Anno 7°

giovedì, 13 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

CasaPound, aggiungi un posto a tavola

sabato, 22 settembre 2018, 18:57

di annalisa ercolini

Quanto è rilevante il disagio economico a Lucca? Secondo i dati forniti da CasaPound Italia, le famiglie assistite sono in crescita. Difatti il 25,6 per cento delle famiglie in provincia di Lucca ha un disagio economico tale che si deve rivolgere a CasaPound o ad altre associazioni per mangiare.

Il consigliere Fabio Barsanti, è chiaro: “Ci piaceva iniziare la stagione politica mettendo insieme anche questa realtà di Lucca. Un’iniziativa nata dal basso e fortemente voluta anche dai simpatizzanti.” In uno dei quartieri più popolari della città, Pelleria, stasera ci sarà una cena: “Un evento particolare, una cena a buffet offerto da tutti quei ristoranti, pizzerie, bar che hanno aderito e che ha visto lo sforzo notevole – continua Barsanti – in pochissimo tempo di varie persone.”

Il circuito è formato da persone che ricevono e altre che offrono, un aiuto da Lucchesi per Lucchesi. Difatti, è stato donato proprio tutto per questa cena, una trentina di esercizi fra alimentari e commercianti di materiale plastico. Il pasto sarà a offerta libera e l’incasso della serata sarà devoluto a favore dei bisognosi.

Entra nello specifico Eugenio Santelli di CasaPound, nuovo responsabile della sede di Marlia che verrà inaugurata sabato 29 settembre. La sezione è molto più grande di quella di Lucca, perché ospiterà uno spazio dedicato alla raccolta alimentare.

“L’iniziativa è partita circa tre anni fa, dapprima aiutando pochissime famiglie. Da un anno e mezzo, da 20 famiglie siamo arrivati ad oggi con 40. Le persone fisse, aiutate mensilmente sono 115 e la tipologia è svariata, ci sono circa 40 ragazzi e bimbi minorenni. Madri separate con neonati, persone anziane sole che non riescono ad arrivare a fine mese, padri separati con figli a carico. Poi ci sono una decina di famiglie sostenute una tantum perché riescono ad arrangiarsi con lavori saltuari. Tutti i mesi a CasaPaound, si presentano famiglie che hanno grosse difficoltà.”

Il 20 di ogni mese nella sede di Lucca e in quella di Marlia, si realizza la distribuzione di omogeneizzati ed alimenti a lunga conservazione: latte, pasta, biscotti, tonno, le persone aiutate provengono da tutto il territorio lucchese, principalmente Sant’Anna, San Marco, San Vito, San Concordio, Pontettetto, Marlia, Capannori, Antraccoli, Tempegnano, Oltre Serchio con San Macario e Farneta.

“Senza le donazioni dei cittadini – continua Santelli – non potremmo raggiungere questi numeri. Alcune delle persone che donano, lo hanno preso come impegno personale e ogni mese contribuiscono nella stessa maniera, portando la spesa.”

“Alla cena di stasera parteciperanno circa 150 persone – riferisce Barsanti – e chi non potrà intervenire ci ha assicurato che contribuirà in altro modo. Vorrei sottolineare che noi siamo da soli e le cifre presentate sono senza godere di aiuti pubblici e finanziamenti ma con il sostengo e il cuore dei lucchesi.”

Ma questi cittadini che bussano alla porta di CasaPound quanto sono lucchesi o quanto sono naturalizzati a Lucca? Secondo Santelli e poi Barsanti ci sono famiglie che provengono da fuori provincia, ma italiani. “Poi c’è una o due famiglie di albanesi che vivono a Lucca da 20 anni circa. Quando è stata ottenuta la cittadinanza, la persona ha gli stessi diritti degli altri italiani, cosa diversa da chi sbarca qui due giorni prima…”


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016


scopri la Q3


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


giovedì, 13 dicembre 2018, 12:46

Consiglio sul San Luca, scontro alla capigruppo: la maggioranza conferma che non ci sarà

A Palazzo Santini è ormai scontro aperto sul consiglio comunale straordinario sulla sanità richiesto dalle minoranze. Stamani, durante la riunione dei capigruppo, la maggioranza di centrosinistra ha confermato l'intenzione di non partecipare alla seduta convocata per il 18 dicembre. Ne è seguito un concitato e aspro confronto


mercoledì, 12 dicembre 2018, 17:55

Liste civiche: "Chiavi d'Oro, mettiamo a disposizione i soldi dei nostri gruppi consiliari per trovare soluzione"

"La chiusura del Centro Chiavi d'oro, decisa dal comitato di gestione della struttura a causa del guasto dell'impianto di riscaldamento, è l'ennesima prova dell'inefficienza di questa amministrazione. Che sollecitata da tempo a intervenire, non ha fatto nulla, costringendo di fatto allo stop dell'attività per gli anziani a causa del freddo".


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 12 dicembre 2018, 16:31

Il sindaco ha ricevuto a Palazzo Orsetti l'ambasciatore degli Stati Uniti d'America e il console generale

Il sindaco Alessandro Tambellini ha accolto questa mattina a Palazzo Orsetti l'ambasciatore degli Stati Uniti d'America Lewis Michael Eisenberg in visita alla città di Lucca accompagnato dal console generale USA a Firenze Benjamin V. Wohlauer


mercoledì, 12 dicembre 2018, 14:14

Marchini: "La sosta in viale Catalani verrà riorganizzata una volta terminati i lavori del sottopasso in modo da non perdere posti auto a servizio dei negozi"

Questa mattina l'assessore al traffico Celestino Marchini ha incontrato a palazzo Parensi una delegazione composta da un rappresentante dei commercianti di viale Catalani e dal direttore dell'Aci Luca Sangiorgio


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 12 dicembre 2018, 08:46

Consiglio: approvate delibere su Pums, Lucca Holding e scuola di Arsina

Approvate dall'aula di Palazzo Santini le controdeduzioni dell'amministrazioni comunale alle osservazioni presentate al Pums, il Piano urbano per la mobilità sostenibile. Dato anche il via libera all'acquisizione al patrimonio comunale del terreno dove sorgeva la scuola comunale di Arsina e approvate alcune modifiche allo statuto di Lucca Holding


martedì, 11 dicembre 2018, 15:45

Minniti (Lega): "Sulla sanità il sindaco ha la coda di paglia"

Il consigliere comunale della Lega Giovanni Minniti interviene sulle dichiarazioni del Sindaco Tambellini in merito al consiglio straordinario sulla sanità richiesto dalle opposizioni