Anno 7°

sabato, 19 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Scuola, documento congiunto tra lista civica e maestri precari

sabato, 15 settembre 2018, 16:08

Sta per ripartire l'anno scolastico e la lista civica SìAmoLucca unisce la sua voce a quella dei maestri precari abilitati di Lucca. Il Governo ha infatti deciso che non saranno riaperte le graduatorie ad esaurimento per i maestri precari, diplomati magistrale ante 2001-2002, da decenni risorsa importante a livello nazionale e anche a Lucca.

"La formazione scolastica è abbandonata a se stessa, la professionalità acquisita con l'equipollente titolo dell'esperienza, azzerata - commenta il consigliere comunale Enrico Torrini -.  Titoli professionali regolarmente acquisiti ai tempi in cui la scuola funzionava, dignità umane, di quelle maestre e quei maestri che quotidianamente e generosamente insegnano ed hanno insegnato, ai nostri figli, ed a noi, martoriate e precarie da sempre, oggi ancora di più: i sindacati dove sono?".

Un concetto ripreso da Luchino Galli e Maria Cabri, maestri precari abilitati di Lucca. "A chi ci governa va rammentato invece che la credibilità politica presuppone coerenza programmatica, da una legislatura all'altra, e il rispetto degli impegni assunti in campagna elettorale - affermano Galli e Cabri -.  Questo Governo ha preteso di dirimere la vicenda dei maestri precari, diplomati magistrale ante 2001-2002, sulla base di una sentenza emessa dal Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria, sentenza che ad oggi non produce effetti giuridici definitivi nemmeno rispetto alle cause per cui è stata emanata, pendendo su di essa mezzi di impugnazione nazionali e sovranazionali: un ricorso davanti alle Sezioni Unite della Cassazione per eccesso di potere giurisdizionale, un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo e un reclamo collettivo al Consiglio d'Europa".

Altre otto sentenze dello stesso organo di giustizia, passate in giudicato, hanno invece immesso in Graduatorie a esaurimento a titolo definitivo migliaia di insegnanti diplomati magistrale ante 2001-2002, e diversi altri continuano ad esservi inseriti a pieno titolo dai giudici del lavoro di tutta Italia. "Esiti giudiziari così diversi, a parità di situazioni giuridiche soggettive - concludono i due maestri precari abilitati di Lucca - rendono questa vicenda non solo più amara e dolorosa, ma addirittura grottesca".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016


q3


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


venerdì, 18 gennaio 2019, 16:36

Molotov contro la sede: CasaPound si costituisce parte civile nel processo

Si è svolta oggi l'udienza preliminare che vede imputato Mauro Rossetti Busa, l'antifascista militante che la notte del 1 febbraio 2018 aveva tentato di lanciare una bomba molotov contro la sede di CasaPound in centro storico


venerdì, 18 gennaio 2019, 14:57

Marchini: "Scuola San Marco, ridipingeremo le strisce pedonali"

L'assessore al traffico del comune di Lucca, Celestino Marchini, risponde ai genitori della scuola primaria di San Marco


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 17 gennaio 2019, 16:54

Parte da Itinera l'analisi delle attività delle partecipate

Politiche del personale, affidamenti sotto soglia e consulenze. Sono alcuni dei temi affrontati oggi in commissione consiliare partecipate. La commissione, presieduta da Claudio Cantini (Lucca Civica), ha iniziato ad ascoltare gli amministratori delegati delle società controllate dal comune di Lucca per esaminare le attività delle partecipate


giovedì, 17 gennaio 2019, 16:39

Barsanti (CasaPound): "La sinistra è contro Bolsonaro perché ha consegnato Battisti?"

Interviene anche Fabio Barsanti, consigliere comunale di CasaPound, sulla polemica circa la possibile visita del presidente brasiliano Bolsonaro a Lucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 17 gennaio 2019, 15:02

Marco Santi Guerrieri: "Chi nega il saluto disprezzando chi è di origini italiane è inqualificabile"

Marco Santi Guerrieri presidente della Libera Associazione di Cittadini “Lucca Ti Voglio Bene” interviene in merito alle affermazioni del sindaco Alessandro Tabellini e del presidente della giunta comunale Francesco Battistini in merito alla probabile visita del presidente del Brasile Jair Bolsonaro


giovedì, 17 gennaio 2019, 14:25

Sinistra con: "Le posizioni di Bolsonaro non sono conciliabili con la cultura della Città"

Enrico Cecchetti e Daniele Bianucci, rispettivamente coordinatore dell'associazione "Sinistra con" e capogruppo di "Sinistra con Tambellini" intervengono in merito alla vicenda del possibile arrivo a Lucca del presidente brasiliano Bolsonaro