Anno 5°

mercoledì, 18 luglio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana : porcari

“Diamoci una mano”: un progetto che unisce cittadini, associazioni e comune

giovedì, 12 luglio 2018, 14:33

di andrea salerno

Un progetto per far capire che non c'è vergogna nell'attraversare un periodo difficile, e che la comunità, attraverso la reciproca collaborazione, può portare a riprendere fiducia in sé stessi e nelle istituzioni.

Grazie ai fondi messi a disposizione dalla fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, ammontanti a 10mila euro, l'assessorato alle politiche sociali del comune di Porcari ha potuto dare avvio al progetto "Diamoci una mano", presentato stamattina presso il comune di Porcari.

“Questa iniziativa, che ho proposto ricalcando il modello di un piano simile già in funzione ad Altopascio, e che avevo in cantiere già da un anno – ha affermato l'assessore Lisa Baiocchi - mira a coinvolgere la popolazione bisognosa nella cura dei beni comuni. Lo scopo è quello di stigmatizzare la fama dell'assessorato alle politiche sociali come un luogo in cui si prova vergogna a recarsi. Quest'ultimo deve diventare, piuttosto, un punto di riferimento per gli abitanti”.

Spesso, infatti, molte persone in difficoltà economiche non richiedono l'aiuto dell'amministrazione, poiché vedono i sussidi erogati come elemosina che intaccano la dignità di chi li riceve. Con “Diamoci una mano”, viceversa, dato che sono previsti dei rimborsi per i cittadini che parteciperanno ai lavori di pubblica utilità, la retribuzione sarà vista come una ricompensa per il servizio svolto, donando alle persone in questione dignità.

“Particolarmente importanti per il funzionamento del progetto – ha continuato Baiocchi – saranno le associazioni che hanno aderito, ovvero il CIF, Legambiente, Croce Verde ed il nucleo protezione civile 'Lucense', facente parte dell'associazione nazionale Carabinieri”.

Queste associazioni, difatti, coordineranno il lavoro dei soggetti che prenderanno parte al progetto. Per di più, come chiarito dall'Assessore, sarà stilata una scheda dei tecnici del territorio che vorranno mettere la propria professionalità al servizio del comune e delle persone in difficoltà.

“Sono molto felice che questo progetto abbia visto la luce – ha esordito il sindaco Leonardo Fornaciari -, poiché era uno dei punti programmatici della campagna elettorale. “Diamoci una mano” tende a rendere il cittadino meno abbiente attivo, restituendogli dignità, anche attraverso una ricompensa”.

I cittadini con determinati requisiti di reddito potranno aderire al progetto, e riceveranno un rimborso spese come ricompensa per il servizio svolto in favore della collettività. Tale compenso varierà in base all'impegno preso e comunque, per garantire il maggior coinvolgimento possibile per ogni soggetto, sono previste delle rotazioni. I lavori, infine, potranno essere svolti dalle persone a seconda delle varie capacità.

Da ultimo, hanno preso la parola Giordano Del Chiaro di Legambiente Capannori, Angela Matteoni del CIF e Giuseppe Baglieri del nucleo di protezione civile Lucense. Essi si sono detti onorati di poter partecipare ad un progetto che ha valore sociale e attribuisce fierezza a chi ne prenderà parte.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


caffe_monica


martedì, 17 luglio 2018, 20:46

FdI Capannori: "Nuova sede per il centro islamico, si interpellino i cittadini"

Il circolo Fratelli d'Italia Capannori interviene dopo la notizia della nuova trattativa che vedrebbe coinvolta l'associazione culturale islamica di Capannori, alla ricerca di un luogo dove spostare la propria 'sede'


martedì, 17 luglio 2018, 14:11

Un tuffo nel medioevo, nella musica e nel teatro: ecco la terza settimana del Luglio altopascese

Grande attesa soprattutto per sabato e domenica (21 e 22 luglio), quando il centro di Altopascio sarà animato dalle rievocazioni di "Altopascio Medievale", mentre a Badia Pozzeveri per la prima volta uno spettacolo teatrale sarà portato in scena proprio all'interno degli scavi archeologici dell'antica abbazia


martedì, 17 luglio 2018, 12:39

Al via la rassegna "L'altro scrigno di Pandora - Cose belle a Capannori"

Il parco pubblico "Pandora" a Segromigno in Monte, vera oasi di bellezza grazie alla sua originale architettura verde a costituita da archi in salice vivo, diventerà per dieci giorni lo scenario di una serie di iniziative culturali che vanno sotto il nome "L'altro scrigno di Pandora-cose belle a Capannori"


lunedì, 16 luglio 2018, 13:47

Partiti i lavori per riqualificare l'area dell'ex casello autostradale di Carraia

L'ex casello autostradale di Carraia entro l'autunno diventerà uno spazio pubblico a disposizione dei cittadini, circondato da un ampio parco verde, con un nuovo sagrato davanti alla chiesa e il parcheggio già realizzato. Ad annunciarlo è il sindaco di Capannori Luca Menesini


lunedì, 16 luglio 2018, 10:02

Ad Altopascio un incontro pubblico per difendersi dalle truffe dei falsi addetti dell’acquedotto

Si terrà alla Sala dei Granai mercoledì 18 luglio. Sostegno all’iniziativa da parte dei sindacati pensionati. Interverranno l’amministrazione comunale e le forze dell’ordine


domenica, 15 luglio 2018, 11:46

Ad Altopascio si ride con Paolo Hendel e tanti altri artisti toscani

Teatro comico a trecento sessanta gradi per il festival teatral - gastronomico “Utopia del Buongusto”. Lunedì 16 luglio alle 21,30 in Piazza Ricasoli ad Altopascio (Lucca) va in scena lo spettacolo “Toscanacci: risate ed altri anticorpi”.