Anno XI

venerdì, 5 marzo 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana

Profughi, doppia manifestazione di protesta con frizioni tra Lega Nord e Fratelli d'Italia

venerdì, 16 settembre 2016, 00:23

di aldo grandi

Sara D'Ambrosio, il sindaco più inutile che Altopascio abbia mai avuto, sotto l'egida protettiva del Pd, incapace di agire da sola e ingenua come un bimbo appena uscito dal ventre materno, accompagnata dal suo vice Toci e da un consigliere comunale di maggioranza, hanno fatto visita, nel pomeriggio, alla casa dove era stata fissata una riunione da Biagini e Guerrieri di Fratelli d'Italia e gli abitanti della frazione di Badia Pozzeveri al confine del territorio di Altopascio e Montecarlo. Il terzetto aveva avuto sentore della riunione e voleva accertarsi che tutto fosse tranquillo. Peccato che, invece, hanno trovato ad attenderli un clima particolarmente ostile. Hanno tentato di spiegare che la decisione di accogliere i clandestini non era stata del sindaco, ma che era stata la pre-fetta ad imporre le quote minacciando, addirittura, in caso contrario, di scortare i migranti di fronte al comune di Altopascio e lasciarli lì.

Nessuno, tra i presenti, ovviamente, ci ha creduto: già nei giorni scorsi, infatti, il sindaco e i suoi collaboratori avevano ricevuto notizia dell'arrivo dei profughi e si erano dati da fare per andare incontro alle esigenze della figlia dell'alchimista.

Ad un certo punto, però, la gente ha cominciato a dimostrarsi insofferente verso i rappresentanti della maggioranza per cui il terzetto ha pensato bene di togliere il disturbo. Ma non è bastato. Quando sono arrivati gli operai della cooperativa Odissea - sempre quella sempre la stessa - con i materassi per gli ospiti della casa individuata e di proprietà di un uomo di Monsummano Terme, sono volate parole grosse tra abitanti e operai e sono dovute intervenire, per sedare gli animi, le forze di polizia.

"Siamo stanchi - ha detto una signora che abita con la famiglia a poche decine di metri dalla villa che ospiterà i primi 15 clandestini - E questi saranno solo i primi di una lunga serie. Noi abitiamo in una zona non facile, e di gente che non fa niente da mattina a sera, che dalla sera al mattino seguente sarà libera di scarrozzarsi dove vuole, non abbiamo bisogno e non la vogliamo. Che la mandino da un'altra parte. Abbiamo paura, molti di noi hanno paura a parlare per timore delle conseguenze, ma è venuto il momento di farci sentire. Se il sindaco vuole i migranti, bene, che li porti a casa sua".

La Lega Nord, prendendo in contropiede Fratelli d'Italia, ha organizzato un corteo per sabato mattina senza avvisare i compagni di cordata cosicché Santi Guerrieri e Biagini, per non passare da fessi, hanno fatto altrettanto e hanno indetto un presidio senza colori partitici, ma all'insegna del tricolore, sempre per sabato, nei pressi della casa adibita a dormitorio per gli ospiti africani e pakistani. Se il centrodestra continuerà con queste idiozie e sciocche rivalità, anche la partita elettorale che si dovrà giocare su Lucca sarà persa in partenza. Maniglia ha giocato, a detta di Santi Guerrieri, sporco, cercando di fregare gli alleati. Avrebbero, cioè, fatto da soli quando c'era l'accordo di muoversi insieme. Ma Maurizio Marchetti e Massimo Mallegni queste cazzate le conoscevano o ne erano all'oscuro?

E' questa l'unità di intenti del centrodestra? Forse sarà il caso che qualcuno si dia una ridimensionatina perché un fenomeno come quello dell'invasione- di milioni di sconosciuti lo si affronta uniti negli intenti, non divisi nel voler essere primedonne. Ad Altopascio questo comportamento suicida ha fatto sì che Fagni perdesse, bontà sua, il comune dopo 20 anni, bella cazzata.

Quindi, l'eventuale candidato a Lucca del centrodestra, prima di accettare l'incarico, farebbe bene ad assicurarsi che le frizioni interne alla parte che dovrebbe appoggiarlo, siano risolte e dissipate. 

Comunque sia una cosa è certa: a Badia Pozzeveri non vedono di buon occhio nemmeno il prefetto pardon la pre-fetta. E come dargli torto? 


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

lamm

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


venerdì, 5 marzo 2021, 11:01

Festa della donna, tutti gli eventi nella Piana

Incontri online, eventi, momenti di approfondimento incentrati sul tema delle donne, tutti nel pieno rispetto delle regole imposte dalla pandemia in corso, che si snodano nel corso dell'intero mese e oltre


venerdì, 5 marzo 2021, 08:21

Scannerini (FI): "Viale Europa, la provincia intervenga"

Così dichiara Matteo Scannerini, consigliere provinciale e capogruppo di Forza Italia a Capannori, in una nota rilasciata alla stampa


giovedì, 4 marzo 2021, 15:00

Altopascio, da lunedì sarà possibile richiedere i buoni alimentari

Ad Altopascio tornano i buoni spesa. Da lunedì 8 marzo, sarà infatti possibile compilare il modulo online sul sito del comune di Altopascio (www.comune.altopascio.lu.it) per poter richiedere nuovamente i buoni spesa alimentari


giovedì, 4 marzo 2021, 14:12

Prevenzione spaccio di droga fuori dalle scuole: controlli della Municipale e videosorveglianza

Prevenire e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti all'esterno degli istituti scolastici del territorio con particolare attenzione agli studenti più grandi maggiormente soggetti a questo tipo di fenomeno


mercoledì, 3 marzo 2021, 15:59

Colpito alla testa da un ramo: si alza Pegaso

Brutto incidente oggi pomeriggio, poco prima delle 15, in via Francesco Banchieri a Capannori. Un uomo, Mirko Donati, stava tagliando un albero nel giardino quando, improvvisamente, un ramo gli è caduto addosso, ferendolo alla testa. Foto di Ciprian Gheorghita


mercoledì, 3 marzo 2021, 15:11

Capannori, attivato servizio rilascio Spid

E' attivo da lunedì il nuovo servizio per il rilascio gratuito dell'identità digitale SPID presso gli sportelli 'LepidaID' attivati dall'amministrazione comunale presso l'Urp centrale di Piazza Aldo Moro e gli 'Sportelli al Cittadino' di Marlia e di San Leonardo in Treponzio