Anno 7°

sabato, 14 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana

Caruso (Lega): “A Capannori la sinistra è affetta da bulimia di potere”

domenica, 16 giugno 2019, 15:12

Il consigliere comunale della Lega Domenico Caruso interviene dopo il consiglio comunale di insediamento svoltosi ieri a Capannori.

"Il primo consiglio - esordisce - è stato particolarmente significativo per comprendere il modus operandi al quale sindaco e maggioranza intendono attenersi nei rapporti con l’opposizione.

Hanno fatto tutto il sindaco e la sua maggioranza: hanno scelto il presidente del consiglio comunale senza interpellare preventivamente l’opposizione per correttezza istituzionale; hanno impedito l’elezione del candidato alla vicepresidenza del consiglio comunale indicato dall’opposizione; hanno eletto vicepresidente dell’assise comunale lo scrivente il quale ha immediatamente rinunciato alla carica trattandosi di graziosa concessione della maggioranza non richiesta e, pertanto, politicamente irricevibile.

Su questo punto - afferma il consigliere leghista - è bene precisare che non essendo stata votata l’immediata esecutività della votazione essa non ha prodotto alcun effetto giuridico per cui appare più corretto parlare di rinuncia all’incarico che in quanto tale è ontologicamente diversa dalla fattispecie delle dimissioni dal munus pubblico di consigliere comunale così come disciplinate dall’art. 38 del TUEL.

Ne consegue che il consiglio comunale non ha ottemperato al dettato di cui agli artt. 15 dello Statuto e 6 del regolamento del consiglio comunale a mente dei quali nella prima seduta si procede all’elezione del presidente e del vicepresidente. Nel nostro caso l’elezione del Vicepresidente è formalmente avvenuta ma è risultata essere giuridicamente inefficace e, pertanto, la carica è da considerare vacante.

In tal modo si è contravvenuto a quanto disposto dallo statuto e dal regolamento del consiglio comunale che impongono l’attribuzione delle due cariche nella prima seduta.

Ho subito posto una eccezione sull’interpretazione delle norme in questione ma il sindaco ha ordinato perentoriamente la trattazione degli altri argomenti all’ordine del giorno esautorando di fatto le prerogative del presidente dell’assise.

E qui - incalza il consigliere Caruso - si pone una questione politica di assoluto rilievo in quanto nell’impianto normativo del TUEL il Presidente del consiglio comunale svolge il ruolo di garante del corretto funzionamento dell’organo collegiale presieduto facendo rispettare le norme di legge e quelle statutarie e regolamentari in modo tale che la maggioranza non prevarichi le ragioni della minoranza.

Il ruolo del presidente del consiglio comunale per principio è super partes non subordinato al Sindaco il quale, anzi, deve rispettare le prerogative del consiglio comunale organo sovrano essendo stato collocato al primo posto degli organi di governo locale dall’art. 36 del TUEL.

Occorre mettere mano alle norme dello Statuto e del Regolamento che disciplinano l’elezione e la cessazione dalla carica del presidente del consiglio comunale poiché, in linea generale, appare difficile ravvisare i requisiti di terzietà, autonomia, indipendenza in un presidente espresso dalla sola maggioranza e la cui preoccupazione potrebbe essere quella di evitare conflitti con il primo cittadino considerata anche la metà più uno dei voti dei componenti dell’assemblea cittadina sufficiente per disporre la revoca quasi “ad nutum” del Presidente eventualmente non più gradito al sindaco ed alla sua maggioranza e la mancanza di espressa e tassativa indicazione dei motivi di revoca. 

Appare del tutto evidente che eleggere alla prima votazione un Presidente senza una maggioranza qualificata non rappresenta certo un successo politico.

Sarà compito dell’opposizione - conclude Caruso - vigilare affinchè il consiglio comunale mantenga intatte le proprie prerogative e non sia retrocesso al rango di mero organo chiamato a ratificare decisioni prese altrove".

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


brico


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


sabato, 14 dicembre 2019, 21:55

Da Villa Basilica, a soli 9 anni vince la sezione poesia giovani di Firenze capitale d'Europa

Brian Adami (2010) della scuola primaria di Villa Basilica è il vincitore della XXII^ edizione di Firenze Capitale d'Europa sezione giovani al quale possono partecipare poeti fino al diciottesimo anno di età


sabato, 14 dicembre 2019, 19:07

Al teatro dei Rasscurati va in scena 'Tosca'

Domenica 15 dicembre, dalle ore 16, al Teatro dei Rassicurati di Montecarlo si terrà la sesta giornata dell’XI^ edizione del Festival Nazionale Città di Montecarlo


sabato, 14 dicembre 2019, 19:06

"Nuovo venerdi di passione per gli altopascesi. Piogge e allagamenti: l'amministrazione è irreperibile!"

Francesco Fagni e Simone Marconi del Gruppo Lega Altopascio attaccano il sindaco e la giunta per i disagi causati dalle forti piogge degli ultimi giorni


sabato, 14 dicembre 2019, 15:52

Riqualificazione di Capannori, via libera dal consiglio comunale

Complessivamente saranno investiti oltre 9 milioni di euro. L'assessore Del Carlo: "Progetto dalla valenza storica, perché vogliamo creare un centro urbano che faccia da traino all'identità territoriale di Capannori e che sia generatore di processi economici innovativi"


sabato, 14 dicembre 2019, 15:50

Evasione fiscale, nel 2019 recuperato un milione di euro di Imu non versata

Segnalati anche 41 casi all'Agenzia delle Entrate come piscine, case divenute signorili ed edifici fantasma. L'assessore Carmassi: "Pagare le tasse non solo è un dovere, ma è anche una questione di rispetto nei confronti di tutti coloro che, a prescindere dalla loro condizione economica, lo fanno"


sabato, 14 dicembre 2019, 15:14

Sono 15 gli studenti più bravi di Altopascio: premiati in Comune

Sono quindici e sono gli studenti più meritevoli di Altopascio, che hanno terminato la scuola media (anno scolastico 2018/2019) riportando le votazioni di 10 e 9