Anno 7°

martedì, 25 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Il consiglio chiede lo stop al decreto Salvini con il sì di Bindocci (M5S)

mercoledì, 14 novembre 2018, 09:04

di eliseo biancalana

È passata anche con il voto favorevole del capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale, Massimiliano Bindocci, la mozione presentata dalla maggioranza di centrosinistra che impegna il sindaco e la giunta di Lucca a chiedere al ministro dell'interno e al governo di sospendere fino alla conclusione dell'iter parlamentare gli effetti dell'applicazione del cosiddetto "decreto Salvini", per aprire un tavolo di confronto tra governo, regioni ed enti locali sulle ricadute territoriali del provvedimento.

La mozione è stata presentata da Renato Bonturi (PD), Daniele Bianucci (Sinistra con Tambellini) e Claudio Cantini (Lucca Civica), prendendo spunto da un analogo ordine del giorno approvato a ottobre dal consiglio comunale di Torino (a maggioranza 5 Stelle). Il testo ha per oggetto il decreto legge su immigrazione e sicurezza recentemente emanato dal governo Conte e approvato dal Senato, ma non ancora dalla Camera. A nome della maggioranza, Bonturi ha criticato il fatto che il decreto indebolisce il sistema dei centri di accoglienza Sprar gestiti dai comuni, favorendo invece la concentrazione dei migranti nei Centri di accoglienza straordinaria (Cas) gestiti dalle prefetture. Un aspetto criticato pure dall'Anci (Associazione nazionale comuni italiani), che si è mobilitata facendo approvare in diversi comuni italiani mozioni simili a quella già approvata a Torino, ottenendo in questo modo l'apertura di un tavolo di confronto con il governo, come ricordato dall'assessore al sociale Lucia Del Chiaro. L'assessore ha anche sostenuto che con l'abrogazione dei permessi per motivi umanitari (prevista del decreto) aumenterà la clandestinità.

Contro la mozione si è espresso il centrodestra. Giovanni Minniti (Lega) ha sostenuto che il "decreto Salvini" pone un argine all'immigrazione incontrollata, e mette fine al foraggiamento del "business dell'accoglienza". "Con la Lega al governo è finita la pacchia" ha affermato. Remo Santini (SìAmo Lucca) si è chiesto se l'attivismo contro il decreto non nasca "dalla certezza di alcuni settori di perdere soldi". "Demagogia" gli ha replicato Cantini (Lucca Civica), che ha difeso la mozione. A favore del testo si sono espressi pure Gianni Giannini (PD), Bianucci e Pilade Ciardetti (Sinistra con Tambellini), mentre Fabio Barsanti (CasaPound) ha difeso il decreto. Si è invece astenuta Donatella Buonriposi (Lei Lucca), che ha detto di ritenere che bisogna lasciare governare il governo, pur essendo critica sul decreto. Ma a sorprendere è stato il sì di Massimiliano Bindocci (M5S), che si è espresso a favore della sospensione per consentire ai comuni di affrontare meglio le ricadute del provvedimento.

Hanno assistito alla seduta alcuni rappresentanti di associazioni locali favorevoli all'accoglienza, tra cui Compartecipo, il gruppo Lucca di Emergency, i pensionati Cgil e la Città delle donne.


Questo articolo è stato letto volte.


bonito400


elettroKDM


Lucar


auditerigi


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Politica


martedì, 25 giugno 2019, 18:06

Farmacie comunali, Bindocci (M5S): "Situazione assurda"

"La commissione sulle società partecipate che si è riunita oggi ha reso evidente l'assurdità della situazione della società pubblico-privata che gestisce le farmacie municipali a Lucca". Lo scrive il consigliere comunale Massimiliano Bindocci, capogruppo del Movimento 5 Stelle nel consiglio comunale di Lucca


martedì, 25 giugno 2019, 16:14

Chiesa filippina dentro il Carmine, Barsanti (CasaPound): "Ma stiamo scherzando? Se la giunta è incapace dia le dimissioni"

È una dura presa di posizione quella del consigliere comunale di CasaPound contro l'ipotesi dell'acquisto da parte della comunità filippina della chiesa del Carmine


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 25 giugno 2019, 15:27

Il centrodestra: "Stadio e strutture sportive, gravi colpe del Comune. Che racconta bugie"

"Stadio e strutture sportive, gravi colpe dell'amministrazione Tambellini: bugie su bugie e rinvio dei problemi". Partiti e liste civiche di centrodestra vanno all'attacco della giunta


martedì, 25 giugno 2019, 12:25

Di Vito (SìAmoLucca): "Caos Pronto Soccorso, colpa dell'indifferenza di sindaco e regione"

Lo sottolinea in una nota il consigliere comunale Alessandro Di Vito per conto della lista civica SìAmoLucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 24 giugno 2019, 17:47

Lucchese, Tambellini e Ragghianti: "Nessuna collaborazione con attuale proprietà"

Il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, e l'assessore allo sport, Stefano Ragghianti, commentano la mancata iscrizione della Lucchese al campionato di calcio di serie C e annunciano che l'amministrazione comunale non ha più intenzione di collaborare con l'attuale proprietà della società


lunedì, 24 giugno 2019, 17:46

Civiche e partiti di centrodestra: "Area vivai Testi, già fatto l'accordo per l'acquisto? Il Comune chiarisca"

Area vivai Testi acquistata dal Comune nel 2020? E' quanto chiedono i consiglieri comunali di SìAmo Lucca, Lucca in Movimento, Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia