Anno 7°

lunedì, 15 ottobre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana : altopascio

Wwf contro la realizzazione di un capannone nella riserva naturale del lago di Sibolla

giovedì, 17 maggio 2018, 09:49

Il WWF Alta Toscana Onlus ha inviato ieri al sindaco di Altopascio e alla Regione Toscana una lettera con una serie di osservazioni in merito alla variante al Regolamento Urbanistico, che consentirà la costruzione di un capannone alto 23 metri nei pressi della Riserva Naturale del lago di Sibolla. In particolare è stata segnalato il mancato adempimento dell'obbligo di esperire la procedura della "Valutazione di Incidenza", in quanto la variante riguarda un’area adiacente alla Riserva Naturale del Lago di Sibolla, facente parte della Rete Natura 2000 ZSC- ZPS, Zona Umida di importanza internazionale ai sensi della Convenzione Ramsar. 

"La Variante - si legge nel comunicato - si configura impattante per l'altezza del fabbricato, prevista a 23 metri, che si inserisce in un sito di importanza comunitaria, interno ad un area Ramsar “ed è elemento che si stacca per altezza dal contesto circostante caratterizzato da fabbricati di altezza variabile non superiore ai 12 m." Come viene previsto nello stesso Studio per la Valutazione di Incidenza si evidenzia la necessità di una Valutazione appropriata per il motivo sopradetto, visto l'impatto paesaggistico non mitigabile e le problematiche create sulle specie ornitiche, di cui molte migratorie, che si muovono intorno al Lago di Sibolla.

E' del tutto evidente che la variante (e per la precisione le opere del   progetto presentato dalla ditta proponente) determina possibili impatti con riguardo all’habitat specifico del Lago di Sibolla, soprattutto per quanto attiene all’avifauna dell’area protetta, dove vengono segnalate ben 144 specie di uccelli. L’importanza naturalistica dell’area è stata da tempo segnalata, fra l’altro, nel volume Gli Aironi coloniali in Toscana. Andamento, distribuzione e conservazione. Monitoraggio dell’avifauna toscana pubblicato proprio dalla Regione, ed è dovuta alla presenza di una garzaia plurispecifica in cui nidificano circa 500 – 800 coppie di 7 specie di Aironi (Garzetta, Nitticora, Airone guardabuoi, Sgarza ciuffetto, Airone cenerino, Airone rosso e Airone bianco maggiore), cui si è aggiunta recentemente la Spatola, che in Toscana nidifica solo a Sibolla. A tali rilevanti presenze, va aggiunta quella di specie rare e in via di estinzione, come la Salciaiola e il Porciglione fra i nidificanti e il Tarabuso e il Falco sacro fra gli svernanti. L’area, inoltre, svolge un ruolo importante per lo svernamento del Beccaccino e per quello dell’Alzavola.

E' stata segnalata, inoltre, la mancanza di informazione sul procedimento urbanistico, che è iniziato ben prima della determinazione del Comune di Altopascio n. 127 del 26/02/2018, con cui si è aperta la fase delle osservazioni. Non risulta vi sia stata, sin dall'avvio del procedimento e prima della pubblicazione della determinazione n. 127 alcuna informazione, in modo da poter consentire in sede di quella conferenza l'espressione dei diritti ai soggetti di cui all'art. 9 della   l. 241/90. Eppure visto l'oggetto della proposta avanzata la convocazione doveva essere promossa in forma pubblica e/o con adeguata informazione, per garantire la partecipazione a tutti i portatori di interessi diffusi e in special modo di Associazioni o Organizzazioni di difesa dell'ambiente e di tutela della natura e di habitat delle specie protette, quale il WWF.

Pertanto il WWF Alta Toscana onlus, viste le carenze del procedimento, ha richiesto l'annullamento dell'atto con cui è stata approvata la variante".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


scopri la Q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


lunedì, 15 ottobre 2018, 16:40

Simone Tesi (SLC-CGIL): “Papergroup, sbaglia la Uilmcom a fare polemica”

Simone Tesi, SLC-CGIL Lucca, risponde a UILCOM sulla recente polemica Papergroup. “Strana, la polemica sollevata dalla UILCOM, perché è stata fatta semplicemente presente l'inopportunità di venire a quel tavolo portandosi dietro semplici lavoratori, ancorché iscritti – peraltro, la richiesta di incontro l'avevamo fatta solo noi come SLC-CGIL"


lunedì, 15 ottobre 2018, 15:07

13^ giornata nazionale del cane guida, un incontro a Capannori

L'Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti sezione di Lucca invita tutta la cittadinanza a venire martedì 16 ottobre alle 14.30 nella sala giunta di piazza Aldo Moro a Capannori dove, in occasione della XIII Giornata Nazionale del Cane Guida, saranno donati molti libri all'amministrazione comunale, destinati all'allestimento delle biblioteche del “Centro...


lunedì, 15 ottobre 2018, 13:24

"Strade sicure", al via i nuovi lavori di asfaltatura

Prendono il via domani, nell'ambito del progetto 'Strade sicure' messo in campo dall'amministrazione comunale, nuovi lavori di asfaltatura che interesseranno alcune viabilità delle zone nord, centro e sud del territorio


lunedì, 15 ottobre 2018, 13:06

Quarta di campionato: gli amaranto vincono tutto

Non si ferma la parabola ascendente del Tau Calcio Altopascio che nella 4^ di campionato conquista quattro vittorie. Gli Allievi Elite battono l'Aquila Montevarchi, mentre i B si sono imposti sul Maliseti Tobbianese. Vincono anche i Giovanissimi Elite contro lo Zenith Audax e i Giovanissimi B contro i Giovani Granata...


domenica, 14 ottobre 2018, 12:17

Papergroup, UilCom: "Per un pugno di tessere si gioca sulla pelle dei lavoratori"

Rabbia e disappunto per Paolo Venturi del direttivo territoriale di UilCom Toscana Nord settore carta dopo che la Slc Cgil ha deciso di rompere l'unità sindacale invitando il curatore dell'azienda Tissue Tech ad allontanare i rappresentanti della UilCom dall'incontro programmato per parlare del futuro della società


sabato, 13 ottobre 2018, 17:04

Arrivano 2 milioni per il Rio Leccio

Porcari chiede al Governo lo sblocco urgente delle risorse: "Siamo ad un passo da un grande risultato in tema di sicurezza idraulica, che risolve un problema in una zona densamente abitata del paese. Adesso il Governo faccia la sua parte"