Anno 7°

sabato, 30 maggio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Test sierologico a personale sanitario, socio-assistenziale, volontariato. No ai test dei privati

venerdì, 3 aprile 2020, 18:46

Test sierologici rapidi a chi appartiene alle categorie con maggior rischio espositivo, anche in ragione della tutela della salute pubblica. O, su richiesta del medico o pediatra di famiglia, ai singoli individui che manifestino sintomi di infezione da Covid. I test sierologici fatti dai privati non avranno nessun valore. La Regione è disposta a convenzionarsi con i privati che lo vorranno. Ma se invece questi procederanno a fare i test in autonomia, la Regione li denuncerà alla Protezione civle nazionale, chiedendo la requisizione dei kit per i test sierologici.

E' il contenuto della nuova ordinanza firmata oggi del presidente Enrico Rossi. "Abbiamo deciso di mettere ordine nel campo dei test sierologici - ha detto Rossi nel videomessaggio inviato tramite la sua pagina Facebook - Faremo il test sierologico secondo un ordine di priorità che in futuro potrà anche allargarsi. Prima di tutto abbiamo pensato agli operatori sanitari, e poi a quelli delle Rsa, Rsd, strutture socio-sanitarie e di accoglienza; al volontariato, le farmacie, le forze dell'ordine, il personale penitenziario. Anche ai singoli cittadini, se il medico o pediatra di famiglia lo riterrà necessario. Ma al di fuori di queste categorie, non si potranno fare i test rapidi. E i privati che vorranno farli, dovranno convenzionarsi con noi. Se il test viene effettuato al di fuori della sanità pubblica, dove viene fatto gratuitamente, per noi non ha nessun valore. Noi siamo disponibili a collaborare con il privato, ma non possiamo permettere che i cittadini vengano turlupinati, né che ci sia spreco di risorse al di fuori di un quadro di priorità stabilito dalla sanità pubblica".

Questi i gruppi su cui saranno eseguiti i test sierologici rapidi nell'ambito della sanità pubblica:

- Operatori sanitari e soggetti operanti a vario titolo nelle Aziende ed Enti del SSR, operatori nelle strutture sanitarie private e di altri Enti nel territorio regionale;

- Operatori e ospiti delle strutture socio-sanitarie e di accoglienza, con particolare riferimento alle RSA (Residenze sanitarie assistite)e RSD (Residenze sanitarie disabili);

- Personale del Volontariato impegnato nella emergenza sanitaria e di protezione sociale in genere;

- Farmacie;

- Personale addetto agli Istituti penitenziaria, con particolare attenzione al personale sanitario;

- Forze dell’ordine e Vigili del Fuoco;

- Chiunque, in forma singola o associata, svolga un’attività lavorativa di assistenza o sostegno alla popolazione anziana e/o fragile;

Altre priorità di intervento, in rapporto a comunità e gruppi identificabili, potranno essere successivamente individuati, in ragione della progressiva disponibilità dei test.

Per quanto riguarda i singoli cittadini, chiunque manifesti sintomi suggestivi di infezione da Covid potrà essere sottoposto al test sierologico, esclusivamente su richiesta del medico e del pediatra di famiglia.

Nell'ordinanza si precisa anche che il test sierologico rapido da solo non ha valenza diagnostica; a seguito di esito positivo o dubbio del test, si dovrà procedere al test diagnostico molecolare (tampone orofaringeo).

I test sierologici rapidi verranno distribuiti alle aziende ed enti del SSR, in base alla disponibilità; aziende ed enti definiranno le modalità di somministrazione e distribuzione del test sierologico.

I criteri potranno subire intergazioni e/o modifiche, in base alla progressiva disponibilità dei test, del mutare del quadro epidemiologico, delle sopravvenute evidenze scientifiche, delle valutazioni del gruppo di lavoro regionale, e anche degli indirizzi indicati dal livello nazionale.

Quanto ai test sierologici rapidi fatti dai privati, l'ordinanza dice chiaramente che, anche a causa della scarsità dei test sierologici rapidi a disposizione, è fatto divieto di procedere all'effettuazione dei test al di fuori degli ambiti indicati dall'ordinanza stessa. E stabilisce che, nel caso vengano prese iniziative diverse, venga adottata ogni misura correttiva necessaria, compresa la proposizione da parte del presidente della Regione al capo dipartimento della Protezione civile, della requisizione dei test sierologici rapidi dei laboratori privati.


toscano

tambellini

bionatura2

regionetoscana

gesamgaseluce

fagnigroup

celsius

panda 2017

tuscania

Pausa caffe

free spin


Altre notizie brevi


topop


venerdì, 29 maggio 2020, 14:25

Ascit: dal 15 giugno isole ecologiche di nuovo aperte al pubblico senza appuntamento

Dal 15 giugno le Isole Ecologiche Ascit, ad eccezione di Lammari, riapriranno al pubblico senza appuntamento rispettando il consueto orario di apertura: gli utenti potranno di nuovo recarsi a Salanetti 1 per gli sfalci e potature, mentre potranno conferire tutti gli altri materiali a Salanetti 2 , Colle di Compito...


venerdì, 29 maggio 2020, 14:02

Complesso di S, Francesco: da domani chiesa e chiostri di nuovo aperti

A partire da domani, sabato 30 maggio, la chiesa e i chiostri del Complesso Conventuale di San Francesco saranno nuovamente aperti al pubblico.


monica


venerdì, 29 maggio 2020, 12:32

Riaperto il museo pucciniano a Celle di Pescaglia

Sarà riaperto da oggi, venerdì 29 maggio, il Museo Pucciniano di Celle dei Puccini, nel Comune di Pescaglia, di proprietà dell’associazione Lucchesi nel Mondo.


venerdì, 29 maggio 2020, 11:06

"Toscana Nazionalista contro il conflitto d'interessi sul plasma"

I militanti di Toscana Nazionalista, comunità aderente a La Rete, si ritroveranno di fronte allo stabilimento Kedrion di Gallicano sabato 30 maggio dalle 10.30, per protestare contro il conflitto di interessi sul plasma, dato che la Kedrion Biopharma è della famiglia Marcucci di cui Paolo è il presidente, la sorella...


digitalizzazione


venerdì, 29 maggio 2020, 11:03

La diretta streaming organizzata dalla Cluster sabato 30 maggio alle 17

La diretta streaming organizzata dalla Cluster, Ema Vinci Records e Teatro del Giglio, con il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, continua al ritmo di migliaia di persone che da tutto il mondo si collegano al sito per ogni trasmissione.


venerdì, 29 maggio 2020, 10:58

Penny Market assume oltre 100 diplomati e laureati

Penny Market, catena di supermercati discount nata in Germania e leader sul mercato europeo nel settore della Grande Distribuzione Organizzata, assumerà in Italia 100 nuove figure soprattutto Addetti alla Vendita, i quali dovranno garantire un ottimo livello di servizio ai clienti e svolgere tutte le attività quotidiane, supportare la clientela,...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 28 maggio 2020, 15:32

Positivo l'incontro in streaming tra il ministro Costa e il presidente di Zero Waste

Stamattina a partire dalle 11,15 si è tenuto un incontro in streaming tra il Ministro dell'ambiente Costa e il presidente di Zero Waste Europe (e di Zero Waste Italy) Rossano Ercolini (moderato da Franco Matrone, referente per Zero waste italy per la Campania).


giovedì, 28 maggio 2020, 14:48

Laboratorio cinema: incontro con l'attore Maurizio Lombardi

Sabato 30 maggio alle ore 15:00 l’attore toscano Maurizio Lombardi incontrerà gli studenti del Laboratorio Cinema. L’incontro si terrà sulla stessa piattaforma utilizzata dall’istituto Fermi per la DAD, ma la regista Cristina PuccineIli riuscirà sicuramente a ridurre la distanza, accompagnando i ragazzi in un dialogo serrato con l’attore.


Omnia-Sport


giovedì, 28 maggio 2020, 14:41

"Commercio in un quadro di bene comune"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di Gabriele Martinelli, cittadino socialista di Lucca, di solidarietà all'assessore Celestino Marchini."Esprimo la mia solidarietà all'assessore del comune di Lucca Celestino Marchini e lo ringrazio pubblicamente per aver risposto no alle spropositate richieste di Confcommercio riguardanti la promiscuità per l'utilizzo degli stalli gialli nel centro storico.


giovedì, 28 maggio 2020, 14:30

Montemagni, Bertolomei e Minniti (Lega): "Didattica a distanza, condividiamo preoccupazioni genitori"

"Comprendiamo pienamente - affermano Elisa Montemagni, Salvadore Bartolomei e Giovanni Minniti, rispettivamente capogruppo in consiglio regionale, capogruppo a Capannori e capogruppo a Lucca, tutti esponenti della Lega - le naturali preoccupazioni di quel gruppo di genitori lucchesi e capannoresi che hanno preso carta e penna per scrivere al Ministero dell'Istruzione,...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px