Anno XI

mercoledì, 3 marzo 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Crisi, c'è chi vende un pulmino e chi è incinta senza più soldi: le storie degli Ncc vittime del lockdown

venerdì, 22 gennaio 2021, 13:50

Daniele ha dovuto vendere un pulmino. Nicoletta è incinta, ha un altro bimbo di 3 anni e con il marito non lavora da un anno. Come Rossella e il marito, che hanno 5 figli da mantenere agli studi. E poi c'è Robert, che non ha potuto rinnovare il contratto ai due suoi autisti ed è pieno di debiti. 

Sono gli autisti Ncc toscani che lavorano, o meglio lavoravano, con i turisti e che adesso sono in profonda difficoltà, come tante altre categorie. "Noi però abbiamo ricevuto solo spiccioli, quelli riservati alle partite Iva - spiega Stefano Giusti, segretario di  Azione Ncc -   perché figuriamo come aziende attive nel settore dei trasporti che non si è mai fermato, ma di fatto siamo crollati con lo stop dei flussi turistici". Una situazione paradossale che si scontra con la più sorda burocrazia. 

"Veicoli fermi con Rca sospese,  ma con bolli, affitti, Inps, Inail e commercialista da pagare senza se e senza ma", racconta Robert, Ncc da 17 anni con una ditta strutturata fino al 2019 e ora solo con la segretaria in cassa integrazione e autisti senza più lavoro. Da un fatturato di 150mila euro nel 2019 è  passato a zero nel 2020. "Avendo dovuto attingere allo scoperto disponibile sul conto corrente - continua -  la banca mi ha pure rifiutato l'accesso al famoso prestito garantito dallo Stato. Risultato finale: debiti con la banca, risparmi esauriti, ristori come briciole perché secondo gli esperti la categoria NCC non è stata bloccata e quindi non ne abbiamo bisogno. Ma se mi manca la materia prima, cioè i turisti, chi porto in giro?". 

Daniele, sposato con tre bimbi piccoli,  aveva due pulmini, un dipendente e il suo programma di lavoro per il 2020 prometteva bene. "Con la pandemia mi sono visto cancellare tutti i servizi nell'arco di 20 giorni, non ho potuto rinnovare il contratto stagionale al dipendente e sono riuscito ad andare avanti con i risparmi per un po' sperando nell'aiuto dello Stato. A marzo, aprile e maggio mi sono visto dare pochi spiccioli e quindi per mantenere i mie figli sono stato costretto a vendere un pulmino, con il quale lavoravo, per monetizzare e affrontare la crisi. E'  assurdo tutto questo. Io, come tanti colleghi, mi sento abbandonato". 

Nicoletta aspetta il secondo figlio e incinta ha dovuto affrontare l'inaspettato, la crisi più nera. E' Ncc da 10 anni, come suo marito,  e da 7 ha aperto un'impresa individuale. "E' un anno che mi sento invisibile. I 600 euro dati alle partite Iva non hanno coperto nemmeno le spese fisse. Non ci hanno sospeso contributi Inps, Inail, camera di commercio, bolli auto e affitti per le sedi operative. Stiamo facendo i salti mortali, perché abbiamo sempre pagato le tasse e continueremo a farlo, ma oggi io e la mia famiglia siamo in vera difficoltà anche per pagare le bollette. Spero di non morire per il virus, ma di certo non voglio morire di fame". L'ultima fattura di Rossella invece è dell'ottobre 2019. Suo marito lavora con lei e hanno 5 figli dai 12 ai 27 anni, il più piccolo alle medie, due all'università, uno appena laureato e il più grande ha voluto seguire le orme dei genitori: è autista e guida turistica. 

"Sono storie quotidiane che raccontano un dramma vero a cui è necessario dare risposte - conclude Giusti - Abbiamo chiesto in ogni sede, anche direttamente al premier Conte nell'incontro del mese scorso, di aiutarci. Ci ha ascoltato, ma stiamo ancora aspettando un aiuto strutturale per il settore, che dia ristori, contributi a fondo perduto sulla differenza di fatturato tra 2019 e 2020 e l'anno bianco su ogni tipo di tassa. Ricominceremo a lavorare chissà quanto, ma nel frattempo dobbiamo vivere dignitosamente".


pianadelcibo

ragghianti

panda 2017

tuscania

pinomac

fagnigroup

emporio

gianimisticafascista

Pausa caffe

ciprian

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altre notizie brevi


topop


mercoledì, 3 marzo 2021, 16:17

90 appuntamenti nel corso del 2021 con le fiere e i mercati straordinari

Dopo la fase di concertazione e la successiva presentazione alle categorie, avvenuta lo scorso 23 febbraio, la giunta Tambellini, nella seduta del 2 marzo, ha approvato il calendario degli eventi commerciali straordinari per il 2021. In tutto 90 appuntamenti che si svolgeranno in centro storico e nei quartieri al di...


mercoledì, 3 marzo 2021, 14:37

Coronavirus, 73 nuovi casi e tre decessi in lucchesia

Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 3 marzo, sono 370. In lucchesia si registrano oggi 73 nuovi casi di contagio: Altopascio 11, Capannori 14, Lucca 43, Montecarlo 2, Porcari 3.


corsi


mercoledì, 3 marzo 2021, 12:24

Sanità, proclamato sciopero per lunedì 8 marzo 2021

È stato proclamato uno sciopero per l'intera giornata di lunedì 8 marzo 2021, indetto dai sindacati Cub, Usb Pi, Si-Cobas, Slai-Cobas, Cobas-Sur e indirizzato a tutti i dipendenti dell'Azienda USL Toscana Nord Ovest del comparto e della dirigenza, tutti i profili.


martedì, 2 marzo 2021, 14:48

Coronavirus, solo 19 casi in lucchesia

Nell’Azienda USL Toscana nord ovest i casi positivi di oggi, 2 marzo, sono 280. In lucchesia si registrano 19 nuovi casi di contagio da Coronavirus: Altopascio 6, Capannori 5, Lucca 6, Montecarlo 1, Porcari 1.


digitalizzazione


martedì, 2 marzo 2021, 14:04

Altopascio: ritardi nella consegna delle bollette Tari da parte della società che gestisce il servizio

A causa di un ritardo dovuto alla società che gestisce il servizio di consegna e recapito delle bollette della Tari, a una parte di altopascesi è arrivata solo ieri (2 marzo) la bolletta, nonostante che ieri fosse il termine ultimo per effettuare il pagamento.


martedì, 2 marzo 2021, 13:44

Fagni e Marconi (Lega): "Un ringraziamento al governatore Salvatore Bono"

Francesco Fagni e Simone Marconi del Gruppo Lega Altopascio ringraziano Salvatore Bono dopo le dimissioni da governatore della misericordia: "Apprendiamo con dispiacere la notizia delle dimissioni anticipate del Governatore della Misericordia di Altopascio Salvatore Bono e della sua decisione di non ricandidarsi per il prossimo mandato.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 2 marzo 2021, 11:09

Selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di 1 progettista impianti elettrici

Lucca Riscossioni e Servizi s.r.l. comunica l’avvio di una procedura di selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di 1 Progettista impianti elettrici. Il Bando ufficiale sarà disponibile dal giorno 09/03/2021 sul sito www.lrservizisrl.it nella sezione Società trasparente – Selezioni del Personale – Selezioni aperte.


martedì, 2 marzo 2021, 09:50

“Quaderni della Fondazione Ragghianti”: mercoledì 3 marzo la presentazione online dei primi due volumi della collana

È in programma mercoledì 3 marzo alle ore 17 la presentazione online, sulla pagina Facebook della Fondazione Ragghianti di Lucca, dei primi due volumi della collana dei “Quaderni della Fondazione Ragghianti”, dedicata ai risultati delle migliori ricerche compiute dai vincitori delle borse di studio bandite ogni anno dal prestigioso ente...


Omnia-Sport


martedì, 2 marzo 2021, 09:48

Incentivi per riscaldamento a biomasse: la Regione Toscana lancia un questionario web per capire dove focalizzare gli interventi

La Regione Toscana ha avviato un’indagine esplorativa sull'utilizzo di biomasse (legna, pellet e simili) come forma di riscaldamento o cottura di cibi in ambito domestico, al fine di ottimizzare gli interventi per il contenimento dei consumi energetici e di indirizzare gli utilizzi di sistemi di riscaldamento verso forme meno inquinanti.


martedì, 2 marzo 2021, 09:26

Eletti nuovi segretari dei Giovani Democratici a Lucca e a Capannori

Nei giorni scorsi si è tenuto in via telematica il congresso dei Giovani Democratici di Lucca, che ha visto il rinnovo degli organi dell’organizzazione giovanile del partito democratico. Sono stati eletti due nuovi segretari di circolo, oltre alla conferma di Alfredo de Servi come responsabile della Valle del Serchio.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px