Anno 7°

sabato, 14 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana : capannori

Dacia Maraini per il finale di ‘Capannori incontra autori 2019’

lunedì, 10 giugno 2019, 17:57

Un’intervista a tutto tondo con una delle figure intellettuali femminili più importanti e interessanti del nostro tempo a partire dal suo ultimo libri edito da Rizzoli,  ‘Corpo felice’. ‘Capannori Incontra Autori 2019’, la rassegna promossa dal Comune di Capannori e organizzata dall’Associazione e Blog Magazine L’Ordinario, sceglie Dacia Maraini per il gran finale di martedì 11 giugno alle 21.00 al Teatro Artè di Capannori. Sul palco con lei la nota giornalista, direttore di Acqua&Sapone, e scrittrice, Angela Iantosca, da anni impegnata sui temi della ‘Ndrangheta, delle tossicodipendenze e dei giovani. L’evento è a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Scrittrice, poetessa, saggista, drammaturga e sceneggiatrice italiana ma soprattutto grande donna di cultura e acuta narratrice dei tempi e dei sentimenti umani, Dacia Maraini ha scritto moltissimi libri vincendo anche il Premio Campiello con Lunga vita di Marianna Ucrìa e il Premio Strega con Buio. Da molti suoi lavori sono stati tratti film e spettacoli teatrali.

I grandi temi sociali, la vita delle donne, la violenza, i problemi dell’infanzia, sono spesso al centro delle sue opere che, in alcuni casi, raccontano anche episodi della sua incredibile vita, già tale a partire dalla prima infanzia. Nata a Fiesole, la madre Topazia appartiene ad un’antica famiglia siciliana, gli Alliata di Salaparuta, mentre il padre, Fosco Maraini, per metà inglese e per metà fiorentino, è un grande etnologo ed è autore di numerosi libri sul Tibet e sull’Estremo Oriente. Proprio per portare avanti uno studio, il padre si trasferisce nel ‘38 con la famiglia in Giappone. Nel ‘43 il governo giapponese, in base al patto d’alleanza che ha stipulato con Italia e Germania, chiede ai coniugi Maraini di firmare l’adesione alla Repubblica di Salò. Poiché i due rifiutano, vengono internati insieme alle tre figlie in un campo di concentramento a Tokyo. Lì patiscono due anni di estrema fame e vengono liberati, soltanto a guerra finita, dagli americani. Nella sua collezione di poesie Mangiami pure, del 1978, Dacia Maraini racconterà delle atroci privazioni e sofferenze di quegli anni.

Per Rizzoli è appena uscito Corpo felice, dove racconta il suo bambino mai nato. A più di quarant’anni dai versi che hanno disegnato i contorni di un cambiamento possibile –“Libere infine di essere noi / intere, forti, sicure, donne senza paura” – Dacia Maraini riavvolge il filo di una storia tempestosa, quella al femminile, attraverso le parole di una madre a un figlio perduto, il suo, che cammina verso la maturità pur abitando solo nei ricordi. È così che l’immaginazione si fa più vera della realtà, come accade per tutte le donne che popolano i suoi libri – Marianna, Colomba, Isolina, Teresa – e sono arrivate al pubblico con le loro voci e i loro corpi. Corpi che non hanno mai smesso di cercare la propria via per la felicità, pieni di vita o disperati per la sua assenza, amati o violati, santificati o temuti, quasi sempre dagli altri, gli uomini. Ed è proprio a loro che parlano queste pagine. Agli occhi di un bambino maschio non ancora uomo. Per ricordare a lui e a tutti, sul filo sottile ma resistente della memoria, che solo quando l’amore arriva a illuminare le nostre vite, quello tra i sessi non sarà più uno scontro ma l’incontro capace di cambiare le regole del gioco. A partire da questo ultimo lavoro, a Capannori un omaggio alla vita e alle opere di una grande donna dei nostri tempi.

 

Per informazioni:

Polo culturale Artemisia

tel. 0583 936427

e-mail: artemisia@comune.capannori.lu.it


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


brico


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


venerdì, 13 dicembre 2019, 19:07

E' in uscita il libro "Il Mondo di Mezzo"

E' in uscita il libro "Il Mondo di Mezzo", un fantasy a carattere educativo adatto a ragazzi ed adulti. L'evento avrà luogo presso la sala "i Diavoletti" in Via Stradone per Camigliano, 302 a Capannori


venerdì, 13 dicembre 2019, 16:25

La Polisportiva Capannori ancora a punteggio pieno nel campionato Uisp di pallavolo

Continua la marcia al vertice della Polisportiva Capannori nel campionato Uisp femminile di Pallavolo. Le biancorosse di coach Donatelli stavolta espugnano per 0-3 Ponte a Cappiano (13-25, 17-25, 10-25) in un incontro dominato dall'inizio in tutti i fondamentali e fornendo ancora una volta una grande prestazione corale


venerdì, 13 dicembre 2019, 12:20

Altopascio è Natale: tanti eventi a ingresso gratuito in piazza. Novità di quest'anno: il Villaggio di Babbo Natale e della Befana

Musica, tanti laboratori per i più piccoli e soprattutto un meraviglioso Villaggio di Babbo Natale e della Befana, che ogni week-end accoglierà i bambini di tutte le età per vivere da vicino l'emozione del periodo più magico dell'anno con laboratori, animazioni, giochi e cose buone da mangiare


giovedì, 12 dicembre 2019, 22:46

La statua della Madonna in via Leonardo Da Vinci torna all'antico splendore

La grande statua in marmo della Madonna posta nel parco pubblico di Via Leonardo da Vinci a Porcari è tornata all'antico splendore


giovedì, 12 dicembre 2019, 13:39

Quasi un milione di euro per la realizzazione di nuove asfaltature

L'amministrazione Menesini nel 2020 investirà circa 1 milione di euro per la realizzazione di lavori di asfaltatura sulla viabilità comunale


giovedì, 12 dicembre 2019, 13:11

Arrivano le borracce plastic free nelle scuole di Altopascio

Acqua di rubinetto nelle mense al posto di quella in bottiglia. Coinvolti quasi 1000 studenti. Comune, scuola e Acque insieme per l'ambiente