Anno 7°

venerdì, 4 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Piana

Dal Comune 170 mila euro alle famiglie per l'acquisto di pc e strumenti informatici: bonus fino a 550 euro

sabato, 21 novembre 2020, 15:29

Il Comune di Altopascio colma il divario digitale e stanzia 170 mila euro per consentire alle famiglie altopascesi di acquistare, per i propri figli, pc, tablet, stampanti e in generale strumenti informatici utili alla connettività.

Lo ha deciso l'amministrazione D'Ambrosio, che, in questo modo, risponde alla scelta della Regione Toscana di destinare il bonus nazionale per l'acquisto di pc e internet esclusivamente a 135 comuni delle aree interne e montane, lasciando quindi fuori i territori come la Piana di Lucca. Dalla prossima settimana i residenti del comune di Altopascio che hanno figli frequentanti scuole statali o paritarie (primo e secondo ciclo), potranno partecipare al bando per ottenere un contributo fino a un massimo di 550 euro per l'acquisto di dispositivi e apparecchiature necessari per seguire la didattica a distanza e, in generale, per consentire alle ragazze e ai ragazzi altopascesi di avere pieno e pari accesso alle opportunità educative e formative, che sempre più utilizzano gli strumenti digitali. 

Per partecipare al bando - che si compilerà direttamente online a partire dall'inizio della settimana - c'è tempo fino al 15 dicembre 2020. Il contributo verrà erogato direttamente sul conto corrente dei beneficiari a seguito di presentazione del giustificativo di spesa (scontrino e/o fattura) per gli acquisti fatti tra l'8 marzo e il 15 dicembre 2020: le famiglie possono intanto presentare la domanda online e poi, successivamente all'invio della domanda, ma sempre entro il 15 dicembre, procedere alla presentazione dello scontrino o della fattura. 

"Nessuno deve restare indietro - spiegano il sindaco, Sara D'Ambrosio e l'assessore alle politiche formative e sociali, Ilaria Sorini -. Lo diciamo sempre e facciamo tutto quello che è nelle nostre possibilità per garantire ai cittadini pari opportunità, a partire proprio dai più giovani. L'idea nasce da una riflessione semplice: sempre più, anche per rispondere all'emergenza Covid-19, le scuole stanno spostando la didattica su strumenti digitali, ma non tutte le famiglie hanno la possibilità di procedere all'acquisto di uno o più apparecchi informatici. Pensiamo alle famiglie che hanno più figli, pensiamo a chi ha perso il lavoro o a chi ha visto ridurre fortemente le proprie entrate, pensiamo a chi va avanti con contratti precari e a tempo determinato. Noi siamo qui per colmare queste differenze, per dare ai nostri ragazzi gli stessi diritti e le stesse possibilità di studio e di crescita e per costruire una collettività dove il principio di equità si possa trovare nelle scelte e nelle cose fatte".

I DESTINATARI. Possono partecipare al bando tutte le famiglie residenti nel Comune di Altopascio aventi figli frequentanti scuole statali o paritarie del primo e secondo ciclo che, a partire dall'8 marzo e fino al 15 dicembre, abbiano sostenuto spese per dispositivi informatici e/o strumenti di connettività. Possono presentare domanda anche le famiglie che hanno ricevuto in comodato d'uso dalla scuola di appartenenza dispositivi informatici e che eventualmente saranno tenute alla restituzione degli stessi, secondo le modalità indicate dalla scuola.

ACQUISTI FINANZIABILI. Il contributo potrà essere erogato per l'acquisto di dispositivi informatici e/o per strumenti utili alla connettività. Nello specifico, rientrano nell'intervento, gli acquisti di: Pc (portatili e fissi), tablet, dispositivi di archiviazione dati (hard disk, chiavette usb), stampanti, scanner, fotocopiatrici, strumenti utili alla connettività.

CONTRIBUTI. Il contributo varia in base alle fasce Isee del nucleo familiare: con un Isee fino a 20mila euro il contributo massimo raggiunge quota 550 euro; arriva a un massimo di 400 euro per i nuclei con un Isee compreso tra 20.001 e 30mila euro; chi invece ha un indicatore economico fino a 45mila euro può ottenere un contributo massimo di 300 euro.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

tuscania

lamm

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Piana


giovedì, 3 dicembre 2020, 15:26

Parte l'iniziativa 'Natale con i tuoi... negozi'

Ai nastri di partenza l'iniziativa 'Natale con i tuoi...negozi' promossa dall'amministrazione Menesini per supportare gli esercizi commerciali del territorio in occasione delle festività natalizie alla luce delle problematiche relative all'emergenza sanitaria


giovedì, 3 dicembre 2020, 15:07

1500 sacchini di sabbia per proteggere dal rischio esondazione l'argine destro del rio Leccio

Il Comune di Porcari si prepara, in queste ore, ad affrontare l'ondata di maltempo prevista da questo week-end fino ai primi giorni della prossima settimana


mercoledì, 2 dicembre 2020, 19:22

"Capannori, positivi gli interventi del comune a sostegno degli ambulanti"

E’ il responsabile area lucchese di Confesercenti Toscana Nord Daniele Benvenuti ad esprimere soddisfazione per l’annuncio fatto dal comune di Capannori riguardo interventi a sostegno degli ambulanti


mercoledì, 2 dicembre 2020, 15:07

Capannori, suolo pubblico gratuito e scontato per ambulanti

L'amministrazione Menesini ha infatti deciso di concedere per il primo semestre 2021 il suolo pubblico gratuito per i banchi dei settori merceologici chiusi a causa dell'emergenza sanitaria e uno sconto del 50% sul canone di occupazione del suolo pubblico per i banchi che invece hanno potuto continuare la propria attività,...


mercoledì, 2 dicembre 2020, 14:52

Sportello lavori Viale Europa, prolungata apertura

Si prolunga l'apertura dello Sportello on line che fornisce informazioni ai cittadini sui lavori alle fognature e all'acquedotto in programma sul viale Europa e anche sul cosiddetto 'Tubone 2'


mercoledì, 2 dicembre 2020, 10:49

Alessandri (FdI): "Come la malattia si cura, la disabilità si educa"

Intervento di Giada Alessandri di Fratelli d'Italia di Capannori in occasione del 3 dicembre Giornata internazionale delle persone con Disabilità. Giada è mamma di un ragazzino disabile di 12 anni