Anno 7°

giovedì, 23 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Le rose di Ravensbruck per la Giornata della Memoria

mercoledì, 15 gennaio 2020, 16:45

L'Associazione Toscana Volontari della Libertà organizza venerdì 31 gennaio presso San Micheletto a Lucca alle ore 10,30 un incontro sulla storia del Campo di concentramento di Ravensbrück, che accolse solamente donne.  Durante l'evento aperto alle scuole cittadine della Provincia di Lucca, sarà proiettato un documentario al termine del quale la Prof. Gemma Giannini (vicepresidente ATVL) commenterà con i ragazzi la terribile storia del campo. Introduce Simonetta Simonetti, presidente ATVL.Il campo di concentramento di Ravensbrück, era il più grande campo di concentramento femminile creato dai nazisti. Si trovava nella regione del Brandeburgo a circa 90 chilometri a nord di Berlino e venne aperto il 15 maggio del 1939.Inizialmente vi vennero rinchiuse 2000 donne provenienti dalla fortezza di Lichtenburg, ormai non più adatta a contenere un numero così alto di prigioniere. Le prime deportate ad esservi internate erano accusate di aver violato le Leggi di Norimberga in merito alla purezza della razza ariana avendo avuto rapporti con uomini considerati di "razze inferiori". Con loro anche antinaziste, comuniste, socialdemocratiche e molte considerate "asociali". Le donne furono costrette a lavorare nei laboratori dove venivano cucite le uniformi dell'esercito tedesco e dal 1941 a prestare il proprio lavoro coatto nella fabbrica che la Siemens aveva appositamente costruito per sfruttare la manodopera. A Ravensbrück transitarono anche numerose donne ebree che però vennero poi deportate ad Auschwitz per lo sterminio finale. Il campo accolse 130.000 prigionieri (20.000 furono uomini) dei quali 92.000 morirono per inedia, malattia, fame, o uccisioni o esecuzioni da parte dei carcerieri nazisti. "L'Associazione Toscana Volontari della Libertà intende con questo incontro – anno spiegato Gemma Giannini e Simonetta Simonetti - portare all'attenzione delle giovani generazioni una pagina poco conosciuta dello sterminio nazi-fascista, che vide le donne vittime in un luogo oggi museo: il campo di Ravensbrück".


mac


tambellini


bionatura2


celsius


gesamgaseluce


esedra


biscotteria santa zita


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


panda 2017


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Pausa caffe


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altre notizie brevi


topop


giovedì, 23 gennaio 2020, 12:50

Lucca, ancora bus saltati e guasti a ripetizione; Marchetti (FI): "Trasporto pubblico ormai riffa quotidiana, perdono sempre i cittadini"

«La condizione del trasporto su gomma a Lucca è ormai una riffa quotidiana in cui a perdere sono sempre i cittadini. Un disservizio perpetuo, a fronte di costi sempre maggiori per biglietti e abbonamenti. E lo scaricabarile tra CttNord e Regione Toscana è inaccettabile dinanzi a mezzi vecchi e pericolosi»:...


giovedì, 23 gennaio 2020, 12:45

Intervento di restauro del quadro raffigurante l'Ecce Homo appartenente alla chiesa di Santa Maria Corte Orlandini

Il Rotary club di Lucca nei service dell'annata ha inserito un intervento di restauro di un quadro, di epoca seicentesca, raffigurante un Ecce Homo, che appartiene alla chiesa di Santa Maria di Corte Orlandini e che si trovava in condizioni di forte degrado.


monica


giovedì, 23 gennaio 2020, 11:52

Toscana prima regione per efficienza e qualità dell'assistenza ospedaliera

"La Toscana è ancora una volta la prima regione per efficienza e qualità dell'assistenza ospedaliera. La nuova conferma viene questa volta dal Rapporto Sdo (Scheda dimissione ospedaliera) del Ministero della salute relativo al 2018. Una bella notizia che mi fa piacere comunicare e condividere, e per la quale, come sempre,...


giovedì, 23 gennaio 2020, 11:39

Un convegno dal titolo " I lunghi anni 40'" al complesso degli ex Macelli

Giovedì 30 gennaio presso il complesso degli ex Macelli dell' Archivio di Stato di Lucca si svolgerà il convegno dal titolo" I lunghi anni 40': guerra ai civili e giustizia di transizione. Storici e archivisti a confronto".


digitalizzazione


giovedì, 23 gennaio 2020, 11:07

Giornata di mobilitazione internazionale: "Spegnamo la guerra, accendiamo la Pace"

Sabato 25 gennaio è stata dichiarata giornata di mobilitazione internazionale per la pace. Per tale occasione, insieme ad ARCI e ANPI e con la collaborazione del Comune di Lucca, è stato organizzato un presidio e volantinaggio a Lucca, in Piazza San Michele, dalle ore 10:00 alle ore 12:00.


giovedì, 23 gennaio 2020, 09:41

I. C. Lucca 3 presenta un incontro di prevenzione al cyberbullismo

Venerdì 24 gennaio, dalle ore 17,00 alle ore 18,30, presso la biblioteca della Scuola secondaria “Carlo Del Prete”, si terrà l’ incontro di prevenzione al cyberbullismo dove il relatore Mirco Bernardi, della hacking labs, presenterà ai genitori la problematica del cyberbullismo: rischi e precauzioni nell’uso dei social.L’incontro è rivolto ai...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 23 gennaio 2020, 09:34

Giornata Mondiale Stop 5G: tutti in piazza

In occasione delle Giornate di mobilitazione (dal 12 al 25 gennaio) promosse dall' "Appello mondiale Stop 5G dalla terra e dallo spazio" il comitato ha indetto alcune iniziative nei giorni del 24 e del 25 gennaio: il 24 volantinaggio al mercato di Capannori alle ore 10,30.


giovedì, 23 gennaio 2020, 08:27

Le attività primaverili del Gruppo Micologico Lucchese

Ecco le attività sociali della primavera 2020 del Gruppo Micologico e Naturalistico Lucchese “Benedetto Puccinelli”.


Omnia-Sport


mercoledì, 22 gennaio 2020, 22:54

In memoria di Giulia Salotti la Lucchese indosserà il lutto al braccio domenica al Porta Elisa

In memoria di Giulia Salotti, la studentessa di 14 anni morta nel rogo della sua abitazione di Socciglia, la Lucchese 1905 ha chiesto alla Lega nazionale dilettanti di osservare, in occasione del derby contro il Ghiviborgo, un minuto di raccoglimento e anche di disputare la gara con il lutto al braccio.


mercoledì, 22 gennaio 2020, 22:53

L'associazione 50&Più Università presenta l'incontro "Minori e nuove tecnologie. Strategie di sopravvivenza per la famiglia"

Venerdì 24 gennaio l'associazione 50&Più Università presenta l'incontro "Minori e nuove tecnologie. Strategie di sopravvivenza per la famiglia". Relatrice Letizia Giorgetti, sistemista ed esperta in sicurezza informatica. Si tratterà dell'impatto delle tecnologie Smart sui giovanissimi con particolare attenzione al tema del cyberbullismo, della privacy e degli algoritmi dei giganti del Web.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px