Anno 7°

giovedì, 1 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana

Riparte il baratto sociale di Altopascio

martedì, 21 luglio 2020, 18:58

Un baratto sociale tutto al femminile quest'anno, con un gruppo di donne altopascesi impegnate nella cura e nel decoro del paese e delle frazioni fino alla fine dell'anno, a fronte di un contributo economico ricevuto da parte dell'amministrazione comunale. Riparte per il quarto anno consecutivo il progetto di baratto sociale, ideato dall'amministrazione D'Ambrosio per sostenere le persone in difficoltà economica con aiuti diretti, da restituire alla collettività sotto forma di lavori socialmente utili e di pubblica utilità.  

Ogni partecipante al baratto sociale percepisce 2000 euro di contributo (contro i 1000 degli anni passati), ricavati dal fondo anticrisi, la misura del Comune di Altopascio che permette ai disoccupati, ai pensionati o alle giovani coppie con un determinato Isee di ricevere sostegni economici a fondo perduto.

«Il fondo anticrisi funziona ancora di più e ancora meglio da quando abbiamo istituito il baratto sociale, perché alla base non deve esserci solo il supporto immediato, ma soprattutto il varare politiche e iniziative in grado di offrire alle persone in difficoltà una nuova possibilità di inserimento sociale e lavorativo – spiegano il sindaco Sara D'Ambrosio e l'assessore al sociale, Ilaria Sorini –. Non è una mera assistenza quella che vogliamo garantire, ma un supporto concreto affinché le persone possano reinserirsi nel mondo del lavoro. Più che un sussidio a fronte di una condizione svantaggiata, noi crediamo nella retribuzione a fronte di un lavoro svolto: il progetto di baratto sociale ha proprio questo merito, ovvero dare un contributo economico a fronte di un'attività socialmente utile svolta a vantaggio di tutta la collettività. Una prassi che ad Altopascio va avanti dal 2017, ben prima dell'introduzione del reddito di cittadinanza in Italia. Anche quest'ultimo dovrebbe essere affiancato dalla possibilità di reinserire socialmente le persone che percepiscono il reddito, attraverso interventi e progetti di pubblica utilità: attualmente però questa cosa non accade. Noi lo facciamo, con le risorse comunali, da circa quattro anni e i risultati sono sotto gli occhi di tutti: in questo modo, infatti, non solo teniamo più pulito il nostro paese, ma diamo la possibilità a chi ha perso il lavoro di ricostruire relazioni, di uscire dall'isolamento, di ricreare legami e opportunità».

Pulizia e mantenimento dei parchi, dei bordi strada, dei marciapiedi e dei luoghi comuni di socialità (piazze, strade, giardini), eliminazione dei rifiuti abbandonati o delle cartacce lasciate a terra, interventi sul decoro del paese e delle frazioni: ogni persona del baratto sociale ha adottato una zona specifica. C'è chi si occupa di Altopascio e chi di Badia Pozzeveri, chi di Spianate e chi di Marginone: ognuno sa cosa fare, grazie anche al coinvolgimento dei Comitati paesani e delle associazioni di volontariato presenti nei rispettivi territori. 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


mercoledì, 30 settembre 2020, 18:56

Al via il 5 ottobre il servizio mensa per scuole dell'infanzia e primarie

Assicurati pasti di qualità e nessun utilizzo della plastica. I bambini consumeranno il pasto in classe sul proprio banchino. Sanificazione delle superfici prima e dopo i pasti


mercoledì, 30 settembre 2020, 16:33

Tentano di rapinare agente di preziosi che riesce a fuggire

Movimentato episodio questa mattina davanti ad una gioielleria a Capannori in via Cardinal A. Pacini


martedì, 29 settembre 2020, 12:59

Sodini e Petrini (FdI): "Quale sicurezza per lo stadio di Capannori?"

Flavio Sodini e Matteo Petrini di Fratelli d'Italia Capannori puntano i riflettori sullo stadio ponendo una questione di sicurezza all'amministrazione comunale


martedì, 29 settembre 2020, 12:19

Parte servizio sperimentale per la raccolta differenziata degli assorbenti igienici

Da giovedì 1° ottobre sul territorio di Capannori partirà un nuovo servizio sperimentale per la raccolta differenziata 'porta a porta' degli assorbenti igienici femminili, che attualmente vengono conferiti nel sacco grigio dell'indifferenziato


martedì, 29 settembre 2020, 12:10

Capannori, genitori allarmati per il servizio mensa nelle scuole: "È ancora un interrogativo"

È evidente la preoccupazione dei genitori di fronte all'imminente inizio del servizio mensa negli istituti scolastici. A Capannori non è ancora iniziato e già i dubbi sono tanti


lunedì, 28 settembre 2020, 19:13

Alla biblioteca Ungaretti una nuova sezione dedicata al tema 'Nuove cittadinanze e forme di partecipazione'. 10 mila euro per comprare libri di tematiche care alla sinistra

Grazie ad un finanziamento ottenuto dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. Saranno implementate anche le collezioni librarie delle due biblioteche decentrate