Anno XI

venerdì, 22 ottobre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Passalacqua e Giusti (SìAmo Lucca) contro Tambellini: "La città non è accessibile"

venerdì, 2 giugno 2017, 10:41

di eliseo biancalana

Una rassegna dei lavori realizzati dall'attuale amministrazione comunale che non avrebbero tenuto conto della legislazione in materia di barriere architettoniche. È stato questo il tema della conferenza stampa organizzata da Domenico Passalacqua e Chiara Giusti, candidati al Consiglio Comunale per SìAmo Lucca. All'incontro ha partecipato anche il coordinatore regionale di Forza Italia per la disabilità, Mario Becattini.

I due candidati hanno contestato le recenti affermazioni del sindaco Alessandro Tambellini sull'impegno della giunta a favore dell'accessibilità. "A oggi la città non è accessibile" ha detto Passalacqua. Tra i punti di maggiore criticità, sono stati ricordati: l'attraversamento pedonale davanti a Porta San Pietro, la pensilina della stazione, le fontane situate sulle Mura, il marciapiede di Piazzale Verdi, lo stallo per i disabili fuori Porta Santa Maria, il percorso LOGES a Porta Elisa. Passalacqua è poi tornato a prendere di mira il sottopasso di via Ingrillini. Il candidato ha già più volte denunciato in passato la non accessibilità dell'opera, provocando persino un intervento di Striscia La Notizia. Recentemente Passalacqua ha girato un video che mostra quanto sia difficile muoversi con la carrozzina nei marciapiedi che accompagnano alla discesa del sottopasso. Giusti ha invece collegato il tema dell'accessibilità a quello della sicurezza. Da criminologa ha infatti sostenuto che le barriere architettoniche diventano anche barriere sociali e questo rende i disabili più vulnerabili.

I candidati hanno poi presentato le loro proposte: far impegnare Lucca per la diffusione in Toscana della normativa europea in materia di contrassegno per le auto con conducenti affetti da disabilità; il miglioramento del percorso LOGES per i non vedenti che da Porta Elisa porta alla stazione; incentivi per diffondere le rampe mobili; l'abbattimento delle barriere architettoniche esistenti nel Comune, compatibilmente con le risorse comunali disponibili. I candidati hanno anche ammesso che esistono barriere afferenti a opere pubbliche realizzate da giunte precedenti a quella attuale (per esempio il sottopasso di viale Castracani). "Io non vado a vedere una sola amministrazione ma tutte" ha garantito a riguardo Passalacqua.

 


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400

elettroKDM

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


giovedì, 21 ottobre 2021, 22:25

Martinelli: "Maggiore attenzione alla conservazione dei monumenti presenti nel centro storico"

Lo dichiara Marco Martinelli presidente del gruppo consiliare di Fratelli d'Italia al comune di Lucca durante il consiglio comunale di questa sera


giovedì, 21 ottobre 2021, 09:29

Milite Ignoto, Barsanti (Difendere Lucca): "Esempio unificante per la Nazione, importante la cittadinanza onoraria"

Commenta così il consigliere comunale Fabio Barsanti la delibera per la concessione della cittadinanza onoraria lucchese al Milite Ignoto


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 ottobre 2021, 18:51

Santini: "Sopralluogo di Music Innovation Hub alla Manifattura, il sindaco ci dà ragione"

Il capogruppo di opposizione per SìAmoLucca: "Ancora una volta ci ha derisi per poi arrivare sulle nostre posizioni: meglio tardi che mai"


mercoledì, 20 ottobre 2021, 18:31

Giorgio Del Ghingaro, il Pd dice basta col 'turismo politico': sindaci e buoi dei paesi tuoi

In un documento approvato in vista del congresso dal Pd di Viareggio si delinea chiaramente la linea del partito che è anche quella ribadita da Tambellini e Panchieri: Giorgione resti a casa sua nel Compitese e mai più sindaci foresti. E poi saremmo noi i razzisti?


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 ottobre 2021, 17:56

Centrodestra, senza unità a rischio... estinzione: come prima, più di prima

Un'analisi personale, superficiale, modesta e riferita al quadro nazionale, ma con sottese preoccupazioni locali. Anche in considerazione delle involuzioni del cdx sulla scelta, ormai urgente, del candidato sindaco di Lucca: così stando le cose andrà a finire come a Milano, Roma e altrove. Che peccato...


martedì, 19 ottobre 2021, 16:15

Chiosco “da Piero”, Difendere Lucca: “Manca la volontà del Comune di salvarlo”

Interviene così il movimento Difendere Lucca sulla distruzione del chiosco fuori porta Santa Maria denominato "Specialità da Piero"