Anno 7°

mercoledì, 14 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

FdI: “Scuole, amministrazione non in grado di indicare se rispondono ai requisiti di sicurezza”

lunedì, 22 ottobre 2018, 10:49

Fratelli d'Italia Lucca dipartimento lavori pubblici, sensibile alla problematica della sicurezza nelle scuole pubbliche di proprietà comunale, per il tramite del suo rappresentante in consiglio Nicola Buchignani, ha provveduto ad avanzare il 7 settembre richiesta scritta di accesso agli atti finalizzata ad acquisire copia della documentazione relativa ai fabbricati scolastici.

"In particolare - si legge in una nota del direttivo - si è ritenuto indispensabile avere informazioni dettagliate riguardo al numero totale degli edifici di proprietà comunale adibiti ad attività scolastica (asili nido, le scuole elementari e medie) e, per ciascuno di questi, il certificato di agibilità, quello di idoneità statica (ricordiamo a monito l'evento luttuoso della scuola elementare di  San Giuliano di Puglia dove persero la vita 27 bambini), il certificato antincendio, la corrispondenza alla legge 13, e tutto quanto necessario per legge/o normative vigenti sia per la parte edilizio/urbanistica che per quanto di competenza USL".

"Relativamente alle certificazioni predette - spiega - e, al fine di poter valutare la situazione in essere sotto il profilo della rispondenza ai requisiti di sicurezza degli edifici è stata richiesta copia dei verbali di collaudo, unitamente agli aggiornamenti prescritti dalle normative di legge. Tutto quanto precede avuto riguardo al fatto che l'amministrazione comunale ha l'obbligo di legge di fornire gli edifici scolastici rispondenti ai prescritti requisiti normativi".

"Ebbene - incalza -, la risposta scritta, alle nostre dettagliate richieste fornita dall'amministrazione a firma del dirigente responsabile è sorprendente e sconcertante al contempo, paragonabile forse, a quella che fornirebbe un Paese non diciamo del Terzo mondo ma forse nemmeno del Quarto. Si legge testualmente a pag 2: “al momento l’Ufficio non è in grado di fornire, esaustivamente e immediatamente (non l'avevamo chiesto rendendoci perfettamente conto della mole di documenti che avrebbero dovuto essere visionati  fotocopiati e/o digitalizzati), le informazioni richieste, in quanto i documenti non sono archiviati organicamente, ma contenuti all'interno di fascicoli cartacei di specifici interventi risalenti a oltre 30 anni".

"Più avanti - continua - al secondo capoverso si legge: “consapevoli di questa carenza, la Giunta Comunale su proposta del settore Dipartimentale 5, nel piano delle performance 2017 ha deciso di istituire il fascicolo informatico dei fabbricati ecc ,ecc.. Come dire non sappiamo rispondere! Incredibile ma vero purtroppo. Ecco dove quotidianamente fanno lezione i nostri bambini e ragazzi e dove il personale della scuola svolge il proprio lavoro; in luoghi di cui non si conosce l' adeguatezza, la sicurezza, la salubrità".

"Per quanto precede e su specifica ammissione della stessa amministrazione - afferma FdI - risulta inequivocabile l'evidente approssimazione nel modo di gestire una cosi delicata problematica come quella della sicurezza degli edifici scolastici. Quest'ultima al contrario, dovrebbe essere in cima alle priorità dell'amministrazione comunale a tutti i livelli per il bene di tutti cittadini utenti che li frequentano a vario titolo. A tutt'oggi FdI desidera ribadire che le risposte fornite sul punto dall'amministrazione sono lacunose e quasi del tutto insoddisfacenti (se si esclude quella fornita sul numero di edifici di proprietà comunale, ben poco).

"Questa incresciosa vicenda - conclude -, vede la correttezza politico istituzionale di chi ha responsabilità di governo fortemente censurabile sia sotto il profilo dell'efficacia che dell'efficienza dell'azione amministrativa nel suo complesso, e questo, a motivo di come sia stata sbrigativamente trattata, avuto riguardo anche alla complessità della mole di dati da ricercare (54 edifici) e i tempi di evasione della richiesta poco più di 20 giorni. Fratelli d'Italia comunque non molla, continuerà ad incalzare l'amministrazione comunale sindaco e giunta, promuovendo tutte le iniziative ritenute utili, al perseguimento della chiarezza e della trasparenza più volte sbandierata ma mai come in questo caso disattesa".


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


LUCAR_2016


scopri la Q3


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


mercoledì, 14 novembre 2018, 09:34

Minniti e Recaldin (Lega): "Dl Sicurezza, il business dell’accoglienza deve cessare"

I leghisti Giovanni Minniti ed Andrea Recaldin intervengono dopo che, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, i consiglieri di maggioranza hanno approvato una mozione per chiedere al sindaco ed alla giunta di attivarsi con il ministro dell’interno e con il Governo per sospendere gli effetti del decreto Salvini in materia di...


mercoledì, 14 novembre 2018, 09:04

Il consiglio chiede lo stop al decreto Salvini con il sì di Bindocci (M5S)

È passata anche con il voto favorevole del capogruppo del M5S, Massimiliano Bindocci, la mozione presentata dalla maggioranza di centrosinistra che impegna il sindaco e la giunta di Lucca a chiedere al ministro dell'interno e al governo di sospendere fino alla conclusione dell'iter parlamentare gli effetti dell'applicazione del cosiddetto "decreto...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 13 novembre 2018, 16:08

Opera delle Mura, è polemica sullo scioglimento

La giunta Tambellini procede verso la liquidazione dell'opera delle Mura, l'ente strumentale del comune di Lucca che si occupa del più importante monumento della città. Lo hanno confermato il vicesindaco Giovanni Lemucchi e l'assessore alla cultura Stefano Ragghianti


martedì, 13 novembre 2018, 14:29

Chiari (FdI): "Le dichiarazioni di Tambellini ci mostrano ancora una volta quanto questo sindaco sia inadeguato per questa città"

Il presidente di Fratelli d'Italia provincia di Lucca Marco Chiari interviene in merito alle recenti dichiarazioni del primo cittadino Alessandro Tambellini riguardanti i prezzi degli affitti in centro storico


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 13 novembre 2018, 10:39

Lega, gazebo per la sicurezza delle donne

Dopo il grande successo dell'iniziativa sulla sicurezza delle donne, Susanna Ceccardi, responsabile della Lega in Toscana, e Elena Vizzotto, responsabile delle politiche femminili regionale, rilanciano con una grande gazebata prevista per il 17 e 18 novembre


lunedì, 12 novembre 2018, 13:54

Centro storico, Santini: "Agevolazioni fiscali a nuovi negozi di qualità, più posti auto per residenti e convenzioni con privati"

"Il sindaco certifica il fallimento del modello di centro storico voluto da lui e dalla sua giunta". Lo dichiara Remo Santini, leader della liste civiche SiAmoLucca e Lucca in Movimento all'indomani dell'intervento di Tambellini sulla necessità di uno stop al caro affitti e in generale sulla necessità di rilancio