biochimica clinica, consulente esperto Aifa (agenzia italiana del farmaco), il professor Barco prende di petto l'infezione e spiega qual è la sua terapia


martedì, 31 marzo 2020, 16:51

Matteo Pomini e il commercio sotto il Coronavirus: "Già ora è tardi per ripartire"

Matteo Pomini, 31 anni, lucchese doc, imprenditore nel settore dell'abbigliamento, da due anni presidente del Centro commerciale naturale in città di Confcommercio. Anche per lui sono tempi duri, ma l'unità tra colleghi lancia barlumi di speranza


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 29 marzo 2020, 16:45

Stefano Cecchi, vita e pensieri di un giornalista-poeta durante l'emergenza Coronavirus

Giornalista, scrittore, opinionista sportivo, uno dei pochi, tra gli ultimi, giornalisti con la testa sulle spalle, le spalle sotto la testa e il buonsenso a fare da cornice: "Coronavirus? Non avevo paura, ma ora mi cospargo il capo di cenere e sono preoccupato"


domenica, 22 marzo 2020, 17:02

Coronavirus, alle origini della paura

Stefano Michelini, 60 anni, psichiatra, neuroscienziato, scopritore del gene dell'ossitocina, il neurotrasmettitore fondamentale nelle relazioni sociali. In questo momento di grave crisi gli abbiamo chiesto come reagiscono le persone


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 21 marzo 2020, 16:50

Coronavirus, Mauro Celli primo paziente dimesso dal reparto di malattie infettive del San Luca

L'imprenditore lucchese è uscito oggi alle 14.30 dopo due settimane di ricovero: "Ho perso sei chili in un mese"


martedì, 10 marzo 2020, 18:11

Paura Coronavirus, i consigli della psicologa per affrontarla e imparare a conviverci

Manuela Giuliani, 56 anni, lucchese, psicologa e psicoterapeuta, mediatrice familiare SIMF, sessuologa clinica FISS nonché psicoterapeuta EMDR, docente di Psicologia all'Università di Pisa, ha accettato di affrontare l'emergenza Coronavirus sotto il profilo psicologico


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px