Anno XI

lunedì, 18 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Giornata internazionale del volontariato: storie e numeri

venerdì, 4 dicembre 2020, 11:09

Sabato 5 dicembre si celebra la 35ª Giornata internazionale del volontariato indetta dall'Onu. Quest'anno lo slogan scelto in occasione di questa giornata è "Together We Can Through Volunteering" insieme al simbolo di un cuore blu e il focus sarà rivolto in particolare all'opera dei volontari durante la pandemia: "Nei mesi scorsi, - scrive l'Unv, - mentre il Covid-19 imperversava nel mondo, i volontari sono stati in prima linea nelle risposte mediche, comunitarie e sociali". Già l' "Indagine sull'impatto della pandemia in Toscana" commissionata da Cesvot a Sociometrica, ci aveva mostrato le grandi difficoltà attraversate dagli enti di terzo settore come la capacità di resilienza dei volontari che non hanno abbandonato le loro attività di supporto, nonostante le oggettive problematiche registrate in particolare sul fronte dello svolgimento degli eventi necessari a reperire risorse di sostegno (30%) e le difficoltà a lavorare con gli attuali protocolli di sicurezza (20,6%). Un colpo inferto ad  un'associazionismo fondato in particolare sulla vicinanza sociale e sulle relazioni vissute nella rete della comunità.
In occasione di questa Giornata condividiamo alcuni focus sui dati di volontariato, promozione sociale e cooperazione sociale, nonché sui principali ambiti di intervento, e tre storie che raccontano le attività e la capacità di resilienza di tre associazioni attive nel difficile periodo della pandemia, sempre vicino alle persone più fragili.
Le storie, le trovate qui:

 
Il terzo settore in Toscana: numeri e tendenze
 
In Toscana sono 26.588 le istituzioni non profit (Istat, 2017). Di queste, le censite nei registri sono: 3.345 al registro regionale del volontariato, 2.827 al registro della promozione sociale, 571 al registro delle cooperative sociale  e 1.484 all'anagrafe delle onlus (dati Cesvot aggiornati a novembre 2020). Firenze, Lucca, Pisa, Arezzo e Pistoia le provincie con il più alto numero di organizzazioni del terzo settore.
 
Complessivamente nella nostra regione sono attivi 469mila volontari e sono oltre 46mila i dipendenti di enti non profit (Istat, 2017). La Toscana registra una presenza di organizzazioni non profit tra le più alte in Italia (71 ogni 10mila abitanti a fronte del 55,4 nazionale) e una spiccata propensione al volontariato (1.253 volontari ogni 10mila residenti, contro la media nazionale di 911 volontari).
 
Il tasso di volontariato è pari al 14% (a livello nazionale è 12,6%, Istat 2014), che si articola per l'8,2% in volontariato organizzato (circa 270mila persone) e per il 6,8% in volontariato individuale (222mila persone, da non dimenticare che esiste una quota di persone che svolge attività sia in forma organizzata che individuale).
 
Questi i numeri del terzo settore in Toscana che, a vario titolo, concorrono a garantire il benessere dei cittadini toscani. Servizi socio-sanitari, tutela dell'ambiente, beni culturali, protezione civile, promozione dei diritti, accoglienza, solidarietà internazionale, i principali ambiti di intervento.
 
Secondo il primo Rapporto regionale sul Terzo settore (2017) le cooperative sociali toscane sono così suddivise: 51% di tipo A, 37% di tipo B, 12% consorzi e tipo A+B. Le provincie che registrano il più alto numero di cooperative sociali sono nell'ordine: Firenze, Arezzo, Pistoia. Per la promozione sociale, invece, sono Firenze, Pisa e Lucca. Cultura e sport il principale ambito di intervento delle associazioni di promozione sociale (1.678 associazioni), mentre la gran parte delle associazioni di volontariato opera nel settore sociale e sanitario (2.424).
 
Alta la percentuale delle organizzazioni che ha rapporti e intese con enti locali e istituzioni pubbliche. Il 48,7% del non profit toscano ha, infatti, avviato patti o intese con le amministrazioni locali.
 
Il primo Rapporto regionale sul Terzo settore evidenzia tre aspetti che caratterizzano il mondo del terzo settore toscano:

  • la frammentazione dei soggetti organizzati e la tendenza a costituire reti di collaborazione e condivisione progettuale;
  • l'aumento del carattere di professionalizzazione dell'azione dei singoli e dei soggetti organizzati, come risposta alla complessità dei bisogni e alle trasformazioni del sistema di welfare;
  • l'ascesa, imponente, del volontariato individuale come alternativa alla partecipazione organizzata.

 
Focus 1: le associazioni di volontariato
 
Dalla banca dati Cesvot (novembre 2020) risultano 3.345 associazioni di volontariato iscritte al registro regionale. Firenze (828 associazioni), Lucca (472), Pisa (336), Arezzo (315) e Siena (286) le provincie che contano più associazioni.
La maggior parte delle associazioni di volontariato, ben 2.424, sono impegnate in ambito sociale e sanitario e si dedicano in particolare agli anziani, alle  famiglie bisognose, ai minori in difficoltà, agli immigrati, alle persone disabili. Complessivamente la percentuale delle associazioni attive nel sistema del welfare toscano è intorno al 72% del totale.
 
Focus 2: le associazioni di promozione sociale e le cooperative sociali
 
In Toscana le associazioni di promozione sociale (Aps) iscritte al registro sono 2.827. Firenze, Pisa e Lucca le provincie con più organizzazioni. La gran parte delle associazioni di promozione sociale opera in ambito culturale, sportivo, ricreativo (1.678) e in ambito sanitario, sociale e di protezione civile (412).
 
Le cooperative sociali sono invece 571 e hanno sede soprattutto nelle provincie di Firenze, Arezzo e Pistoia. Cultura/sport e ricreazione e sviluppo economico e coesione sociale i settori di attività più diffusi.
 
Dai risultati di una ricerca, promossa da Cesvot e condotta dall'Università di Pisa, emergono alcune interessanti caratteristiche e tendenze delle associazioni di promozione sociale:
 

  1. sono in grado di coinvolgere una grande quantità di persone nelle proprie attività, realizzando indirettamente obiettivi legati alla partecipazione, alla cittadinanza sociale, all'educazione civile e democratica – come nel caso delle associazioni sportive, ricreative, culturali e socio-sanitarie. Dall'altra, sono anche in grado di costruire "nicchie" e aggregazioni di interessi positivi e costruttivi dando risposta ai bisogni espressi dalle persone in base a inclinazioni e progettualità molto specifiche.
  2. Hanno una diffusione capillare e costituiscono un punto di riferimento per i cittadini in tutti i territori, anche quelli più periferici e lontani dalle aree urbane.
  3. Sembrano aver sviluppato solo in parte la consapevolezza di far parte in modo pieno e attivo del Terzo Settore e di costituirne una dimensione essenziale. Ciò alimenta una sorta di "individualismo organizzativo" che genera un 'senso di distacco' rispetto ad altri enti del terzo settore.
  4. Costituiscono un aggregato associativo essenzialmente orientato alla realizzazione di attività e iniziative, per cui l'idea di azione volontaria si declina immediatamente in termini operativi.
  5. L'idea di solidarietà che si sviluppa nelle associazioni di promozione sociale riguarda meno specifiche fasce di popolazione e più la comunità nella sua interezza.

 
 
A questo link il report completo sui dati del terzo settore in Toscana suddivisi per ambito e provincia.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

panda 2017

tuscania

pinomac

fagnigroup

emporio

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

Pausa caffe

ciprian

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altre notizie brevi


topop


domenica, 17 gennaio 2021, 18:43

Codice giallo per ghiaccio in Toscana lunedì 18 gennaio

Temperature in calo a partire da stasera sulla Toscana. Durante la notte e le prime ore del mattino di domani la temperatura scenderà sotto lo zero su gran parte del territorio con possibile formazione di ghiaccio locale anche sulle zone di pianura.


domenica, 17 gennaio 2021, 16:23

Coronavirus, otto nuovi contagi e il decesso di tre donne

Nell’azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 17 gennaio, sono 117.


ammodo


domenica, 17 gennaio 2021, 16:18

Una petizione per impedire la chiusura della biblioteca statale

"No alla chiusura della biblioteca statale di Lucca": recita, così, la petizione online partita per evitare la non riapertura dal primo aprile a causa della mancanza di personale. La sottoscrizione, reperibile sul sito dell' associazione culturale Amici del Machiavelli, si può firmare fino al 28 febbraio.


domenica, 17 gennaio 2021, 11:55

Blue Monday, iniziativa per la giornata più triste dell'anno

In occasione del "Blue Monday" (lunedì 18 gennaio prossimo sarà la giornata più triste dell'anno, il terzo lunedì di gennaio, secondo quanto riportano tanti social internazionali). Forse questa ricorrenza è solo una trovata pubblicitaria dei network, ma dati i difficoltosi momenti che stiamo tutti attraversando, la Rete Regionale Toscana degli...


digitalizzazione


sabato, 16 gennaio 2021, 20:52

Elezioni alla Misericordia Santa Gemma Galgani

Le elezione per il rinnovo degli organi sociali della Misericordia Santa Gemma Galgani, inizialmente previste per il giorno 15 novembre 2020, sono state posticipate, causa covid, al giorno 31/1/2021. Le elezioni si terranno, nel rispetto delle norme di sicurezza, presso la sede della Misericordia, in via Stradone di Camigliano 47,49,51,...


sabato, 16 gennaio 2021, 17:13

Montemagni (Lega): "Scontro Baccelli-Spinelli sulle case popolari: nostra mozione sulla delicata questione"

“Siamo rimasti particolarmente stupiti della palese impreparazione dell’assessore Baccelli che è entrato in rotta di collisione con la sua collega Spinelli, sul delicato tema delle case popolari.” "Sull'edilizia residenziale pubblica - prosegue il consigliere - in merito, ad esempio, all'ammodernamento degli immobili e la loro successiva assegnazione, occorre pertanto fare...


salabar


sabato, 16 gennaio 2021, 15:29

Maltempo, ancora codice giallo per ghiaccio e neve

Ancora rischio ghiaccio per quasi tutta la Toscana a causa del rapido calo delle temperature dopo il tramonto, mentre al nord farà la sua comparsa un po' di neve. In serata il termometro si materrà sottozero anche in pianura su gran parte della regione, in particolare nelle zone interne, per...


sabato, 16 gennaio 2021, 15:22

Coronavirus, 32 nuovi contagi e il decesso di un uomo di 61 anni

Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 16 gennaio, sono 158. In lucchesia si registrano oggi i seguenti casi: Altopascio 8, Capannori 6, Lucca 9, Montecarlo 3, Porcari 6.


Omnia-Sport


sabato, 16 gennaio 2021, 13:17

Lavori all'illuminazione pubblica in via del Brennero

Lucca Holding Servizi rinnova l'impianto di illuminazione pubblica di via del Brennero, con scavo e messa in opera di nuovi cavi. Per questo motivo da lunedì 18 fino a mercoledì 27 gennaio compresi, dalle ore 8.30 alle 17.30 il tratto della strada, fra l'incrocio con via Matteo Civitali e quello...


venerdì, 15 gennaio 2021, 14:50

Coronavirus, 28 casi in lucchesia e il decesso di una donna di 96 anni

Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 15 gennaio, sono 169.


acconciatori