Anno 7°

mercoledì, 12 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana

Assi viari, per Forza Italia Menesini deve lasciare il PD

giovedì, 9 agosto 2018, 17:15

Il direttivo comunale e il gruppo consiliare di Forza Italia Capannori interviene sulle polemiche di questi giorni, a proposito degli assi viari. Gli esponenti azzurri sfidano il sindaco Menesini a lasciare il PD dopo gli attacchi che ha rivolto al proprio partito.

"Dopo anni di annunci, ritardi e slittamenti si svolge una riunione tecnica alla quale partecipano: l'assessore regionale Ceccarelli (Pd), il sindaco di Lucca Tambellini (Pd), il consigliere regionale
Baccelli (Pd) e gli assessori di Lucca Bove e Mannini (entrambi Pd) - esordisce il comunicato stampa di Forza Italia -. All'ordine del giorno il cronoprogramma per l'apertura dei cantieri del nuovo sistema tangenziale. Finalmente verrebbe da dire; peccato che all'incontro non abbia partecipato il sindaco di Capannori e presidente della provincia Luca
Menesini (Pd), e che gran parte del nuovo tracciato insista proprio sul suo territorio, quello capannorese".
"Uno sgarbo istituzionale inaudito - attacca Forza Italia - non solo nel metodo ma anche nel merito, visto che Menesini chiede da anni 4 , modifiche al progetto importanti e su cui anche noi eravamo sostanzialmente d'accordo. Uno sgarbo che mette a rischio la realizzazione del progetto e la  sua
sostenibilità ambientale  e sociale. Il mistero si infittisce se si pensa che il grande escluso e sconfitto
da questo accordo è stato uno dei più grandi sostenitori delle campagne elettorali di Tambellini al comune di Lucca e di Baccelli in parlamento. Ricordiamo inoltre che Bove, fino a pochi mesi fa, era suo assessore nel nostro comune".

"Dopo tale episodio - prosegue la nota -, il sindaco  tenta maldestramente di fare "chiarezza" con una serie di dichiarazioni in cui denuncia che una parte
del Pd (quella da lui sostenuta e per cui ha fatto campagna elettorale) che non vuole ascoltare i territori e che per questo lo avrebbe escluso dall'incontro. Tuoni e fulmini contro il suo partito, o meglio contro la sua parte migliore che nel frattempo è diventata la peggiore. Conclude poi con
una pessima frase : "per andare avanti dovranno asfaltarmi". Evidentemente un refuso della sua appartenenza renziana".

"Adesso più che mai c'è da essere preoccupati per lo sviluppo di Capannori - accusano gli azzurri - chiuso in una morsa di beghe interne, di sgarbi, di reazioni
scomposte e scontri all'interno del Pd. Una parte dello stesso che vorrebbe andare avanti senza ascoltare i territori ed il sindaco del secondo comune della piana che minaccia, con aria di ripicca, di mettersi davanti alle ruspe. Nel frattempo i cittadini continuano ad
aspettare che qualcosa si muova senza sapere cosa accadrà. La situazione ormai assume i caratteri della gravità e dell'urgenza e Menesini non può cavarsela scaricando la colpa sul partito di cui fa parte. Serve un assunzione di responsabilità e un atto di coraggio che faccia finalmente chiarezza e che liberi il territorio dalla morsa imposta dal Partito Democratico".

"Se davvero le sue parole sono sincere e le sue idee diverse dalla linea del partito, non vi è altra soluzione che restituire la tessera e fare le proprie battaglie da sindaco libero. Diversamente saremmo costretti a constatare che le promesse erano solo prese in giro , che i cittadini capannoresi sono stati deliberatamente
ingannati e che tutto all'interno del Pd fosse già deciso. In tal caso sarebbe lo stesso sindaco a dover dare le dimissioni. Perciò  riferisca al più presto in consiglio comunale e chiarisca la sua posizione in
merito. Noi continueremo ad impegnarci affinché Capannori abbia una nuova viabilità, sostenibile con il suo territorio" conclude la nota.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


scopri la Q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


mercoledì, 12 dicembre 2018, 15:15

Tenta di rubare la merce in un supermercato: arrestato 40enne

Si tratta di un 40enne di Monza, residente a Capannori, che è stato sorpreso all’interno di un noto supermercato di Lucca mentre tentava di rubare della merce. L’uomo, con numerosi precedenti, anche specifici, già raggiunto da avviso orale del questore, è stato arrestato e, giudicato per direttissima, è stato sottoposto...


mercoledì, 12 dicembre 2018, 14:46

Sabato sciopero del personale CTT Nord

Le organizzazioni sindacali FILT/Cgil-Uil/Trasporti-Faisa/Cisal, hanno proclamato lo sciopero per il giorno sabato 15 dicembre e ne hanno comunicato le modalità di adesione per il personale dipendente della società CTT Nord Srl della provincia di Lucca, società che insieme a COPIT SpA e Trasporti Toscani Srl forma la Società BluBus che...


mercoledì, 12 dicembre 2018, 13:20

Inaugurata a Capannori la mostra "Era l'autunno del 1968"

E' dedicata all'esplosione del movimento studentesco in provincia di Lucca la mostra fotografica "Era l'autunno del 1968" inaugurata stamani nel palazzo comunale di Capannori


mercoledì, 12 dicembre 2018, 13:08

"Natale è festa a Capannori", tanti appuntamenti per le festività

Quest'anno a Capannori il periodo delle festività natalizie è più che mai ricco di iniziative. Gli appuntamenti, promossi dall'amministrazione comunale assieme alle associazioni del territorio sono stati raccolti dal comune nel calendario unico degli eventi "Natale è festa a Capannori"


mercoledì, 12 dicembre 2018, 11:03

Una banda di Babbi Natale in... bicicletta

Sabato 15 dicembre, come ormai da qualche anno, il team porcarese di MTB abbandonerà per un pomeriggio le avventure nei luoghi più sperduti del nostro paese per dedicarsi ai più piccoli


martedì, 11 dicembre 2018, 15:46

Legalità, sicurezza e qualità del lavoro negli appalti al centro del protocollo d’intesa fra comune e sindacati

Migliorare la qualità dei servizi pubblici erogati, garantire l’occupazione, i diritti e le tutele delle lavoratrici e dei lavoratori, favorire la trasparenza nelle procedure di gara e rafforzare il contrasto ai fenomeni di illegalità e concorrenza sleale a salvaguardia delle imprese che operano nel rispetto dei contratti nazionali e delle...