Anno 7°

mercoledì, 15 agosto 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Bindocci: "Affrontiamo il merito dei problemi, basta alle polemiche balneari"

sabato, 11 agosto 2018, 13:54

Il consigliere grillino Massimilano Bindocci risponde alle critiche mosse negli ultimi giorni nei suoi confronti chiedendo che si torni alla discussione nel merito delle questioni.

"Quello che sta accadendo a Lucca in questi giorni merita davvero di essere approfondito - esordisce -, abbiamo assistito a incredibili giravolte spaziali e ribaltoni post elettorali per una gloria effimera di qualche comunicato stampa".

"Prima Fratelli d'Italia e il PD - attacca - che caldeggiano, insieme a Sinistra per Tambellini, un documento votato da quasi tutto il consiglio comunale contro il voto del Senato al provvedimento che prevede, in ottemperanza a una sentenza della Corte Costituzionale, il differimento di alcune scadenze riguardo i quartieri social.  Questo solo per fare un attacco contro il governo, salvo poi rendersi conto che in senato anche il Pd e Fratelli d'Italia lo avevano votato. I soldi vanno usati con criterio è secondo le regole, meglio poi per progetti realmente condivisi, ha senso spendere quasi 7 milioni di euro per coprire di cemento lo steccone di S. Concordio? Figura barbinissima. Ovviamente mantenendo fede al mandato datomi dai cittadini non partecipo a quel voto e contesto anche che si votasse una cosa non all'ordine del giorno".

"Bisogna rimanere sul merito delle questioni - dichiara l'esponente 5 Stelle -, nell'interesse della cittadinanza e non fare polemiche solo per avere un po' di spazio e magari come in questo caso contraddirsi. Poi il Pd lucchese che si divide sugli assi viari, spaccatura tra Menesini, Regione, Tambellini la sensazione è che dopo 40 anni di Dc e 30 anni di PD/FI gli assi viari siano sempre più lontani, non si capisce se il contrasto sia sulle fette di torta o sul progetto. Come M5S noi con chiarezza siamo sempre stati contro cementificazioni selvagge, siamo per forme di utilizzo libero dell'autostrada da Altopascio a Lucca ovest, per completare e rafforzare l'asse suburbano esistente, liberando la circonvallazione di Lucca dal traffico. Anche qui nessuno parla del merito, ma solo del fatto se era giusto invitare alla riunione Menesini o no. Che tristezza". 

"Infine - spiega - Sinistra con Tambellini mi attacca perché chiedo un atto di cordoglio per i braccianti vittime del caporalato e degli incidenti stradali, forse la gelosia per la primogenitura dell'idea, forse se non c'è il business, l'accoglienza non interessa, forse i capricci di qualche mammola radical chic innamorata dello ius soli. Chissà. Anche su questo argomento siamo stati praticamente soli nell'affrontare i problemi dell'accoglienza, e nel denunciare anche a Lucca esorbitanti spese per certi appalti".

"Ma il peggio - continua - si legge certamente quando mi si muove un attacco personale grottesco, fermo restando che lo svilimento dell'attacco personale si commenta da se.
Argomento - noto e ripetuto anche in campagna elettorale - di essere stato in passato simpatizzante e per qualche anno un semplice iscritto al PD, illuso che la sinistra fosse più pulita della destra, poi resomi conto della deriva anche di questa forza politica ho fatto notoriamente altre scelte, rimettendoci per la scelta dell'onestà anche il posto da dirigente sindacale e tornando a fare l'operaio".

"Capisco - incalza Bindocci - che essere stati vicini al Pd possa essere considerata da alcuni una cosa vergognosa, ma che questa critica me la facciano proprio i migliori alleati del Pd tambelliniano è una cosa ridicola, fossi il Pd, lo riterrei un insulto, un paradosso, essere accusati di avere avuto simpatia del Pd da parte degli alleati del PD... Torniamo al merito dei problemi, e cerchiamo le risposte per Lucca, non cerchiamo la polemica per la popolarità illusoria di un comunicato stampa. L'onestà intellettuale andrà di moda, per ora a Lucca non tanto".

"Comunque - conclude - ringrazio questi politicanti lucchesi che hanno fatto vedere agli elettori la loro pochezza e ci hanno dato occasione per spiegare la nostra posizione provando a affrontare le questioni nel merito".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016



il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


lunedì, 13 agosto 2018, 19:57

'Sinistra con' visita San Vito

Prende il via da San Vito la mobilitazione di Sinistra con per le risorse dei quartieri: "Abbiamo incontrato tanti cittadini preoccupati, la Camera ribalti la scelta decisa in Senato che colpisce la qualità della vita di molti"


lunedì, 13 agosto 2018, 17:20

Piano urbano della mobilità sostenibile (PUMS): fino al 12 settembre sarà possibile presentare osservazioni

Il PUMS è il piano strategico di programmazione e pianificazione territoriale che si propone di soddisfare la domanda di mobilità delle persone e delle merci in un contesto di sostenibilità ambientale per migliorare la qualità della vita dei cittadini


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 13 agosto 2018, 15:53

Notte Bianca, Torrini (SìAmo Lucca): "Mettere al centro l'interesse generale"

Il consigliere comunale risponde alle critiche che sono arrivate alla sua proposta di chiudere il traffico in centro storico in occasione della prossima Notte Bianca, che si terrà a Lucca il 25 agosto


lunedì, 13 agosto 2018, 14:38

Natali (SiAmoLucca): "Trasloco Civitali all'Itc Carrara, preoccupati per la sicurezza degli studenti"

SiAmoLucca condivide le preoccupazioni dei genitori degli studenti dell'Itc Carrara in merito alle modalità organizzative del trasloco degli alunni dell'Istituto Civitali


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 11 agosto 2018, 18:43

“Scuola Leone XII: da Tambellini ancora silenzio sul futuro”

Lo dichiarano Marco Martinelli e Simona Testaferrata che fin da subito si sono interessati a questo problema al fianco del personale della scuola e delle famiglie


sabato, 11 agosto 2018, 18:16

SìAmoLucca: "Stop a bar e ristoranti fuori tempo massimo, ormai il danno è fatto"

"Non sempre vale la regola "meglio tardi che mai". Ci sono occasioni in cui quando è tardi, significa che chi doveva lavorare per stare nei tempi ha sbagliato e dovrebbe quanto meno ammettere i propri errori, giustificandoli". Lo sostiene in una nota la lista civica SìAmoLucca