Anno 7°

mercoledì, 8 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana

Porcari, vertice in prefettura sulla sicurezza: i reati sono in calo

venerdì, 24 gennaio 2020, 11:10

Si rafforza il coordinamento operativo tra le forze dell'ordine e la polizia municipale di Porcari che, a breve, potenzierà la propria presenza in orari sensibili per la sicurezza dei cittadini. Un sistema collaudato, che in tre anni ha contribuito ad abbattere del 36 per cento –  lo dicono i dati ufficiali –  il numero di reati commessi sul territorio comunale: 232 quelli registrati nel 2017, 181 quelli del 2018 e, infine, 149 quelli del 2019. Di questi, circa la metà sono stati i furti: 135 nel 2017, 106 nel 2018 e 86 nel 2019. 

È quanto emerso dal summit che si è tenuto mercoledì (22 gennaio) tra il sindaco Leonardo Fornaciari, il prefetto di Lucca Francesco Esposito e i vertici delle forze dell'ordine e della polizia municipale dopo l'aggressione subita sabato scorso (18 gennaio) dalla titolare di un negozio di alimentari sulla via Romana ovest. 

Un'occasione in cui è stata evidenziata l'efficacia del percorso intrapreso: "I dati sui quali ci siamo confrontati – ha osservato Leonardo Fornaciari – ci dicono che la direzione è giusta. Tuttavia non intendiamo abbassare la guardia, tanto più all'indomani di episodi gravi come quello vissuto da Piera, la titolare di Antichi sapori. L'aumento della video sorveglianza, passando da 16 a 32 telecamere, è un'azione concreta mirata a scoraggiare comportamenti illeciti e dannosi. Quindi, rimane alto il nostro impegno per migliorare concretamente la percezione di sicurezza a Porcari: le istituzioni ci sono e continueranno a lavorare per prevenire i comportamenti che minano la serenità dei cittadini. Un percorso in cui tutti possiamo fare la nostra parte vivendo di più i luoghi del tempo libero e del commercio".


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


martedì, 7 luglio 2020, 17:09

5G ad Altopascio? Il sindaco D'Ambrosio dice no

Sperimentazione/attivazione della tecnologia 5G sul territorio di Altopascio: il sindaco Sara D'Ambrosio dice no. È stata infatti firmata oggi, dal sindaco, l'ordinanza di sospensione precauzionale della sperimentazione e/o attivazione della tecnologia 5G sul territorio comunale


martedì, 7 luglio 2020, 15:10

A Livorno l'impianto per il trattamento dei rifiuti organici: c'è accordo

Storico accordo tra il Comune di Capannori e il Comune di Livorno a favore dell’ambiente e per la progressiva riduzione delle tariffe ai cittadini


martedì, 7 luglio 2020, 14:47

Cooperative di comunità: il progetto "Conserve" ha ottenuto un finanziamento di 40 mila euro dalla Regione

Il progetto 'Conserve: alimentare comunità recuperando risorse' sarà finanziato con 40 mila euro dalla Regione Toscana essendo entrato a far parte delle ''Cooperative di Comunità' che hanno tra i loro obiettivi la creazione di sviluppo grazie a microeconomie


martedì, 7 luglio 2020, 14:40

Tau Eccellenza: ufficializzati due nuovi acquisti, gli ex Cuoiopelli Mancini e Niccolai

Due nuovi arrivi in casa Tau Calcio e portano il nome di Marco Niccolai e Leonardo Mancini, che entrano di diritto nella nuova formazione amaranto impegnata nel campionato di Eccellenza, dopo la scorsa stagione passata nelle fila della Cuoiopelli


lunedì, 6 luglio 2020, 16:57

Incidente sul lavoro alla Toscotec

Brutto infortunio sul lavoro questo pomeriggio all'interno della Toscotec, in via del Fanuccio a Marlia. Un operaio ha subìto un forte trauma facciale


lunedì, 6 luglio 2020, 16:51

Si torna a studiare in Biblioteca: riaprono le aule studio su prenotazione

Riparte a pieno regime, e in sicurezza, la Biblioteca comunale "A. Carrara" di Altopascio. Per utilizzare le postazioni di studio individuale o con il pc è necessario prenotarsi, così da evitare la presenza di troppe persone in contemporanea negli spazi della biblioteca