Anno XI

mercoledì, 27 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Potere al popolo: incontro su acqua e beni comuni con Giuliano Granato e Tommaso Fattori alla casa del popolo di Verciano

lunedì, 11 ottobre 2021, 18:23

Venerdì 15 ottobre alle ore 18 Potere al Popolo promuove un incontro pubblico alla Casa del Popolo di Verciano col portavoce nazionale Giuliano Granato e con Tommaso Fattori per dialogare su acqua, beni comuni, servizi pubblici e patrimonio pubblico a dieci anni di distanza dallo storico referendum del 2011, ripetutamente tradito dalle scelte politiche di governi nazionali e amministrazioni regionali e locali.

Con la grande vittoria referendaria è stata rallentata la privatizzazione selvaggia dell'acqua, ma il processo continua ad andare avanti, in controtendenza con quanto successo in altre grandi città europee dove l'acqua è stata ripubblicizzata. 

In Italia tutti i governi che si sono susseguiti hanno completamente ignorato la volontà popolare, ma anche la Regione Toscana circa un anno fa, con un accordo fra PD e Lega, ha impedito il voto sulla proposta di legge dell'allora consigliere regionale Tommaso Fattori per la ripubblicizzazione del servizio idrico integrato.  

L'acqua è un bene indispensabile di cui tutti devono fruire, ma in questi anni sia per le società pubbliche che per quelle private i profitti sono rimasti in tariffa e invece di essere utilizzati, ad esempio, per migliorare le reti idriche, sono stati spartiti tra i soci.

Purtroppo sia il PNRR sia il Decreto Semplificazioni di qualche mese fa vanno nella direzione della privatizzazione, in particolare nel Sud Italia, ad esempio nei comuni dell'area di Napoli, dove lo scorso febbraio Giuliano Granato è stato in prima linea insieme ai comitati locali per denunciare le delibere a porte chiuse di diversi consigli comunali, tutte volte a mettere nelle mani di privati la gestione del servizio idrico. 

 

Anche i soldi del PNRR verranno assegnati a chi gestisce l'acqua attraverso una serie di strutture legate alle grosse multiutility. C'è, di nuovo, una spinta verso la privatizzazione, non solo per l'acqua ma anche per i trasporti e altri servizi pubblici essenziali. Sta accadendo tutto il contrario di quello che indicava la volontà popolare attraverso il referendum del 2011.

 

Ma la gestione privata non è, al contrario di quanto si possa pensare, sinonimo di efficienza. La maggior parte delle perdite delle reti idriche, infatti, si verificano proprio dove la gestione è affidata alle grandi multiutility. Nel privato, inoltre, le tariffe sono altissime e non si traducono in nessun serio intervento di manutenzione, perché la logica è puntare al profitto. Da questo punto di vista una gestione pubblica garantirebbe più garanzie. 

 

E come non pensare anche alle esternalizzazioni e all'aziendalizzazione nei settori della scuola e della sanità pubblica, continuamente presenti nella cronaca quotidiana, anche locale, per le strutture fatiscenti o inadeguate e per il personale precario e insufficiente. Per non parlare delle vergognose delibere dei mesi scorsi, votate quasi all'unanimità dal consiglio regionale toscano con PD, Lega e Fratelli d'Italia a braccetto, che hanno incentivato la sanità privata e tagliato fondi a quella pubblica.

 

Anche il patrimonio pubblico è sempre più colpito da alienazioni e operazioni speculative: il caso dell'ex Manifattura Tabacchi di Lucca è emblematico, con la delibera di pochi giorni fa da parte del consiglio comunale di Lucca favorevole alla proposta della giunta di svendere a privati buona parte dello storico edificio. Il tutto dopo mesi di lotte e manifestazioni che hanno visto gruppi, comitati e associazioni chiedere ripetutamente lo stop ai tentativi di svendita per far spazio a una riqualificazione pubblica e realmente partecipata. 

 

La narrativa imperante è sempre la stessa: non ci sono alternative e il privato garantisce più efficienza. Ma, come abbiamo avuto modo di affermare in diverse circostanze, a maggior ragione in questo momento storico in cui perfino l'Unione Europea ha aperto a un grande rilancio della spesa pubblica col Recovery Fund, a mancare sono la volontà politica e la visione strategica per indirizzare gli investimenti pubblici a tutela del patrimonio pubblico e dei servizi pubblici essenziali, senza piegarsi agli interessi speculativi dell'alta finanza, delle grandi aziende multinazionali e delle fondazioni.


pinomac

pavimentazioni

panda 2017

tuscania

i gelati di piero

St-Bartholomeo

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

francigena

pinomac

fagnigroup

ennebi


Altre notizie brevi


aics


martedì, 26 ottobre 2021, 20:12

Scomparsa di Giovanni Fedeli: il cordoglio di Lucca Comics & Games

Lucca Comics & Games si unisce al cordoglio della città per la scomparsa di Giovanni Fedeli, che aveva a lungo collaborato anche con il festival. Dal 2012 al 2017, con la Cattiva Compagnia infatti aveva partecipato all'organizzazione e alla messa in scena degli spettacoli offerti nello spazio teatro del Lucca...


martedì, 26 ottobre 2021, 17:51

Permessi annuali ZTL: continua il rinnovo A1 e A2 fino al 30 novembre

Continua il rinnovo dei permessi annuali A1 e A2 che dovrà concludersi entro il 30 novembre prossimo. In accordo con l'amministrazione comunale, Metro srl invita caldamente gli utenti a prenotare l'appuntamento per gli uffici di via delle Città Gemelle o a utilizzare le procedure on line.


CNA


martedì, 26 ottobre 2021, 16:21

Il punto dell'Asl: "107 contagi in una settimana in Lucchesia"

Questi gli aggiornamenti sulla situazione Covid nell’Azienda USL Toscana nord ovest.


martedì, 26 ottobre 2021, 16:09

Treni, nuovo Rock e offerta per Lucca Comics

Trenitalia consegna alla Regione l'undicesimo treno Rock e presenta una nuova offerta di servizi con più corse in occasione di Lucca Comics


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 26 ottobre 2021, 11:36

Il Tuscany Women Network si riunisce a Lucca

Mercoledì 27 ottobre dalle 19, il gruppo Tuscany Women Network, formato da imprenditrici, professioniste, artigiane e artiste, si riunisce di nuovo dopo quasi due anni dall’ultimo incontro in presenza, presso Villa Agnese Suites a Lucca, Viale A. Marti 177, per un momento di networking e la presentazione delle nuove iniziative.


martedì, 26 ottobre 2021, 10:14

‘Fede e fumetto’: una mostra nel tempio valdese

Torna l'appuntamento con "Fede e Fumetto" nel tempio valdese di Lucca, in via Galli Tassi 50. Come è ormai consuetudine, negli stessi giorni di Lucca Comics & Games, dal 29 ottobre al 1° novembre, il tempio valdese ospita una mostra di fumetti, quest'anno dedicata all'albo "Il Sentiero", graphic novel di...


martedì, 26 ottobre 2021, 08:46

Il cordoglio dell'assessore Ragghianti per la morte di Giovanni Fedeli

"Esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Giovanni Fedeli un vero protagonista del teatro e della cultura lucchese: una cultura intesa come aggregazione. Una passione che si è fatta professionismo per condividere il sapere, l'inclusione, l'educazione all'arte, alla creatività, alla conoscenza di sé e degli altri e alla solidarietà.


lunedì, 25 ottobre 2021, 18:46

Riformisti per Lucca Viva: "Apriamo a Del Ghingaro"

Riformisti per Lucca Viva intervengono nell'agone politico lucchese: Da mesi compaiono segnali sui mass media locali di una possibile discesa in campo, di Giorgio Del Ghingaro, per Sindaco di Lucca, nelle elezioni del 2022. Italia Viva ha valutato interessante la notizia e nel caso fosse vera, la giudica una cosa...


Omnia-Sport


lunedì, 25 ottobre 2021, 17:56

Il fumetto arriva anche al padiglione Bernardini

Mancano pochi giorni alle giornate in presenza a Lucca Comics & Games e in questa edizione i fan del fumetto potranno godere di una importante novità.


lunedì, 25 ottobre 2021, 14:37

Venerdì 27 ottobre nel salone del vescovato alle ore 21: incontro su «La Chiesa italiana verso il Sinodo. Aspetti ecclesiologici e canonici»

Venerdì 27 ottobre alle ore 21 presso il salone del vescovato si terrà un incontro di riflessione sul significato della sinodalità e dei sinodi nella vita della Chiesa: La Chiesa italiana verso il Sinodo. Aspetti ecclesiologici e canonici.


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px