Anno 5°

sabato, 17 febbraio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Sicurezza sul lavoro, presentato un documento condiviso in consiglio

mercoledì, 13 settembre 2017, 12:02

di mario de rosa

Il consiglio comunale di ieri sera è iniziato con le consuete raccomandazioni alla giunta Tambellini, nelle quali però si è assistito ad uno “scontro” tra l’ex candidato di CasaPound Fabio Barsanti ed il presidente del consiglio Francesco Battistini sul precedente intervento di Massimiliano Bindocci. Barsanti ha infatti accusato il rappresentate 5stelle di aver fatto un intervento politico, ma il suo tentativo di rispondere fu contestato e fermato da Battistini.

Successivamente la riunione è andata avanti con l’elezione dei componenti delle commissioni consiliari per il 2017-2022. Dopo una riunione tra i consiglieri della maggioranza e dell’opposizione, prima dell’inizio della seduta, si è giunti ad un compromesso. I membri delle varie commissioni sono stati elencati da Renato Bonturi (capogruppo PD) e Marco Martinelli (capogruppo FI). Le votazioni successive, una per ogni commissione, hanno confermato all’unanimità tale accordo.

I componenti eletti sono, quindi, i seguenti:

Urbanistica: Pierotti, Pagliaro, Bonturi, Olivati, Bianucci, Barsanti, Testaferrata, Torrini;

Lavori pubblici e ambiente: Pierotti, Pagliaro, Giannini, Giovannelli, Bianucci, Bindocci, Buchignani, Consani:

Bilancio: Martini, Del Greco, Massagli, Guidotti, Cosentino, Martinelli;

Sociale: Petretti, Dinelli, Bonturi, Giardetti, Leone, Barsanti, Buchignani, Cosentino;

Cultura: Leone, Lucarini, Nelli, Martini, Giannini, Giovannelli, Borielli, Buonriposi, Minniti, Testaferrata;

Partecipazione: Giuntoli, Nelli, Olivati, Minniti, Torrini;

Partecipate: Del Greco, Dinelli, Santini, Massagli, Lucarini, Bindocci, Consani, Martinelli;

Controllo e garanzia: Giuntoli, Giardetti, Santini.

Dopo una lunga pausa, in cui i capigruppo si sono riuniti, è stato presentato un documento condiviso per l’ordine del giorno, ovvero riguardo la sicurezza sui posti di lavoro.

“Questo documento è un impegno forte di tutto il consiglio comunale - annuncia Bianucci - la sicurezza è un tema di primaria importanza per tutti”. L’intervento continua dicendo che rappresenta un maggior stimolo per l’attenzione a tutela di tutti i lavoratori e lavoratrici. “Nei paesi civili il lavoro è strumento di integrazione sociale, non deve essere causa di malattia o di morte. Il consiglio comunale chiede a tutte le istituzioni maggior controllo e monitoraggio”

Il documento prevede la creazione di un tavolo permanente su sicurezza e prevenzione, e di una commissione speciale, con il compito di promuovere momenti di confronto e di sollecitare l’amministrazione affinché si adoperi per stipulare protocolli d'intesa sul tema.

Infine è stato richiesto di attuare i propositi del documento entro, e non oltre, i tre mesi.

Dopo il rappresentante della maggioranza, a prendere la parola è Barsanti, che inizia il suo discorso con il “cordoglio personale e di CasaPound ai lavoratori morti mentre operano per la nostra festa principale”.

“Ho preferito arrivare ad un ordine del giorno condiviso che - precisa l’ex candidato - non deve rimanere sulla carta” chiedendo alla giunta e al consiglio di attuare con più vigore quel che è il suo ruolo, in materia di sicurezza, anche in altri settori, tra cui la scuola.

“Il voto alla mozione nasce come sintesi di diverse visioni - incomincia Bindocci - il comune aveva già fatto protocolli, però non è solamente scrivendoli che si risolverà il problema”

L’ex candidato del Movimento 5 Stelle sostiene la necessità di allargare il punto di vista: “noi si entra nelle questioni dei lavoratori. Confido che tra tre mesi il controllo diventa tassativo”.

L’intervento continua col ricordare che “le regole sulla sicurezza sono state depotenziate da Tremonti in poi” e che Lucca deve dimostrare che le regole sulla sicurezza del lavoro vengano rispettate.

“Oggi voto sulla fiducia -conclude Bindocci - confido che tra tre mesi i progetti siano forti e concreti”.

Subito dopo è Martinelli a prendere la parola, iniziando col ringraziare Bianucci e Cosentini per il lavoro fatto nel sintetizzare questo ordine del giorno. “È giusto riconoscere il loro lavoro. Ci auguriamo che questa accensione di fari su questa problematica diventi occasione per poter prevenire e limitare altre simili tragedie. Bisogna discuterne senza divisioni ideologiche, che non ci devono essere di fronte a queste tragedie. Ci auguriamo che la commissione speciale possa lavorare in sinergia con le forze del territorio per produrre qualcosa di concreto” conclude.

Dopo l’intervento di Guidotti, in cui si ricordava che questo non è “ l’anno zero della sicurezza sul lavoro”, il sindaco Tambellini ha voluto dire due parole sul documento condiviso.

“I fatti che sono successi hanno colpito tutti - inizia il sindaco - ma non è che la nostra città sia al punto di partenza, anche perché, secondo i dati dell’osservatorio sulla sicurezza, Lucca è classificate nelle posizioni migliori”.

“Quando si parla di gara - continua - oltre che all’offerta economicamente più vantaggiosa, ha come prima salvaguardia la sicurezza sul lavoro. Siamo tutti indirizzati a dare il meglio e a vigilare di più”.

Alla fine di questi interventi, il documento è stato approvato all'unanimità.

Il consiglio comunale si è concluso sulla mozione della declassificazione della bretella A11/A12, presentata da Bindocci.

“La questione nasce prima del tragico incidente sull’autostrada tra Lucca e Viareggio. Quella non è autostrada, ma è chiaramente una superstrada in cui non è nemmeno presente un’area di sosta”.

Quindi è stato proposto il declassamento, che sarebbe previsto dalla legge, coinvolgendo i comuni interessati.

Vista la mancanza di tempo in questo consiglio, è stata approvata la richiesta di spostare la mozione in commissione, al fine di avere il tempo necessario per fare verifiche tecniche e modificare la proposta.


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Affatato Schirru


LUCAR_2016


carismi san miniato



il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


sabato, 17 febbraio 2018, 19:43

L'associazione "Sinistra con" ha inaugurato la sua sede a San Vito

L'associazione "Sinistra con" ha inaugurato la sua sede a San Vito: "Porte aperte a chi vuole essere protagonista di una politica fatta di partecipazione, presenza sul territorio, solidarietà"


sabato, 17 febbraio 2018, 14:57

Zucconi (FdI): "Con il malgoverno della sinistra Lucca è diventata la cenerentola della Toscana"

Riccardo Zucconi riconosce che la partita è ancora aperta, e che, se pur dura, la sfida può essere vinta dal centrodestra. Ha al suo fianco molti consiglieri comunali della provincia e un gruppo di amici e collaboratori che si muove per lui su tutto il territorio


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 17 febbraio 2018, 11:55

Marchi (Energie per l'Italia): "Piste ciclabili estese sul territorio, si coinvolga la cittadinanza"

Daniele Marchi, coordinatore del circolo di Energie Per l'Italia di Lucca, interviene sulla proposta del comune di Lucca di piste ciclabili estese sul territorio per la salute dei cittadini


venerdì, 16 febbraio 2018, 22:38

Il Popolo della Famiglia pronto alla sfida del 4 marzo

"Un altro punto importante del programma riguarda l’Immigrazione e la Sicurezza perché – afferma l’avvocato Mauro Domenici candidato nel collegio uninominale e plurinominale di Lucca Toscana 1 per la Camera dei Deputati del Popolo della Famiglia – l’immigrazione incontrollata e incentivata provoca sofferenze nei migranti e insicurezza nel Paese ed...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 16 febbraio 2018, 22:27

Mallegni apre sede Forza Italia, era dal 2015 che azzurri non avevano base operativa

Tre lunghi anni di "assenza". Era dal 2015 che Forza Italia mancava dal centro di Lucca con una sua sede operativa. Dopo la vittoria sfumata per un soffio alle comunali dove azzurri e centro destra sostenevano Remo Santini a sindaco, è tempo di guardare sulla scia dei positivi riscontri in...


venerdì, 16 febbraio 2018, 17:08

La denuncia di Massimiliano Bindocci: “Consigli spostati, si vuole tacere su temi scomodi”

“Martedì 20 febbraio, ben due consigli comunali straordinari sono stati messi in uno solo, con riunione pomeridiana per la questione della RSA e serale per ospedale e sanità. Oltre altre pratiche mica tanto secondarie, come il regolamento tariffa rifiuti” così esordisce il consigliere comunale del M5S Bindocci