Anno 7°

domenica, 15 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana

Ricordati i martiri lunatesi a 75 anni dell'arresto da parte dei soldati tedeschi

venerdì, 16 agosto 2019, 12:23

Settantacinque anni fa, il 16 agosto 1944, alcuni cittadini di Lunata organizzatori di un gruppo di resistenza, fra cui il parroco don Angelo Unti e il vice parroco don Giorgio Bigongiari, furono arrestati dai nazisti e successivamente uccisi. Proprio in memoria dei "Martiri Lunatesi" stamani (venerdì) l'amministrazione Menesini ha deposto una corona al monumento che si trova nel piazzale della chiesa del paese. Erano presenti la consigliera comunale Silvana Pisani, il parroco don Franco Cerri, la presidente dei donatori di sangue Fratres di Lunata, Lara Pacini, rappresentanti del gruppo di Capannori dell'Associazione nazionale alpini e cittadini. 

"Una drammatica pagina nella storia di Lunata e di tutto il territorio – commenta la consigliera Pisani -. Settantacinque anni fa la barbarie nazista si manifestò con tutto il proprio orrore, strappando la vita a uomini che erano impegnati a lottare per affermare i valori della democrazia. Come amministrazione comunale siamo da tempo impegnati a mantenerne viva la memoria affinché vicende come questa non si ripetano mai più. Un obiettivo, il nostro, che portiamo avanti grazie al progetto 'Via della Memoria' rivolto a tutta la popolazione e in particolar modo agli studenti. È infatti fondamentale il coinvolgimento delle nuove generazioni. Visto il particolare anniversario l'amministrazione comunale sta inoltre lavorando a un evento pubblico, in programma nella prima quindicina del mese di settembre, per ricordare tutti i Martiri Lunatesi".

La mattina del 16 agosto 1944 i soldati tedeschi arrestarono il parroco di Lunata, don Angelo Unti, il vice parroco don Giorgio Bigongiari e altri giovani nove paesani. I lunatesi furono condotti a Nozzano Castello e rinchiusi nella scuola elementare, trasformata in carcere dagli uomini della 16° Divisione "Reichsführer-SS", la stessa responsabile quattro giorni prima della strage di Sant'Anna di Stazzema. Nei giorni seguenti altri tre uomini e una donna di Lunata furono condotti a Nozzano. I lunatesi furono sottoposti a interrogatori e torture poi il 29 agosto dieci di loro furono portati e fucilati a Filettole, mentre altri furono trasferiti a Lucca e poi nel carcere del Castello Malaspina a Massa, dove il 10 settembre, nel corso della strage delle Fosse del Frigido venne ucciso don Giorgio Bigongiari. Solo tre dei lunatesi rastrellati riuscirono a salvarsi. In memoria dei "Martiri Lunatesi" sul piazzale della chiesa si trova un monumento con questa epigrafe: "Vittime dell'odio, essi invocano amore. Travolti dal turbine della guerra, essi chiedono pace".


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


brico


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


sabato, 14 dicembre 2019, 21:55

Da Villa Basilica, a soli 9 anni vince la sezione poesia giovani di Firenze capitale d'Europa

Brian Adami (2010) della scuola primaria di Villa Basilica è il vincitore della XXII^ edizione di Firenze Capitale d'Europa sezione giovani al quale possono partecipare poeti fino al diciottesimo anno di età


sabato, 14 dicembre 2019, 19:07

Al teatro dei Rasscurati va in scena 'Tosca'

Domenica 15 dicembre, dalle ore 16, al Teatro dei Rassicurati di Montecarlo si terrà la sesta giornata dell’XI^ edizione del Festival Nazionale Città di Montecarlo


sabato, 14 dicembre 2019, 19:06

"Nuovo venerdi di passione per gli altopascesi. Piogge e allagamenti: l'amministrazione è irreperibile!"

Francesco Fagni e Simone Marconi del Gruppo Lega Altopascio attaccano il sindaco e la giunta per i disagi causati dalle forti piogge degli ultimi giorni


sabato, 14 dicembre 2019, 15:52

Riqualificazione di Capannori, via libera dal consiglio comunale

Complessivamente saranno investiti oltre 9 milioni di euro. L'assessore Del Carlo: "Progetto dalla valenza storica, perché vogliamo creare un centro urbano che faccia da traino all'identità territoriale di Capannori e che sia generatore di processi economici innovativi"


sabato, 14 dicembre 2019, 15:50

Evasione fiscale, nel 2019 recuperato un milione di euro di Imu non versata

Segnalati anche 41 casi all'Agenzia delle Entrate come piscine, case divenute signorili ed edifici fantasma. L'assessore Carmassi: "Pagare le tasse non solo è un dovere, ma è anche una questione di rispetto nei confronti di tutti coloro che, a prescindere dalla loro condizione economica, lo fanno"


sabato, 14 dicembre 2019, 15:14

Sono 15 gli studenti più bravi di Altopascio: premiati in Comune

Sono quindici e sono gli studenti più meritevoli di Altopascio, che hanno terminato la scuola media (anno scolastico 2018/2019) riportando le votazioni di 10 e 9