Anno 7°

mercoledì, 23 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana

Chiude il monastero delle carmelitane scalze a San Colombano

giovedì, 8 novembre 2018, 16:10

di Eliseo Biancalana

Il calo delle vocazioni religiose colpisce la diocesi di Lucca, portando alla soppressione di storiche realtà religiose. Con un messaggio pubblicato sul settimanale Lucca 7, le sorelle carmelitane scalze di San Colombano (Capannori) annunciano "con grande sofferenza" la chiusura del loro monastero. Le monache saranno quindi trasferite, mentre sembra che la villa sarà utilizzata per un'iniziativa di carattere sociale. 

La soppressione del monastero segue di pochi mesi l'emanazione del documento "Cor Orans", la nuova istruzione sulla vita contemplativa redatta dal Vaticano. In base alla nuova disciplina, se il numero di claustrali si riduce a 5, il monastero perde il diritto a eleggere una propria superiora. Se poi si trova in una situazione di crisi irreversibile, può pure essere soppresso. Al momento, nel monastero di San Colombano sono rimaste solo 3 monache, non più giovanissime. 

Le origini della comunità monastica risalgono addirittura al 1588 a Camaiore. Nel 1634, a seguito di una bolla di papa Urbano VIII, la congregazione fu eretta in monastero. Dopo alterne vicende storiche (che videro tra l'altro il monastero soppresso per ben due volte, nel 1806 per le leggi napoleoniche e poi nel 1866 dal nuovo governo dell'Italia unita), nel 1955 le monache dovettero lasciare la sede di Camaiore (a causa dei danni subiti dall'edificio durante la prima Guerra Mondiale e per la precarietà delle sue fondamenta) e si spostarono alla villa Trombi a San Colombano. 

Domenica 11 novembre, alle ore 15.30, l'arcivescovo Italo Castellani celebrerà la messa per la chiusura ufficiale.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


martedì, 22 gennaio 2019, 20:41

D'Ambrosio all'opposizione: "Celtex, avanti tutta. Fatevene una ragione"

Il sindaco di Altopascio esce allo scoperto e smentisce le voci circolate ieri sera a seguito del consiglio comunale annullato: "La maggioranza è solida e lo dimostrerà, nessuna crisi"


martedì, 22 gennaio 2019, 17:48

Percorsi pedonali a Porcari

Una serie di percorsi pedonali dove fare una bella passeggiata all'aria aperta, per tenersi in forma, socializzare con altre persone e conoscere meglio le bellezze del territorio in cui viviamo. Il primo è già pronto, gli altri saranno completati a breve in modo da essere percorsi singolarmente o con gite organizzate.


martedì, 22 gennaio 2019, 16:42

"Insieme per Altopascio": "La maggioranza che sostiene la D’Ambrosio è andata in frantumi"

Il gruppo "Insieme per Altopascio" interviene in merito al consiglio comunale che si è tenuto ieri sera ad Altopascio


martedì, 22 gennaio 2019, 16:14

La ditta non riprende a lavorare sul cantiere della ciclabile della Francigena: il comune avvierà le procedure per la rescissione del contratto

L'amministrazione Menesini conferma che saranno immediatamente avviate le procedure per la rescissione del contratto nei confronti della ditta esecutrice dei lavori della pista ciclabile della Francigena ad Antraccoli, nel territorio comunale di Lucca


martedì, 22 gennaio 2019, 15:02

Sabato un incontro sull'invecchiamento attivo e le strategie del sistema sanitario

"Invecchiamento attivo - Le strategie del Sistema Sanitario Toscano" è il titolo del convegno in programma sabato 26 gennaio 2019 a partire dalle ore 8.30 nell’auditorium del Centro Sanitario di Capannori, in piazza Aldo Moro


martedì, 22 gennaio 2019, 14:56

Biblioteca comunale, raddoppiate le presenze in un anno. Confermata la gestione per il bienno 2019-20

Raddoppiate in un anno le presenze presso la Biblioteca Comunale di Carlo Cassola di Montecarlo. Questo il dato tecnico più significativo emerso dal rendiconto della gestione della struttura comunale affidata dall'amministrazione comunale alla cooperativa Artarte anche per il prossimo biennio 2019-20