Anno 7°

mercoledì, 14 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Scuola, documento congiunto tra lista civica e maestri precari

sabato, 15 settembre 2018, 16:08

Sta per ripartire l'anno scolastico e la lista civica SìAmoLucca unisce la sua voce a quella dei maestri precari abilitati di Lucca. Il Governo ha infatti deciso che non saranno riaperte le graduatorie ad esaurimento per i maestri precari, diplomati magistrale ante 2001-2002, da decenni risorsa importante a livello nazionale e anche a Lucca.

"La formazione scolastica è abbandonata a se stessa, la professionalità acquisita con l'equipollente titolo dell'esperienza, azzerata - commenta il consigliere comunale Enrico Torrini -.  Titoli professionali regolarmente acquisiti ai tempi in cui la scuola funzionava, dignità umane, di quelle maestre e quei maestri che quotidianamente e generosamente insegnano ed hanno insegnato, ai nostri figli, ed a noi, martoriate e precarie da sempre, oggi ancora di più: i sindacati dove sono?".

Un concetto ripreso da Luchino Galli e Maria Cabri, maestri precari abilitati di Lucca. "A chi ci governa va rammentato invece che la credibilità politica presuppone coerenza programmatica, da una legislatura all'altra, e il rispetto degli impegni assunti in campagna elettorale - affermano Galli e Cabri -.  Questo Governo ha preteso di dirimere la vicenda dei maestri precari, diplomati magistrale ante 2001-2002, sulla base di una sentenza emessa dal Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria, sentenza che ad oggi non produce effetti giuridici definitivi nemmeno rispetto alle cause per cui è stata emanata, pendendo su di essa mezzi di impugnazione nazionali e sovranazionali: un ricorso davanti alle Sezioni Unite della Cassazione per eccesso di potere giurisdizionale, un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo e un reclamo collettivo al Consiglio d'Europa".

Altre otto sentenze dello stesso organo di giustizia, passate in giudicato, hanno invece immesso in Graduatorie a esaurimento a titolo definitivo migliaia di insegnanti diplomati magistrale ante 2001-2002, e diversi altri continuano ad esservi inseriti a pieno titolo dai giudici del lavoro di tutta Italia. "Esiti giudiziari così diversi, a parità di situazioni giuridiche soggettive - concludono i due maestri precari abilitati di Lucca - rendono questa vicenda non solo più amara e dolorosa, ma addirittura grottesca".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016


scopri la Q3


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


mercoledì, 14 novembre 2018, 09:34

Minniti e Recaldin (Lega): "Dl Sicurezza, il business dell’accoglienza deve cessare"

I leghisti Giovanni Minniti ed Andrea Recaldin intervengono dopo che, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, i consiglieri di maggioranza hanno approvato una mozione per chiedere al sindaco ed alla giunta di attivarsi con il ministro dell’interno e con il Governo per sospendere gli effetti del decreto Salvini in materia di...


mercoledì, 14 novembre 2018, 09:04

Il consiglio chiede lo stop al decreto Salvini con il sì di Bindocci (M5S)

È passata anche con il voto favorevole del capogruppo del M5S, Massimiliano Bindocci, la mozione presentata dalla maggioranza di centrosinistra che impegna il sindaco e la giunta di Lucca a chiedere al ministro dell'interno e al governo di sospendere fino alla conclusione dell'iter parlamentare gli effetti dell'applicazione del cosiddetto "decreto...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 13 novembre 2018, 16:08

Opera delle Mura, è polemica sullo scioglimento

La giunta Tambellini procede verso la liquidazione dell'opera delle Mura, l'ente strumentale del comune di Lucca che si occupa del più importante monumento della città. Lo hanno confermato il vicesindaco Giovanni Lemucchi e l'assessore alla cultura Stefano Ragghianti


martedì, 13 novembre 2018, 14:29

Chiari (FdI): "Le dichiarazioni di Tambellini ci mostrano ancora una volta quanto questo sindaco sia inadeguato per questa città"

Il presidente di Fratelli d'Italia provincia di Lucca Marco Chiari interviene in merito alle recenti dichiarazioni del primo cittadino Alessandro Tambellini riguardanti i prezzi degli affitti in centro storico


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 13 novembre 2018, 10:39

Lega, gazebo per la sicurezza delle donne

Dopo il grande successo dell'iniziativa sulla sicurezza delle donne, Susanna Ceccardi, responsabile della Lega in Toscana, e Elena Vizzotto, responsabile delle politiche femminili regionale, rilanciano con una grande gazebata prevista per il 17 e 18 novembre


lunedì, 12 novembre 2018, 13:54

Centro storico, Santini: "Agevolazioni fiscali a nuovi negozi di qualità, più posti auto per residenti e convenzioni con privati"

"Il sindaco certifica il fallimento del modello di centro storico voluto da lui e dalla sua giunta". Lo dichiara Remo Santini, leader della liste civiche SiAmoLucca e Lucca in Movimento all'indomani dell'intervento di Tambellini sulla necessità di uno stop al caro affitti e in generale sulla necessità di rilancio